Champions League: Sabatino al 95' manda la Fiorentina in Paradiso

ph Acf Fiorentina

Slavia Praga battuto dopo il 2-2 di Firenze: un gol all'ultimo respiro consente alle ragazze di Cincotta di approdare agli ottavi di finale della massima competizione europea. Commisso: "Così si fa...". Stasera in Serie A tocca alla squadra di Prandelli contro il Sassuolo: provare a vincere per scacciare gli incubi


Dopo il 2-2 dell'andata a Firenze, al ritorno a Praga è finita 1-0 per la Fiorentina che così si qualifica agli ottavi di finale della Champions League femminile.

Decisiva la rete di Daniela Sabatino all'ultimo secondo dei 5 cinque minuti di recupero concessi dall'arbitro: una punizione perfetta di Tatiana Bonetti deviata di testa dal bomber viola che manda la Fiorentina di mister Cincotta in Paradiso.

Vittoria meritata, anche se arrivata all'ultimo respiro, perché oggi la Fiorentina ha giocato meglio dello Slavia Praga. 

SLAVIA PRAGA - FIORENTINA 0-1 (95' Sabatino)

SK SLAVIA PRAHA: Sladka, Jarchovska, Necidova, Pincova, Bartovicova (C), Cahynova, Krejcirikova (85' Černá), Persson, Divisova, Szewieczkova (63' Šlajsová), Kozarova (85' Veselá). A disposizione:, Karasová, Žemberyová, Šurnovská, Huvarová, Khýrová. All.Michal Kolomazník

ACF FIORENTINA FEMMINILE: Schroffenegger, Zanoli (65' Vigilucci), Tortelli (C), Quinn, Thogersen, Breitner, Mascarello (62' Adami), Neto (82' Clelland), Bonetti, Kim (62' Piemonte), Sabatino. A disposizione: Ohrstrom, Cordia, Arnth, Middag, Ripamonti, Monnecchi, Forcinella, Baldi.

Le prime congratulazioni sono del Presidente Commisso che ha chiamato la squadra nello spogliatoio: “Brave ragazze, ci avete creduto fino alla fine e non avete mai mollato. Così si fa, bisogna sempre crederci fino in fondo! Una bella soddisfazione! Fate buon rientro”.

"Ci vuole coraggio. Ci vuole cuore. Ci vuole amore per questi colori. Ci vuole una forza di volontà incrollabile. Ci vuole un pizzico di follia per crederci quando tutti ti danno già per eliminato. Per spingere dentro quel pallone all'ultimo respiro, all'ultima occasione", commenta Cincotta su Twitter.

Stasera tocca alla squadra di Prandelli contro il Sassuolo, un appuntamento da non fallire. Occorre provare a vincere per scacciare gli incubi dei bassifondi della classifica.

Antonio Patruno