Rubrica — In cucina

Il 10 agosto la notte di San Lorenzo tra calici e osservazioni dalle vigne toscane

Vini e sapori del territorio, musica dal vivo e osservazione astronomica nel centro storico di Rapolano Terme, come all'Osservatorio polifunzionale del Chianti


C’è ancora tempo per godere dei tanti programmi promossi dalle cantine toscane in occasione di Calici di Stelle. Fino al 12 agosto l’appuntamento promosso dal Movimento Turismo del Vino Toscana nelle aziende socie sparse per tutta la regione, vedrà impegnate ancora molte aziende vitivinicole, dal Chianti alla Maremma, passando per Montalcino e l’alta Toscana. Il successo dei primi giorni, l’evento è partito infatti dal 2 agosto, ha confermato anche per questa edizione che la manifestazione è un cult dell’estate. E ora l’attenzione si sposta tutta per la notte di San Lorenzo, il 10 agosto, quando tradizionalmente ci si ferma a osservare le stelle. Perché non farlo con un calice di vino in mano, magari da un vigneto da dove la vista è ancora più nitida grazie alla lontananza dalle luci dei centri abitati? Le cantine della Toscana offrono dall’8 al 12 agosto ancora tanti appuntamenti a partire dal tramonto in poi. Dal 1996 è l’evento promosso dal Movimento Turismo Vino in tutta Italia durante il periodo estivo. Un marchio registrato dal Movimento che apre le porte a oltre un milione di visitatori (questi i numeri della passata edizione) in una notte particolare come quella di San Lorenzo, il 10 agosto, ma anche nelle serate estive italiane scelte per questo evento ormai sempre più atteso dagli appassionati. Collabora all’iniziativa l’Associazione nazionale Città del Vino che in occasione di Calici di Stelle contribuisce a promuovere serate nelle piazze dei propri comuni associati.

“Ballando sotto le stelle”, i programmi

 Al motto di “Ballando sotto le stelle”, il tema scelto dalla Toscana per questa edizione, nelle cantine si potranno vivere momenti incredibili e di diverso genere: dall’apericena con l’intrattenimento blues e la vista delle stelle dal castello, alla degustazione con il “vintage pianobar”. Inoltre feste con opere artistiche realizzate in cantina, ancora cibo di strada e dj set con cabaret nel vigneto. Ci sarà anche chi aprirà le porte dei “tetti” per degustare vino da una posizione unica e infine assaggi e merende in vigna anche con gli astronomi che insegneranno a guardare le stelle. Tutti i programmi sono disponibili e consultabili sul portale del Movimento Turismo del Vino.

Degustazioni di vini e sapori del territorio, musica e animazione prima di alzare gli occhi al cielo per ammirare le stelle cadenti. Rapolano Terme si prepara ad accogliere una nuova edizione di Calici di Stelle con una ricca serata nel centro storico, in programma venerdì 10 agosto a partire dalle ore 19.30. L’evento animerà il paese con punti ristoro allestiti lungo le vie del centro storico, dove sarà possibile assaggiare prodotti locali e degustare i vini del Consorzio Vini DOC Grance Senesi con un carnet che conterrà quattro buoni per i piatti e tre per i calici di vino. La serata sarà accompagnata dalla musica dal vivo della Banda dell’Associazione Sorgente Musicale, in Piazza del Castellare, e del gruppo R.E.B., in Piazza Matteotti. In Piazza della Repubblica sarà possibile ammirare anche le stelle con l'osservatorio astronomico a cura del Gruppo Astrofili Rapolano.

A naso all’insù, a rimirar le stelle, aiutati dall’occhio della scienza, uno dei più grandi d’Italia, immersi nella totale assenza di luce. E’ un’esperienza genuina, naturalistica e scientifica, quella proposta dall’Osservatorio polifunzionale del Chianti che nella notte di San Lorenzo, venerdì 10 agosto, dalle ore 21.30, aprirà le porte al pubblico con l’iniziativa “Chianti di Stelle”, in collaborazione con l’Unione comunale del Chianti fiorentino. La cupola apre una finestra su uno dei cieli più limpidi e puliti del paese e la magia del cosmo ha inizio. Sarà il telescopio Macron, di cui è dotato l’osservatorio chiantigiano, a mostrare l pubblico, adulti e bambini, che gli unici corpi a brillare, nel giorno che invita ad esprimere desideri e a realizzare sogni proiettandoli nell’universo, saranno le stelle, in un abbraccio che la natura regalerà alle colline immerse tra Chianti e Valdelsa. La serata, guidata dai volontari dell’associazione Amici dell’Opc, propone visite all’Osservatorio e osservazioni guidate fino alla mezzanotte. La prenotazione è obbligatoria. E' ammesso un numero massimo di visitatori pari a 100. Info e preno: telefono: 333 1192517 e.mail: prenota@osservatoriochianti.it. Nella struttura, caratterizzata da quattro sezioni (astronomica, ambientale, meteorologica, sismica), coabitano scienza, ricerca e cultura. Con l’imprimatur di una madrina d’eccezione, Margherita Hack, che lo ha tenuto a battesimo otto anni fa, l’Osservatorio è un fulcro sociale dove in ogni stagione dell’anno si tengono osservazioni e visite guidate per cittadini e turisti, science camp per ragazzi, incontri, convegni, mostre d’arte contemporanea ed eventi musicali.

Redazione Nove da Firenze