Rubrica — In cucina

Il Mercatino Marchigiano al Centro Commerciale San Donato

A Novoli i sapori e l’artigianato sabato 6 e domenica 7 aprile. “Un aiuto concreto per le aziende terremotate”, spiegano i volontari dell’associazione. Cristiano Balli (Presidente del Quartiere 5): “C'è bisogno di tornare a far parlare delle eccellenze della Regione Marche dopo la ferita importante del terremoto”


Prodotti artigianali, street food, animazione e musica. Ha il sapore della solidarietà il mercatino marchigiano che sabato 6 e domenica 7 aprile animerà il centro commerciale San Donato, tra via di Novoli e via Forlanini. Nell’ampia piazza del centro polifunzionale, cuore di un quartiere sempre più vitale e ricco di proposte, troveranno spazio gli stand di cinquantadue aziende artigiane delle Marche per gran parte terremotate.

Dai tartufi al vino cotto, dalla Vernaccia al crema latte di asina. E poi pasta, miele, oli essenziali, salumi, calzature e pelletteria. Ecco un piccolo assaggio dei prodotti che potremo scoprire. L’iniziativa nasce grazie all’associazione Piazza San Donato e vede insieme Comune di Firenze, Regione Marche, Confartigianato e Cna delle Marche, Immobiliari Novoli e Garden Eventi.

L’idea è stata proprio dei volontari di Piazza San Donato, associazione che da anni sta dando anima e corpo per far vivere il quartiere. Ed è stata immediatamente raccolta con grande entusiasmo dai marchigiani, felicissimi di partecipare a questo ‘esperimento pilota’ che, se tutto andrà bene, sarà poi proposto anche in altre città italiane. Purtroppo i territori martoriati dagli eventi sismici del 2016 e del 2017 stentano a rialzare la testa, nonostante l’impegno e la tenacia. Di qui l’importanza di sostenere e di dare visibilità ad aziende e a prodotti che la maggior parte dei fiorentini ignora. “Sarà una bella iniziativa di solidarietà, ma anche una preziosa occasione per conoscere una realtà economica e sociale che, all’improvviso, si è trovata costretta a ripartire da zero”, le parole di Annalisa Camellini e Paolo Caldesi di Piazza San Donato. La Regione Marche sarà presente con un proprio stand per la promozione turistica del territorio. “Si tratta di un esperimento per noi molto importante – afferma l’assessore regionale alle attività produttive delle Marche, Manuela Boro – e ci auguriamo di poterlo replicare nelle più importanti città d’Italia”.

Durante la due giorni spazio infine ai gonfiabili e all’animazione di Garden Eventi. Perché a San Donato il divertimento per i più piccini non manca mai. Il mercatino marchigiano sarà aperto il 6 aprile dalle 9 alle 22,30 e il giorno dopo dalle 9 alle 20.

“Il Quartiere di San Donato sta diventando un nuovo centro della città. Un luogo dove ognuno sta facendo la sua parte: l'avvio della tramvia, le nuove residenze, il villaggio universitario ed il lavoro dell'associazione Piazza San Donato che sta cercando di rendere a misura di persona la vita dei cittadini. Questa iniziativa – spiega il presidente del Quartiere 5 Cristiano Balli – s'inserisce molto bene nella piazza San Donato. Mi fa piacere che un mercatino possa raccontare la storia delle Marche mettendo in risalto l'artigianato ed il saper fare in un luogo, la piazza di San Donato, che un tempo aveva una vocazione strettamente industriale. C'è bisogno di tornare a far parlare delle eccellenze della Regione Marche dopo la ferita importante del terremoto ed il Quartiere 5 di Firenze, farà la sua parte”.

Redazione Nove da Firenze