Carnevale in Toscana: le iniziative del fine settimana

Concerto a Casa Martelli. Fuochi d’artificio per il giovedì grasso a Santa Croce. Domenica 15 febbraio 2015 il mitico Pinocchio a Castelfiorentino. Il “Carnevale degli animali” a Siena


 Avvicinandosi la fine di Carnevale, giovedì 12 febbraio (Giovedì grasso) alle 17 nel Museo di Casa Martelli (via Zannetti 8, Firenze) è programmato il concerto del chitarrista Krishna Biswas dal titolo "Carnevale a Casa Martelli". Krishna Biswas, chitarrista compositore, presenta una selezione di brani musicali tratti dall’ultimo lavoro appena edito dal titolo Arnonauta e dai dischi precedenti pubblicati per la label norvegese NPIL records. La sonorità evocata è figlia di un ascolto senza rifiuto di tradizioni musicali classiche occidentali ed orientali e della musica afroamericana. Lo strumento della chitarra è settato infatti con accordature alternative a quelle tradizionali, per favorire la ricerca di un linguaggio personale. L’ingresso al concerto è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Con l’occasione sarà possibile visitare anche la mostra “Laltra metà del cielo. Sante e devozione privata nelle grandi famiglie fiorentine nei secoli XVII-XIX”, prorogata fino all’11 aprile.



La Proloco di Pontassieve organizza la 42° edizione del Carnevale. Sabato 14 febbraio al Cinema Accademia “concorso mascherina d’oro” dalle ore 14,30 con musica e balli in collaborazione con la Casa del Popolo di Pontassieve. Il 42° Carnevale di Pontassieve prosegue, poi, martedì 17 febbraio alle ore 15 con la sfilata dei carri allegorici e dei gruppi mascherati nel Centro del paese. A Montebonello, dopo la prima ottima riuscita della scorsa domenica, domenica 15 febbraio la festa di Carnevale organizzata dalla Compagnia della Torre replica la sfilata dei carri che da Piazza Umberto I a Rufina si muoveranno fino a piazza Pertini, attraversando le vie di Montebonello. Domenica 15 riparte, dopo tanti anni grazie alle associazioni del paese, anche il Carnevale di Molino del Piano: dalle ore 14.30 dal piazzale dietro la Chiesa di San Martino il corteo di carri percorrerà la vie di Molino del Piano per concludersi in Piazza Vittorio Emanuele, dove alle 18 sarà riproposto il tradizionale falò del fantoccio”.


Dalla bottega di mastro Geppetto all’inquietante figura di Mangiafuoco. Dal paese dei Balocchi al Campo dei miracoli. Infine, il temibile “Pescecane”, un bestione di 12 metri in grado di digerire di tutto: dalle barche agli esseri umani. E’ il personaggio di Pinocchio il protagonista del Carnevale “Stellare” 2015 che si svolgerà a Castelfiorentino (FI) domenica 15 febbraio. Organizzato dall’associazione del Palio di Castelfiorentino (“Cà Stellare”) in collaborazione con tutte le contrade, l’associazione Cetra e il patrocinio del Comune di Castelfiorentino, il programma del Carnevale è stato illustrato stamani all’interno del Municipio dal Sindaco, Alessio Falorni, dall’Assessore al Volontariato, Marco Cappellini, e da Giuseppina Salvadori, in rappresentanza delle contrade del Palio. Assente per motivi di lavoro il presidente dell’associazione Tommaso Ciulli, che tuttavia non ha mancato di far pervenire una sua dichiarazione. Come già avvenuto nel 2014, anche quest’anno viene confermata l’impostazione itinerante della festa, una modalità che consente ai bambini di variare la fruizione degli spazi aperti abbinandoli alla scoperta di scenari e personaggi del tutto diversi, ma sempre inseriti nel contesto unitario di una favola, all’interno della quale possono immergersi totalmente diventando allo stesso tempo spettatori e protagonisti. E così, seguendo rigorosamente l’ordine delle “avventure” di Pinocchio, partenza obbligata alle ore 15.00 in Piazza Kennedy alla Bottega di Geppetto, dove il falegname realizzò il famoso burattino. Da qui la sfilata attraverserà via Bovio per dirigersi alla piazzetta tra Corso Matteotti e Via Testaferrata, dove ad attendere i bambini ci sarà un Teatro dei burattini allestito dall’imponente Mangiafuoco. Dopo una breve pausa, il corteo si muoverà di nuovo in direzione di Piazza Gramsci, trasformata per l’occasione nel famoso “Paese dei Balocchi”. Uno spazio per sbizzarrirsi nei giochi più vari: dal tiro dei barattoli a “forza 4”, dal flipper al canestro, ecc… Poco distante, all’altezza del “Grande Leccio”, nuova sosta al “Campo dei Miracoli”, dove Pinocchio sotterrò ingenuamente le sue monetine nella speranza di arricchirsi. Un appuntamento al quale non potranno mancare il Gatto e la Volpe, come pure i Carabinieri. Infine, ultima tappa in Piazza del Popolo, per l’incontro con il “Pescecane”, un pescione di 12 metri (struttura in ferro) al cui interno i bambini potranno muoversi liberamente, prima di dar vita ad una memorabile battaglia con i coriandoli. Rientro quindi in Piazza Gramsci per la merenda conclusiva, offerta a tutti i bambini. Un ultimo appello da parte del Comitato organizzatore: un “No” all’uso delle bombolette spray per salvaguardare l’ambiente e il decoro urbano. Si ricorda che l’ingresso al Carnevale è gratuito. Il Carnevale 2015 è organizzato in collaborazione con insegnanti e alunni delle scuole dell’infanzia e dell’Istituto Comprensivo, i volontari della Prociv Arci, l’Associazione “Tre Piazze” e con il contributo della Banca di Cambiano e della Sezione Soci Coop Castelfiorentino.


