Empoli, Brenda Barnini giura: «Sarò il sindaco dei cittadini e della città»

Presentazione della nuova giunta Masetti anche a Montelupo Fiorentino: un solo cambiamento per l’assessorato alle politiche sociali. Anche a Lastra a Signa prima seduta dell’assemblea cittadina dopo le amministrative del 26 maggio


EMPOLI – Prima seduta del Consiglio Comunale di Empoli del nuovo mandato amministrativo. Dopo le elezioni comunali del 26 maggio scorso, questa mattina, sabato 15 giugno 2019, si è insediata tutta l’assemblea comunale con qualche volto conosciuto e numerosi consiglieri alla prima esperienza. Sala consiliare del palazzo comunale di Via Giuseppe del Papa gremita anche dal pubblico e sala ‘Carmignani’ con la diretta streaming del consiglio comunale per permettere a tutti di seguire la seduta. Il consigliere Alessio Mantellassi (colui che ha ricevuto il maggior numero di voti alle ultime elezioni) ha assunto la presidenza dell’assemblea per procedere alla convalida degli eletti in consiglio e alla surroga di tre consiglieri che si sono dimessi in quanto sono stati chiamati dal sindaco a ricoprire il ruolo di assessori comunali. L’assemblea è quindi passata all’elezione del presidente, che è stato eletto alla terza votazione. È stato votato presidente il consigliere Alessio Mantellassi (PD), eletto con 16 voti: Mantellassi compirà 24 anni il prossimo 16 agosto, che al termine della seduta ha ricevuto simbolicamente il campanello dall’ormai ex presidente Roberto Bagnoli. Eletta vicepresidente, anche in questo caso alla terza votazione, la consigliera Anna Baldi (M5S).

Quindi, il sindaco Brenda Barnini ha giurato per la seconda volta sulla Costituzione della Repubblica Italiana com’era avvenuto esattamente 5 anni fa, il 14 giugno 2014: «Giurare sulla Costituzione per la seconda volta da sindaco è stata una grande emozione. Forte come forte è il senso di responsabilità che sento verso la nostra comunità – ha detto Brenda Barnini –. Lavorerò per essere il sindaco dei cittadini e della città, pensando tanto ai problemi di tutti i giorni quanto alla costruzione di nuove prospettive di sviluppo per Empoli».

Il sindaco ha poi comunicato al Consiglio e alla città i nomi dei membri della Giunta comunale e le relative materie di competenza. La Giunta che affianca Brenda Barnini (Deleghe: bilancio, personale, educazione e infanzia, società partecipate) è composta dai seguenti assessori: Fabio Barsottini vicesindaco, lavori pubblici, infrastrutture, mobilità, urbanistica, edilizia, rapporti con il consiglio comunale; Fabrizio Biuzzi sport, associazionismo, volontariato; Adolfo Bellucci manutenzione strade, scuole, cimiteri, immobili, impianti, consorzi stradali; Massimo Marconcini ambiente, agricoltura, tutela degli animali, protezione civile, tutela del territorio, legalità politiche del lavoro; Antonio Ponzo Pellegrini: commercio, attività produttive, innovazione, sicurezza e decoro urbano, polizia municipale; Giulia Terreni cultura, turismo, tradizioni popolari, qualità della vita, creatività; Valentina Torrini welfare, sociale, casa, integrazione, accoglienza, pari opportunità, diritti civili. Durante la seduta sono stati costituiti i gruppi consiliari: Partito Democratico - Capogruppo Simone Falorni; Questa è Empoli - Lorenzo Ancillotti; Lega - Capogruppo Andrea Picchielli; Fratelli d’Italia – Capogruppo Andrea Poggianti; Movimento 5 stelle - Capogruppo Simona Di Rosa; Fabrica Comune - Capogruppo Beatrice Cioni. Il Consiglio ha infine votato la nomina della Commissione elettorale degli effettivi composta da Federico Pavese per l’opposizione, Rossano Ramazzotti e Simone Falorni per la maggioranza; quindi si è passati alla votazione dei tre membri supplenti: Andrea Picchielli per i gruppi di opposizione, Roberto Caporaso e Chiara Pagni per il gruppo di maggioranza.

Anche a Montelupo Fiorentino Paolo Masetti presenta la nuova giunta che sarà comunicata in consiglio comunale il prossimo lunedì 17 giugno. Gli assessori sono cinque, due donne e tre uomini ed è da segnalare un solo avvicendamento fra Marinella Chiti e Stefania Fontanelli; decisi alcuni cambiamenti nelle deleghe. Rimangono di competenza del sindaco Masetti: politiche del lavoro, urbanistica, personale, sicurezza.

«La giunta del nuovo mandato, di fatto, non è molto diversa da quella del precedente. Vorrei usare anche io una frase forse abusata: squadra che vince non si cambia. Negli ultimi anni siamo riusciti a creare una sintonia e un modo di lavorare grazie al quale ciascun assessore ha portato le proprie competenze, la propria passione e il desiderio di mettersi in gioco per Montelupo. I risultati credo che siano sotto gli occhi di tutti e sono gli stessi che ci hanno permesso di ottenere il buon risultato delle elezioni. Certo è che tutto è perfettibile e sono molte le sfide che ci attendono. I progetti avviati e che vogliamo portare avanti nei prossimi 5 anni. Le grandi opere, il futuro della Villa Medicea, l’attenzione alla Pesa e più in generale all’ambiente, le attività a sostegno dei ragazzi, della scuola e delle famiglie; la valorizzazione del nostro patrimonio culturale. La nostra azione si collocherà sul solco della continuità, ma abbiamo anche nuovi progetti che avvieremo nei prossimi mesi. Voglio ringraziare tutti gli assessori che hanno confermato la loro disponibilità e Stefania Fontanelli che ha accettato con entusiasmo questa nuova sfida. Per motivi di lavoro Marinella Chiti non potrà proseguire il suo impegno; a lei va il mio in bocca al lupo per il suo futuro professionale e personale accompagnato da un ringraziamento speciale per il prezioso lavoro svolto in questi anni, i cui frutti continueremo a cogliere anche in futuro», afferma Paolo Masetti.

Prima seduta di insediamento mercoledì sera per il nuovo consiglio comunale di Lastra a Signa a seguito delle elezioni amministrative dello scorso 26 maggio. Fra i punti all'ordine del giorno della seduta la convalida degli eletti, il giuramento del sindaco e la comunicazione della nomina della giunta comunale ma soprattutto si è tenuta l’elezione del presidente del consiglio comunale e dei due vicepresidenti. Con 14 voti favorevoli e tre schede bianche è stato eletto presidente del consiglio comunale Nicola Montemurro. Montemurro si era presentato alle scorse amministrative con la lista Lastra Civica in appoggio alla candidatura di Angela Bagni. Con 17 voti favorevoli, e quindi all’unanimità, è stata eletta vicepresidente vicario del consiglio comunale Francesca Tozzi del Partito Democratico, l’altro vicepresidente supplente è stato eletto con 11 voti favorevoli ed è Marco Capaccioli sempre del Partito Democratico. Il sindaco ha giurato sulla Costituzione, ha comunicato le nomine della giunta e ha augurato buon lavoro a tutti i neo eletti, auspicando che i prossimi siano 5 anni di lavori proficui nel segno del confronto e della correttezza istituzionale fra tutti i consiglieri.

Redazione Nove da Firenze