Rubrica — Spettacolo

Empoli: da domani la IV edizione del BEAT Festival

Concerti, eventi, sport, cibo, grandi novità per l’evento toscano di fine agosto al Parco di Serravalle. In apertura a I Ministri, Motta e Cosmo


EMPOLI - Arriva alla quarta edizione il Beat Festival di Empoli che da domani 24 agosto (e poi 25, 26, 30 e 31) accoglierà il meglio della musica indie rock italiana oltre ai paladini del punk rock d’oltreoceano i Sum 41. Il Beat Festival, sull’onda delle oltre 100.000 persone transitate nella scorsa edizione si conferma come uno dei festival più innovativi nel panorama nazionale grazie alla magnifica location del Parco di Serravalle che consente un evento immerso nella natura e nella musica all’aperto. Gli ingredienti base di una ricetta vincente sono sempre: grande musica live (main stage e 2 palchi collaterali), DJ Set, street food, birre artigianali, sport e divertimento ad Empoli, nel cuore della Toscana. 5 giorni nel complesso ricche di iniziative a partire dalle 17:00 fino alle 2 di notte

MAIN STAGE

Ancora una volta il piatto forte del Festival sarà la musica sul main stage che vedrà in scena numerosi protagonisti. L’apertura del Festival sarà affidata venerdì 24 agosto ai Ministri freschi di pubblicazione del quarto album in studio “Fidatevi” che li ha consolidati come una vera realtà rock italiana con sempre più fan. Il trio formato da Davide Autelitano (voce/basso), Federico Dragogna (chitarre) e Michele Esposito (batteria) promette uno show da non perdere. In apertura la band toscana rivelazione dei Siberia: il loro nuovo album “Si vuole scappare”, il secondo del quartetto, propone un pop cantautore con venature new wave. Inizieranno la serata i fiorentini Il Colle con il loro #arnopop. Inizio concerti ore 20:00, ingresso 12€. Sabato 25 agosto andrà in scena nell’unica data toscana dell’estate il concerto di Motta: l’ex voce dei Criminal Jokers ha pubblicato il secondo album solista “Vivere o morire” entrato subito nella Top5 dei dischi italiani più venduti seguito da pochi concerti evento in Italia. L’artista livornese, già vincitore all’esordio della Targa Tenco miglior Opera Prima con i suoi brani, tra cui l’ultimo singolo “La nostra ultima canzone”, incanterà il pubblico. Ad aprire il concerto l’artista milanese giramondo Jack Jaselli, Emme ed il cantautore toscano Federico Biagetti. Inizio concerti ore 20:00, ingresso 20€.

Domenica 26 agosto il palco sarà tutto per Cosmo, con il suo show tra pop ed elettronica sull’onda lunga del suo terzo album “Cosmotronic”. Non mancheranno le sue hit con oltre 4 milioni di streaming ciascuna come “Sei la mia città o “L’ultima festa”. Opening act ufficiale affidato al cantautore Postino che presenta le sue hit che hanno spopolato su Spotify. Inizio concerti ore 20:00, ingresso 16-18 €.

Dopo qualche giorno di pausa il festival riprende giovedì 30 agosto con il grande concerto dei Sum 41: la punk rock band canadese guidata da Deryck Whibley continua a girare il mondo portando i loro riff chitarristici e coinvolgenti a far saltare il pubblico grazie ai loro singoli più famosi come “In Too Deep” o “Fat Lip”. Sulle stesse onde sonore, per un vero e proprio giorno di punk scatenato, i texani Waterparks, gli italianissimi T.F.V. da Reggio Emilia che presenteranno il loro nuovo singolo “America”. Sound più pop per gli australiani The Faim che apriranno la serata. Inizio concerti ore 19:00, ingresso 30€. Chiusura del Festival venerdì 31 agosto affidata ad un’altra band promessa della musica italiana: i Canova. Il gruppo milanese con un solo album “Avete ragione tutti” ha messo d’accordo pubblico e critica: pop sincero che li ha portati a girare tutta la penisola. Prima di loro gli Eugenio in Via Di Gioia, i Viito ed i Telestar a completare una line-up ricchissima. Inizio concerti ore 19:30, ingresso 12-14€.

La musica al Beat Festival non è solo Main Stage ma anche il Palco Orme Radio (ingresso libero) che quest'anno sarà un vero e proprio laboratorio musicale e artistico che coinvolgerà numerosi soggetti con musica dal vivo, Dj set, etc. Saranno presenti band come Giulio Wilson, Maniscalco Maldestro, Radio Lausberg, Marco Calliari, Dollaro d’onore, Zizzania, Kerouac e molti altri.

