Comunità ebraica fiorentina: Gadi Piperno nuovo rabbino

Ingegnere elettronico, 46 anni, romano, succede ad Amedeo Spagnoletto. L'assessore comunale Martini: "Spero che ci incontreremo presto con il nuovo rabbino per continuare nel solco di una esperienza importante già avviata". Il benvenuto della Regione


“Saluto Amedeo Spagnoletto che in questi due anni ha guidato la comunità fiorentina. E il benvenuto a Gadi Piperno che da domani sarà il nuovo rabbino di Firenze”. L’assessore ai rapporti con le comunità religiose Alessandro Martini interviene sull’avvicendamento ai vertici della Comunità ebraica cittadina. “Ho avuto modo di relazionarmi con il rabbino Spagnoletto trovando un interlocutore attento e sensibile. Spero che ci incontreremo presto con il nuovo rabbino per continuare nel solco di una esperienza importante già avviata”.

Gadi Piperno, 46 anni, ingegnere elettronico, romano, viene salutato così dal presidente della Toscana Enrico Rossi e dalla vice presidente ed assessore alla cultura Monica Barni: "I rapporti tra la Comunità ebraica di Firenze e la Regione Toscana sono molti ed hanno dato vita a collaborazioni strette in questi anni - ricordano Barni e Rossi, nel dare il benvenuto a nuovo rabbino capo – L'abbiamo fatto nell'educazione ad una convivenza pacifica, laddove ancora oggi c'è chi semina parole d'odio e di razzismo. L'abbiamo fatto sul dialogo tra le persone e tra le religioni. Grande è stata naturalmente la collaborazione e l'alleanza sul fronte delle politiche della memoria, con il treno con cui portiamo oltre cinquecento ragazzi ogni due anni a visitare i campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau e nel meeting per il giorno della memoria al Mandela Forum a Firenze in cui oltre ottomila studenti ascoltano i testimoni sopravvissuti all'orrore delle deportazione".

Redazione Nove da Firenze