Fabrizio Bosso chiude il 33° Valdarno Jazz Festival

Il trombettista sabato 27 aprile, ore 21.30, all'Auditorium Le Fornaci a Terranuova Bracciolini


Sarà il trombettista Fabrizio Bosso, insieme all’organico di Valdarno Musiche Collective, il prestigioso protagonista dell’appuntamento di chiusura della 33^ edizione del Valdarno Jazz Festival – Winter Edition, in programma sabato 27 aprile alle 21.30 presso l’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini. Il festival, diretto dai musicisti Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia, che ha portato i grandi nomi del jazz internazionale nel Valdarno, nei comuni di Loro Ciuffenna, Terranuova Bracciolini, Figline e Incisa Valdarno, è realizzato in collaborazione con Music Pool e Valdarno Culture.

Al Valdarno Jazz Festival le star internazionali della musica non sono solo chiamate ad esibirsi ma, a produrre e partecipare in modo attivo alla realizzazione di progetti del territorio, come nel caso del nuovo organico del VMC, composto da musicisti del Valdarno e zone limitrofe, che in questa nuova stagione ha avuto l’occasione unica di collaborare al fianco di uno dei più grandi musicisti Italiani della scena contemporanea mondiale: il trombettista Fabrizio Bosso. Il nuovo progetto del VMC si concretizzerà nella realizzazione di un repertorio composto da brani originali di Bosso e alcuni temi cari all’autore, frutto di lunghi mesi di lavoro nei quali la sua musica originale è stata riadattata e arrangiata per il nuovo organico sotto la direzione di Daniele Malvisi, Gianmarco Scaglia e lo stesso Bosso. Sul palco, diretti da Daniele Malvisi ci saranno: Marzia Neri, voce; Simone Baldini Tosi voce e violino; Bernardo Sacconi al contrabbasso; Michele Andriola alla batteria; Lucio Rosa alla chitarra; Funatzo Madoca alla fisarmonica; Federico Bientinesi al basso tuba; Paolo Giusti al trombone; Christian Pujo alla tromba; Francesco Dondi al sax alto e Manuele Caporali al sax tenore e clarinetto.

"Siamo giunti alla conclusione di una stagione che ci rende molto felici - aggiunge Daniele Malvisi. Chiuderemo con un appuntamento imperdibile, arricchito dalla presenza prestigiosa del trombettista Fabrizio Bosso, presentando in anteprima un concerto che è frutto di un lavoro incessante di prove e scrittura musicale che ha tenuto impegnati i nostri ragazzi dal mese di novembre fino ad oggi. Il repertorio del concerto, per lo più composto da brani originali del jazzista internazionale, è frutto di una profonda ricerca di stile e genere che ha visto impegnati nel ruolo di arrangiatori anche alcuni ragazzi del nostro collettivo. Quest’anno gli appuntamenti sono stati molto frequentati con una grande adesione di pubblico, e a differenza degli altri anni, abbiamo avuto una vertiginosa crescita di presenza di giovani dai 14 ai 20 anni. Questo ci rende particolarmente orgogliosi di ciò che stiamo facendo e del tipo di programmazione che offriamo. I nostri ringraziamenti vanno senz’altro al Comune di Terranuova Bracciolini, l’assessore Barbuti in particolare e all’associazione Macma”.

L’evento è realizzato in collaborazione con associazione Macma, all’interno della programmazione della 9/a edizione del festival Sguardi sul Reale.

Fabrizio Bosso si è diplomato al conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, completando i suoi studi al St. Mary's College di Washington DC. Nel corso della sua carriera, numerose le collaborazioni con artisti quali Stefano Di Battista, Paolo Fresu, Aldo Romano, Flavio Boltro, Mario Biondi, Sergio Cammariere, Bob Mintzer, Tullio De Piscopo, Paolo Di Sabatino, Randy Brecker, Olen Cesari, Simona Molinari, Nina Zilli, Raphael Gualazzi, Ivana Spagna, Tiziano Ferro, Renato Zero, Fabio Concato.

Redazione Nove da Firenze