Altra location per la musica sarà la Jump Rock Arena con decine di gruppi si esibiranno dal pomeriggio a tarda notte, band emergenti, locali ma anche provenienti da tutta Italia. Insieme per una sorta di grande live che durerà 5 giorni.

NOVITÀ

La quarta edizione del Beat Festival si arricchisce di una nuova straordinaria area. All’interno del parco di Serravalle infatti, uno spazio sarà dedicata all’arte e alle emozioni del circo MagdaClan. Per tutti i giorni del festival saranno in programma due imperdibili show, alle 20.30 e alle 23 all’interno del tendone del Magdaclan (ingresso 12€, 8€ per ragazzi da 5 a 12 anni e gratuito per i minori di 5 anni).La nuova edizione sancisce la partnership con Il Mercantile, un market di handmade e vintage tra i più apprezzati in Italia. Altra novità lo skate park, un’area dove praticare lo skateboard con musica hip-hop e un’attitudine street. Confermata l’area sportiva con decine di associazioni sportive che si esibiranno sul prato del parco di Serravalle. Dalla danza alla pallavolo, dal judo fino al calcio. Beat si trasformerà in una grande arena dedicata a grandi e piccini che vorranno prendere contatto con gli sport, osservare le esibizioni o partecipare direttamente sotto la guida di esperti istruttori. Non mancherà la grande area food con le numerose proposte dello street food e le innumerevoli birrerie artigianali con i loro prodotti.

IL PARCO

 Grande protagonista sarà però, prima di tutto, la location: il Parco di Serravalle. Grandi concerti sul palco del Beat Festival, musica live immersi nel parco e nei boschetti, buon cibo da gustare al fresco del prato del Parco di Serravalle, ma anche tanto sport. Uno dei marchi di fabbrica di Beat fin dalla sua nascita. D’altra parte quell’area verde è da sempre teatro di momenti di tempo libero dedicati al divertimento e al benessere facendo varie attività sportive. In questi primi tre anni Beat è diventato anche una vetrina ambita per tutte le associazioni cittadine, e non, che hanno la possibilità di mostrarsi e presentarsi di fronte a un grande pubblico, in particolare formato da giovani, giovanissimi e dalle loro famiglie. Tante le realtà empolesi che animeranno una parte del grande parco cittadino. Uno spazio dove poter liberare la propria voglia di fare attività fisica e di giocare all’aria aperta in una splendida cornice naturale che sarà animato ancora una volta dagli speaker e dalla musica di Radio Lady. Grazie alla collaborazione del Comune di Empoli e delle associazioni sportive del territorio, saranno organizzati piccoli tornei di sport tradizionali, ma anche di altre discipline emergenti.

ASSOCIAZIONISMO

 Anche il sociale avrà un suo spazio a Beat. Un’area centralissima che lo scorso anno fu fulcro di tante attività. «È importante che alcune associazioni locali, abbiano aderito – spiega l’assessore alle politiche sociali Arianna Poggi – sarà una piccola ma intensa fotografia delle loro attività. L’Auser Filo d’Argento avrà un proprio stand in cui volontari faranno vedere come si creano le bambole della sartoria, ma anche tanti libri e cuscini aspettano i bambini dove i nonni e non solo leggeranno loro le favole. A contorno piccole attività faranno da cornice. Sarà fatta anche la vendita di prodotti di sartoria fatti a mano per l’autofinanziamento delle proprie attività. L’associazione Il Ponte Trovamici organizzerà per i più piccoli laboratori per bambini che hanno avuto grande successo lo scorso anno, dando ai bimbi l’occasione di liberare la loro creatività. Spazio anche a La Costruenda e alla promozione del carciofo empolese, dalla sagra ad altre iniziative: sarà l’occasione per far conoscere questo prodotto tipico a tante persone che arrivano da fuori città. Infine lo Sprar dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa insieme a quello del Valdarno propone un mercatino di artigianato e sartoria sociale, negli ultimi due giorni invece spazio alle acconciature africane e alla conoscenza delle lingue africane».

