Prandelli: "Col Sassuolo voglio una Fiorentina ordinata"

ph Acf Fiorentina

Le parole del mister viola alla vigilia della sfida contro i neroverdi


Un'altra prova sulla carta durissima per la Fiorentina. Domani al Franchi (ore 20,45) arriva il Sassuolo cha sta incantando per gioco e capacità di fare punti. Se i neroverdi sorridono, i viola sono in affanno per una classifica deficitaria: 9 punti e quartultimo posto in classifica.

Queste le parole del mister viola in conferenza stampa.

MENTALITA' - "Dobbiamo essere responsabili. Siamo convinti che se siamo uniti possiamo uscire dalle difficoltà. Domani vedremo una Fiorentina diversa. Dovremo essere attenti".

RITIRO - "Società e squadra hanno accettato convinti che era la cosa giusta da fare in questo momento. Soprattutto per cambiare registro da domani".

ESPERIENZA - "Abbiamo bisogno di tutti, non solo di quelli più esperti. Abbiamo bisogno di giocatori liberi di testa. Giocando ogni tre giorni dobbiamo variare la formazione e mandare in campo la squadra con la migliore fisicità e mentalità".
SASSUOLO - "Giocano in maniera precisa e con un idea chiara. Dovremo contrastare una squadra molto brava nel palleggio con grande attenzione tattica e irruenza fisica".

VOLTARE PAGINA - "Reazioni e atteggiamenti devono essere diversi. Non dobbiamo pensare più alla gara dell'Atalanta".

DIFFICOLTA' - "Nelle difficoltà devono uscire gli uomini. Dobbiamo trovare più convinzione e non pensare alle aspettative ma alla realtà. Dobbiamo calarci nella nostra realtà. Firenze vorrebbe in due partite ribaltare tutte le situazioni. Ma dobbiamo renderci conto che è una situazione difficile e particolare. Non dobbiamo cercare responsabili e colpe, ma uscire da questa situazione tutti insieme"

PAURA - "Una sana paura non ci fa preoccupare. Ma non dobbiamo essere intimiditi. Però non dobbiamo tralasciare il campo e il pensiero tattico. Loro possono tenere palla ed essere veloci nell'attaccarti. Noi non dobbiamo cedere a reazioni di pancia o isteriche. Non bisogna andare fuori tempo, ma dovremo essere bravi a giocare di squadra".

ORDINE - "Chiedo una Fiorentina ordinata. Tutti con lo steso pensiero. Se dobbiamo difendere dobbiamo farlo da squadra e se dobbiamo attaccare lo faremo tutti insieme. Non vanno fatte pressioni individuali. Nessuno può risolvere le situazioni se non arriviamo in area di rigore con equilibrio e compattezza". 

Redazione Nove da Firenze