F.I.L.A. incontra il mondo della scuola a Didacta: Fortezza da Basso 9-11 ottobre

La storica azienda fiorentina di "lapis e affini", che sta per compiere cento anni, presenterà le sue novità in modo creativo


4 ottobre 2019 - Dal 9 all’11 ottobre, F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini torna a Didacta, l'appuntamento fieristico dedicato all’istruzione e, in linea con la filosofia aziendale, presenta le sue novità in modo creativo e immersivo, trasformando il suo stand nel F.I.L.A. Lab Experience.

Accolti dalla bellezza della Fortezza Da Basso di Firenze, tutti gli insegnanti potranno infatti testare in prima persona i prodotti e trovare spunti sulle attività da svolgere in classe, adattandole al loro programma didattico, grazie agli speciali laboratori messi a punto da uno staff di professionisti.

Per gli insegnanti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, cinque proposte sviluppate su quattro macro aree tematiche: modelling, lettering/grafica, disegno pittorico e carta. Degli incontri ad hoc grazie a cui scoprire nuovi materiali e come declinarli nelle diverse modalità espressive.

  • Modelling art: accompagnati da Das Smart, la speciale pasta da modellare termoindurente, verrà approfondita la tecnica della murrina rivisitata in chiave contemporanea.
  • Graffiti lettering: un laboratorio dedicato all'arte di disegnare lettere giocando con strutture ed elementi grafici, sviluppato in due declinazioni, una più artistica, l’altra grafica. Sulla carta di alta qualità Canson, le lettere prenderanno forma grazie a LYRA Aquabrush, il pennarello a doppia punta - fine per tratti precisi, contorni e dettagli, a pennello flessibile per ampie campiture - e LYRA Mark All, la nuova linea di marcatori a tempera multi superficie.
  • Emotional water drawing: gli insegnati saranno guidati a utilizzare la tecnica dell’acquerello per trasformare con i colori LYRA Aquacolor un paesaggio disegnato con pastelli.
  • Paper modelling: l’affascinante mondo della carta e della sua manipolazione verrà sviluppato in un lab ad hoc dove s’imparerà a realizzare un fiore tridimensionale con la tecnica dello strappo e del collage, naturalmente supportati dalla carta Canson.

L’experience prosegue poi con i laboratori sviluppati per gli insegnanti delle scuole primaria e dell’infanzia. Tre le declinazioni a loro dedicate.

  • Libri primi: il lab studiato per sperimentare le caratteristiche, gli accostamenti, il taglio, lo strappo, la foratura di carte diverse e realizzare così un libro capace di raccontare anche senza le parole attraverso la materia prima. Una proposta per avvicinare i partecipanti all’oggetto libro e rendere visibili le possibilità della carta come materia.
  • Lettere, tratto, personalità: per indagare con il tratto e con diversi strumenti - a partire da Tratto Pen, la penna-pennarello per eccellenza - le “personalità” delle lettere, fino a creare un alfabeto di linee e curve Tremolanti, Leggere, Pesanti, Spezzate, Continue, Eteree, Forti, Rapide, Lente. Una proposta per giocare con la scrittura e il segno grafico attraverso il gesto e le emozioni.
  • Modellare il colore: il colore è caratteristica della materia e può essere modellato e sperimentato. Un laboratorio per testare secondo il principio della sintesi sottrattiva, modellando il DAS a partire dai tre colori primari per comprendere come ampliare il cerchio cromatico. Una proposta per sperimentare attraverso la pasta modellabile i colori primari e secondari.

Tutti i soggetti realizzati durante i laboratori saranno un ricordo per i partecipanti, uno spunto da portare in classe per ripercorrere insieme gli step della creazione.

Oltre agli appuntamenti immersivi firmati F.I.L.A. Lab Experience, Didacta sarà l’occasione per scoprire le tante iniziative portate avanti dall’Azienda, come i concorsi scuola, Premio GIOTTO La matita delle idee (dedicato alle scuole dell’infanzia e primarie) e Premio LYRA (dedicato alle scuole secondarie di primogrado), quest’anno uniti sotto il titolo “Cento di questi anni”. Un’edizione speciale per celebrare 100 anni di innovazione, 100 anni di pensiero creativo, 100 anni di rivoluzioni artistiche.

Ottobre diventa così un momento speciale per F.I.L.A., l’occasione per incontrare e fortificare l’unione con chi ogni giorno dà vita alla scuola, per supportare insieme la crescita a colori delle nuove generazioni.

________________________________________________________________________________________________

F.I.L.A. (Fabbrica Italiana Lapis ed Affini), nata a Firenze nel 1920 e gestita dal 1956 dalla famiglia Candela, è una Società italiana e una delle realtà industriali e commerciali più solide, dinamiche, innovative e in crescita sul mercato. Dal novembre 2015, F.I.L.A. è quotata alla Borsa di Milano, segmento STAR. L’azienda, con un fatturato di oltre 600 milioni di euro al 31 dicembre 2018, ha registrato negli ultimi vent’anni una crescita significativa e ha perseguito una serie di acquisizioni strategiche, fra cui l’italiana Adica Pongo, le statunitensi Dixon Ticonderoga ed il Gruppo Pacon, la tedesca LYRA, la messicana Lapiceria Mexicana, l’inglese Daler-Rowney Lukas e la francese Canson fondata dalla famiglia Montgolfier nel 1557.F.I.L.A. è l’icona della creatività italiana nel mondo con i suoi prodotti per colorare, disegnare, modellare, scrivere e dipingere grazie a marchi come Giotto, Tratto, Das, Didò, Pongo, Lyra, Doms, Maimeri, Daler-Rowney, Canson, Princeton e Strathmore. Fin dalle sue origini, F.I.L.A. ha scelto di sviluppare la propria crescita sulla base dell’innovazione continua, sia di tecnologie sia di prodotti, col fine di dare alle persone la possibilità di esprimere le proprie idee e il proprio talento con strumenti qualitativamente eccellenti. Inoltre, F.I.L.A. e le aziende del Gruppo collaborano con le Istituzioni sostenendo progetti educativi e culturali per valorizzare la creatività e la capacità espressiva degli individui e per rendere la cultura un’opportunità accessibile a tutti. F.I.L.A. è attiva con 21 stabilimenti produttivi (due dei quali in Italia) e 35 filiali commerciali nel mondo e impiega circa 9.500 persone.

Redazione Nove da Firenze