Immaginate un centro storico trasformato nell’angusta foresta di Sherwood; immaginate alberi che si muovono e personaggi d’altri tempi, immaginate bambini felici che giocano. E’ questa l’ambientazione scelta dalla Pro-loco di Casole d’Elsa per festeggiare, domenica 15 febbraio, la fine del carnevale. Non è una festa a tema, ognuno potrà scegliere il proprio costume e chi non lo ha potrà chiedere alla Pro-loco che nella propria sede ha allestito un vero atelier. Vi aspettiamo dalle ore 15:00 in piazza Luchetti e nell’Atrio della Rocca Comunale; ingresso gratuito. In caso di pioggia la manifestazione verrà rimandata. Informazioni presso l’Ufficio Turistico uff_turistico@casole.it oppure alla Pro-loco prolococasole@hotmail.it



A Santa Croce sull'Arno, in attesa di conoscere quale sarà, domenica 15 febbraio, il gruppo che si aggiudicherà il primo ambito premio del Carnevale d’Autore 2015, l’appuntamento per chi ha voglia di mascherarsi e di fare festa è giovedì 12 febbraio, ore 21:00, in Piazza Garibaldi con la tradizionale mascherata buffa. Il tema della mascherata è libero e tutti possono partecipare. Le tre maschere più divertenti saranno premiate con, in ordine: una smart box vacanza, una cena per 2 al ristorante da Beppe, e 4 biglietti gratuiti per domenica 15 febbraio al carnevale. Musica e animazione di Dj Nejo, vocalist Daniel Buralli. A seguire, alle ore 23:00 il gradito ritorno dello spettacolo pirotecnico ai giardini sull’Arno. Maggiori informazioni all’indirizzo: info@carnevaledautore.it



La gioia e l’allegria del Carnevale contagia anche il Santa Maria della Scala di Siena, che ospita al suo interno il Museo d’arte per bambini. Originale il laboratorio ideato in occasione di una delle feste più attese dai più piccoli, dal titolo “Il Carnevale degli animali”: i giovani ospiti del Museo saranno invitati a percorrere i vari ambienti del Santa Maria della Scala - dal Museo Archeologico fino alla collezione permanente del Museo d'arte per bambini - alla ricerca degli animali che "popolano" il complesso e che daranno loro spunto per il laboratorio finalizzato alla realizzazione di una maschera di Carnevale. Il primo appuntamento è in programma giovedì 12 febbraio, dalle ore 16.30 alle ore 18.30, per bambini da 3 a 11 anni, il secondo sabato 14 febbraio, dalle ore 15 alle ore 17, per bambini da 6 a 11 anni. L’incontro conclusivo si terrà domenica 15 febbraio, dalle ore 15 alle ore 17, per bambini da 3 a 11 anni, e prevede una performance di danza guidata dalla danzatrice e coreografa Irene Stracciati, in cui i bambini potranno esibirsi indossando la maschera da loro realizzata. L’ingresso al Santa Maria della Scala, compreso il Museo d’arte per bambini, è gratuito per tutto il mese di febbraio, i laboratori hanno un costo di 5 euro.

Redazione Nove da Firenze