VIOLENZA DI GENERE

Per il progetto “Mai in Silenzio: la musica contro la violenza di genere” è stato lanciato lo scorso marzo un bando aperto ai musicisti e gruppi toscani under 35 per la scrittura e interpretazione di un brano originale cantato in italiano, che trattasse il tema della violenza di genere e del rapporto tra i sessi, degli atteggiamenti negativi e di sopraffazione che sono il terreno su cui si produce violenza fisica o psicologica. La partecipazione è stata molto superiore alle aspettative con 101 - singoli musicisti e gruppi - che hanno risposto all’appello, scrivendo canzoni non banali e non scontate superando le difficoltà che un tale tema può porre. La giuria che ha decretato i vincitori era composta fra gli altri da musicisti di fama quali Irene Grandi, Dario Brunori, Francesco Guasti, Tommaso Novi e Diana Winter. I vincitori sono risultati (dal 1° al 5°) i Frigo con il brano “Leoni da cortile”; Giada Bernardini con “Come la pioggia”; Fogg con “Tutti tranne me”; Diari della fine con “Piccolo così” e Giò Mannucci con “la ballata dell’amore malato”. Fra i premi in palio oltre alla possibilità di realizzare delle proprie produzioni musicali, la realizzazione di concerti dove suonare i loro brani con l’obiettivo di sensibilizzare platee di giovani sul tema della violenza di genere, scopo primario del progetto. Al Beat Festival di Empoli, prima tappa del tour, suoneranno il 24 agosto Giò Mannucci in apertura de I Ministri; il 25 agosto FOGG in apertura di Motta e il 26 agosto i Diari della Fine in apertura di Cosmo. Le canzoni vincitrici del concorso sono trasmesse da tempo in rotazione su Controradio e sono ascoltabili su tutte le piattaforme di distribuzione digitale (itunes, youtube, spotify), basta cercare “Mai in Silenzio - il concorso”.

ORDINE PUBBLICO

 Per quanto riguarda l’ordine pubblico e la sicurezza: la zona del parco di Serravalle vedrà la presenza di pattuglie di polizia municipale, polizia di stato, carabinieri e Guardia di Finanza, inoltre personale del 118 e della Misericordia, presente anche la VAB. Mentre l’organizzazione ha messo in campo 20 steward più altro personale per regolare la viabilità nella zona del parcheggio.

 Ai frequentatori dell'area dove si svolge la manifestazione è vietato di introdurre cibi e bevande mantenuti in contenitori di vetro e lattine. Ai titolari di qualunque attività di somministrazione di alimenti e bevande, di attività di commercio dei prodotti alimentari e, in genere, a tutte le attività abilitate alla vendita di bevande in vetro e in lattine,è vietato vendere in bicchieri, bottiglie e in ogni caso, contenitori in vetro e in lattine. Le attività autorizzate possono vendere le bevande soltanto in bicchieri, bottiglie e in ogni caso, contenitori in plastica. Allo stesso tempo è vietato a chiunque consumare bevande contenute in bicchieri, bottiglie e in ogni caso, contenitori in vetro e in lattine e di abbandonare i contenitori fuori dagli appositi raccoglitori. Agli esercenti in sede fissa con sede nell'area dello Stadio e del Parco di Serravalle è vietato vendere per asporto bevande in bicchieri, bottiglie e, comunque contenitori in vetro e in lattine. La somministrazione e il consumo di bevande in bicchieri o bottiglie di vetro o in lattine potrà essere effettuata solo all’interno del locale, la vendita, per asporto, di bevande potrà essere effettuata soltanto in bottiglie di plastica. Le trasgressioni a questa specifica ordinanza, che è in vigore per la tutta la durata dell’evento, dalle 15 del 24 agosto alle 3 del 27 e dalle 15 del 30 alle 3 1 settembre, saranno punite con una sanzione pecuniaria pari a 150 euro.

Sul fronte viabilità le modifiche sono ridotte al minimo. È possibile accedere al piazzale sterrato del parco di Serravalle sia da Via delle Olimpiadi sia dalla rotatoria in fondo a via Basilicata. La modifica principale, ma che di fatto non cambia il transito veicolare, riguarda Via delle Olimpiadi, nel tratto compreso tra Via Carlo Alberto Dalla Chiesa e Via della Tinaia, dalle 8 di venerdì 24 Agosto alle 8 di lunedì 1 settembre è previsto un passaggio obbligatorio a sinistra per i veicoli provenienti dal lato Empoli, per riduzione di carreggiata, e il divieto di fermata per i veicoli provenienti dal lato Tinaia. In pratica è stata predisposta un’area per ospitare i mezzi dell’organizzazione proprio dietro al palco principale che ospita i concerti più importanti. Sempre per l’organizzazione è stata predisposta un’area riservata nel piazzale-parcheggio: nel tratto del piazzale sterrato, dall’accesso fino alla piscina comunale, fino al 1 settembre è in vigore il divieto di Sosta con rimozione coatta per tutti i veicoli eccetto quelli autorizzati e necessari per lo svolgimento della manifestazione. In ogni caso la maggior parte del piazzale sarà transitabile e utilizzato come posteggio auto per chi frequenterà il festival. Altre modifiche alla viabilità riguardano Via della Maratona, dove nei pressi dello stadio sarà predisposta un’area parcheggio dedicata all’organizzazione, e Via Serravalle e Via San Martino, che saranno percorribili solo per i residenti.

Redazione Nove da Firenze