Rubrica — Spettacolo

Palazzo Medici Riccardi: Bruno Canino e Orchestra Fiorentina suonano Beethoven

Due concerti con lo straordinario pianista domenica 6 e lunedì 7 settembre 2020 – ore 21


Tra i maggiori pianisti italiani di tutti i tempi, Bruno Canino torna al fianco dell’Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Giuseppe Lanzetta, domenica 6 e lunedì 7 settembre (ore 21) nel cortile di Palazzo Medici Riccardi, a Firenze.


Il programma esalta le doti Bruno Canino nel ricordo di Ludwig van Beethoven, di cui si celebra il 250esimo della nascita. Del compositore tedesco viene proposto il “Concerto in do maggiore n. 1 per pianoforte e orchestra”, pagina che riporta ai primi anni di carriera di Beethoven: il pianoforte, vigoroso e possente riesce a misurarsi da pari a pari con l’orchestra, mentre affiorano legami con l’amata tradizione mozartiana e haydniana.
A seguire è la terza suite delle “Antiche arie e danze per liuto” con cui Ottorino Respighi riscopre la tradizione strumentale italiana, in apertura il brano “All’improvviso gli angeli” di Lanzetta.

Allievo di Vincenzo Vitale ed Enzo Calace per il pianoforte, e di Bruno Bettinelli per la composizione, Bruno Canino vanta oltre 60 anni di carriera, in cui ha collaborato con artisti come Cathy Berberian, Severino Gazzelloni, Itzhak Perlman, Salvatore Accardo, Uto Ughi, András Schiff e Viktoria Mullova

Si è dedicato in particolare alla musica contemporanea, lavorando, fra gli altri, con Pierre Boulez, Luciano Berio, Karlheinz Stockhausen, György Ligeti, Bruno Maderna, Luigi Nono, Sylvano Bussotti, di cui spesso ha eseguito opere in prima esecuzione. Ha suonato sotto la direzione di Abbado, Muti, Chailly, Sawallisch, Berio, Boulez, con orchestre quali la Filarmonica della Scala, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Berliner Philharmoniker, New York Philharmonic, Philadelphia Orchestra, Orchestre National de France.

Ha insegnato al Conservatorio di Milano per 24 anni e, a una corposa discografia - Debussy, Casella, Mozart, Chabrier, Bach… - si aggiungono due libri, “Vademecum del pianista da camera” e “Senza musica”, in cui svela, con ironia arguta, i retroscena della professione di musicista.

I biglietti – 20/15 euro – sono disponibili nei punti Box Office Toscana e, nei giorni dei concerti, a Palazzo Medici Riccardi dalle ore 10,30. In alternativa si possono acquistare online su www.ticketone.it. Sono previste riduzioni per studenti (muniti di tesserino), over 65 (muniti di documento), titolari della “Firenze Card” del Comune di Firenze e soci Unicoop Firenze.

Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria dell’Orchestra da Camera Fiorentina, tel. 055.783374 – 3391632869 - www.orchestrafiorentina.it.

La 40esima stagione dell’Orchestra da Camera Fiorentina è realizzata con il sostegno di Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Fondazione CR Firenze, Intesa Sanpaolo e Leggiero Real Estate.

Programma concerti
G. Lanzetta All’improvviso Gli Angeli
L.v. Beethoven Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra in do maggiore nella versione per archi
O. Respighi Suite n. 3 da Antiche arie e danze per liuto

Orchestra da Camera Fiorentina
XXXX Stagione

Informazioni e prenotazioni
www.orchestrafiorentina.it - info@ orchestrafiorentina.it - Segreteria Orchestra tel. 055-783374

Biglietti
Biglietti 20/15 euro
Biglietto ridotto a 15 euro per studenti (muniti di tesserino) e over 65 (muniti di documento), titolari della “Firenze Card” del Comune di Firenze e soci Unicoop Firenze.
Prevendite
Box Office - via delle Vecchie Carceri, 1 (Firenze) - tel. 055 210804. Orario: mar/sab 10/19.30 - Lun 15.30/19.30 – www.ticketone.it. Prevendita anche presso il Museo di Orsanmichele e all’Auditorium di Stefano al Ponte nei giorni dei concerti, dalle 10,30 alle 21.

Redazione Nove da Firenze