Firenze fino a mezzanotte si veste di blu per i diritti dell'infanzia

Unicef, Istituto degli Innocenti e Comune aderiscono all’iniziativa #GoBlue per celebrare tre importanti anniversari: il 30 ° della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia, il 600 ° della fondazione dell'Istituto degli Innocenti e il 30 ° dell’istituzione del Centro Unicef - Innocenti


Firenze, 20 novembre 2019 - La Città di Firenze si è unita al Centro di Ricerca UNICEF-Innocenti e all'Istituto degli Innocenti per partecipare alla consueta iniziativa #GoBlue lanciata da UNICEF in tutto il mondo e illuminare di blu i simbolici monumenti fiorentini: le sei antiche porte di Firenze, la Basilica di S. Miniato e la facciata dell'Istituto degli Innocenti. Quest’anno l'evento celebra anche il trentesimo anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo, il 600 ° anniversario della fondazione dell'Istituto degli Innocenti e il trentesimo anno dall'istituzione del Centro di ricerca UNICEF - Innocenti.

La Giornata mondiale dell’infanzia viene celebrata ogni anno il 20 novembre, data in cui la Convenzione sui diritti dell’infanzia (Convention on the Rigths of the Child - CRC) è stato adottata nel 1989. La CRC è la convenzione delle Nazioni Unite più ampiamente ratificata ed è stata firmata da 196 paesi. L'Italia è stata uno dei primi firmatari della Convenzione, sostenendo anche il suo impegno con il grande contributo finanziario per fondare e sostenere il Centro di ricerca UNICEF - Innocenti presso l'Istituto degli Innocenti, a Firenze.

Con la luce blu, il Loggiato degli Innocenti e la Città di Firenze ricordano a migliaia di visitatori e residenti di rinnovare l'impegno nei confronti dei bambini che tutte le nazioni del mondo hanno preso trenta anni fa approvando la Convenzione dei diritti dell'infanzia.

Oggi a partire dal tramonto e fino a mezzanotte una installazione multimediale sulla facciata dell’Istituto degli Innocenti in Piazza SS Annunziata ricorda a tutti i passanti questa Giornata mondiale.

“Oggi Firenze si unisce a decine di migliaia di città in Italia e nel mondo in cui i monumenti più noti diventeranno di colore blu durante la Giornata mondiale dell’infanzia per richiamare simbolicamente una maggiore attenzione ai diritti e a un futuro più luminoso per tutti i bambini", ha affermato Priscilla Idele, Direttrice a.i. dell'UNICEF Innocenti, “Siamo particolarmente orgogliosi di far parte di questa grande iniziativa globale, ma siamo ancora più orgogliosi quest'anno di celebrare contemporaneamente i 30 anni della nostra presenza a Firenze, così come i 600 anni dell'Istituto degli Innocenti che ci ospita da 30 anni.".

“Questo luogo dedicato alla cura e all’educazione dei bambini, dove da seicento anni si lavora per difendere i diritti dei più piccoli - dice la presidente dell’Istituto degli Innocenti, Maria Grazia Giuffrida – è il luogo più adatto per celebrare a Firenze la Giornata dell’infanzia. Grazie a UNICEF il rinascimentale loggiato di piazza Santissima Annunziata sotto cui si trova la finestrella ferrata, simbolo della prima accoglienza agli Innocenti, si colora di blu in questa serata particolare che ci aiuta a riflettere su quanto resta da fare perché i diritti enunciati 30 anni fa dalla Convenzione ONU siano reali per tutti i bambini del mondo. Le celebrazioni del Seicentenario dell’Istituto degli Innocenti ci hanno aiutato a ricordare con commozione la storia che è passata da qui ma soprattutto ci permettono di rinnovare l’impegno a essere al fianco delle istituzioni, cittadine, regionali ma anche nazionali e internazionali per supportare le politiche in favore dell’infanzia e dell’adolescenza”.

“La luce blu che oggi, in via eccezionale, illumina il loggiato brunelleschiano dell'Istituto degli Innocenti – commenta Giovanni Palumbo, direttore generale dell’Istituto degli Innocenti - vuole accendere i riflettori sui bambini e sui loro diritti. Penso, in particolare, ai diritti di quei bambini che scappano dai loro paesi e dalle guerre, vivono sofferenze e difficoltà inaudite e sono, loro malgrado, costretti a diventare adulti prima del tempo. Il blu è già il colore dell'Istituto degli Innocenti ed è anche il colore di UNICEF. Auspichiamo allora che il blu possa sempre di più diventare in tutto il mondo il colore dei bambini e dei loro diritti, delle loro speranze, del futuro. Noi continueremo a tingere di blu i nostri pensieri e le nostre azioni quotidiane concrete per la tutela e le promozione dell'infanzia e dell'adolescenza”.

“L’attenzione ai diritti dei bambini e degli adolescenti è fondamentale e giornate come questa sono importanti per mantenere alta l’attenzione su tutti i pericoli ai quali sono esposti, in Italia e nel mondo” ha detto l’assessore Sara Funaro che ha aggiunto: “Quest’anno illuminiamo di blu la Basilica di San Miniato, l’Istituto degli Innocenti e le antiche porte della città come simbolo dell’apertura e dell’abbraccio di Firenze verso il rispetto dei diritti dei bambini. Sull’importanza di garantire i diritti ai cittadini più piccoli c’è un consenso universale ma purtroppo bisogna lavorare ancora perché tanti di loro sono, anche in Italia, vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati o vivono in condizioni di grave trascuratezza”

Secondo il nuovo rapporto dell'UNICEF "Ogni diritto per ogni bambino" preparato per i 30 anni della Convenzione sui diritti dell'infanzia, i tassi di mortalità globale per i bambini di età inferiore ai 5 anni sono diminuiti di circa il 60% negli ultimi 30 anni ; il numero di bambini in età scolare che non vanno a scuola è diminuito dal 18 all'8%; la copertura della vaccinazione contro DTP-3 e il morbillo ha raggiunto l'86% nel 2018. Tuttavia, nel 2018 sono morti ogni giorno 15.000 bambini di età inferiore ai 5 anni; più di 1 bambino su 4 vive in paesi colpiti da conflitti o catastrofi naturali; quasi 20 milioni di bambini sono a rischio di contrarre malattie prevenibili con il vaccino. Molto è stato fatto, ma la disuguaglianza, i cambiamenti climatici, la salute mentale, l'abbandono scolastico, Internet rappresentano nuove sfide per la protezione delle generazioni future e dei loro diritti.

I diritti dei bambini sono universali e senza tempo, ma l'infanzia è cambiata molto negli ultimi 30 anni e oggi i bambini sono agenti del loro futuro e rivendicano i loro diritti. Ci ricordano che dobbiamo agire sulla base della promessa fatta 30 anni fa per garantire che nessun bambino sia lasciato indietro.

Una breve cerimonia per illuminare di blu il Loggiato degli Innocenti si è tenuta oggi alle 17:30 davanti all’Istituto degli Innocenti in Piazza Santissima Annunziata a Firenze. Alla cerimonia hanno partecipato: Maria Grazia Giuffrida, Presidente dell’Istituto degli Innocenti; Priscilla Idele, Direttrice a.i. dell'UNICEF Innocenti; Sara Funaro, Assessore all’Educazione, Diritti e Pari Opportunità del Comune di Firenze; Giovanni Palumbo, Direttore Generale dell’Istituto degli Innocenti.

Redazione Nove da Firenze