La grande lirica di scena tra le torri con San Gimignano Estate

Dal 4 al 7 agosto in Piazza Duomo 79esima edizione della stagione lirica. I talenti dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena in concerto nella Basilica di San Lucchese di Poggibonsi. Prosegue Lirica in Piazza con il gran finale di domenica


TOSCANA — Amore, passione e morte raccontati dalle emozionanti arie dei capolavori della musica lirica sullo sfondo delle torri di San Gimignano. Dal 4 al 7 agosto Piazza Duomo farà da cornice alla 79esima stagione lirica nell’ambito di “San Gimignano Estate”. Il prestigioso calendario si apre domenica 4 agosto alle 21.30 con il Galà Lirico a cura dell’associazione Il Pentagramma. A risuonare saranno le musiche di Verdi, Puccini, Bellini, Rossini e Donizetti che saranno eseguite dall’orchestra “F. Brunelleschi”. Lunedì 5 agosto alle 21.30 sarà invece l’Accademia dei Leggieri a portare sul palco Carmina Burana, una cantata scenica con le musiche di Carl Orff ed il coro dell’Accademia vocale Città di Livorno diretto dal Maestro Filippo Conti. Appuntamento da non perdere martedì 6 agosto alle 21.15 con il concerto dedicato a Giuseppe Verdi nel bicentenario della nascita. Andrà in scena Il Rigoletto, la celebre opera in tre atti che sarà eseguita dall’Orchestra del Cantiere Lirico della Fondazione Teatro Goldoni per la direzione di Gianpaolo Mazzotti, la regia di Giampaolo Zennaro, la società Corale Pisana e il Maestro del coro Stefano Cencetti. Gran finale mercoledì 7 agosto alle 21.15 con Cavalleria Rusticana, il melodramma in un unico atto per la musica di Pietro Mascagni. A salire sul palco l’orchestra e il coro del Cantiere Lirico della Fondazione Teatro Goldoni per la direzione di Mario Menicagli, la regia di Emanuele Barresi e maestro del coro Maurizio Preziosi. Nella prima parte anche intermezzi e sinfonie da Opere di Mascagni, Verdi, Leoncavallo e Puccini. La 79esima stagione lirica si inserisce nel ricco calendario di appuntamenti di “San Gimignano Estate”, la rassegna culturale promossa dall’amministrazione comunale a San Gimignano per regalare a cittadini e turisti un’estate all’insegna degli spettacoli, della musica, della danza e del teatro.

Quattro serate tra le note di Verdi per la XXVIII edizione di Lirica in Piazza a Massa Marittima, con un gran finale previsto per domenica 4 agosto. Successo intanto per le tre recite di Rigoletto, Il Trovatore e per la seconda di Rigoletto, apprezzate da pubblico e critica grazie alla deliziosa armonia vocale e recitativa della soprano massetana Elisa Cenni, alla Maddalena, di Silvia Beltrami ormai conosciuta dalla piazza massetana e di Rigoletto l’amatissimo Lero An che nonostante un indisposizione ha comunque portato a termine con successo l’opera e di tutti gli altri interpreti. Ne Il Trovatore ha debuttato in Piazza un’applauditissima Monica Zanettin, giovane e già affermata artista che da poco ha cantato con Andrea Bocelli nel programma di commemorazione dedicato a Luciano Pavarotti andato in onda sulla Rai e Valentino Hwang, il Conte di Luna salutato con calore dalla piazza per la sua interpretazione. E dopo la maledizione avverata del conte di Monterone, torna per l’ultima serata di Lirica in Piazza domenica 4 agosto, la combattiva zingara Azucena interpretata con forza da Silvia Beltrami e le vicende di amore e vendetta del Conte di Luna, della giovane Leonora e di Manrico, “Il Trovatore”, triangolo amoroso che condurrà i protagonisti alla tragedia. Come sempre a fare da scenografia ai virtuosi intrecci di musica e parole ben modulate, la bellezza delle storiche architetture del Duomo, che per quattro calde notti di agosto trasforma il suo sagrato in palcoscenico. All’esecuzione musicale delle due opere in cartellone quest’anno l’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, alla regia Renato Bonajuto e Guido Zamara e alla direzione musicale Claudio Maria Micheli ed il maestro massetano Maurizio Morgantini. Per chi volesse gustar l’ultima serata della kermesse è possibile acquistare biglietti in ogni categoria la sera stessa recandosi alla biglietteria di via Goldoni 22 a Massa Marittima, on line (link diretto raggiungibile dal sito sezione Biglietti). Per info: 333-4791821 dalle 10 alle 13 e dalle 16 fino all’inizio delle opere previsto per le 21,15.

Cresce l’attesa a Poggibonsi per il tradizionale appuntamento musicale con i talenti dell’Accademia Musicale Chigiana. Sulla scia del successo dello scorso anno che ha fatto registrare una grande partecipazione di pubblico entusiasta - circa 200 presenze - sarà ancora una volta la Basilica di San Lucchese a Poggibonsi (Siena), la suggestiva cornice che ospiterà il concerto. Protagonisti della serata, che si terrà mercoledì 7 agosto alle 21.15, i giovani talenti della prestigiosa Accademia Musicale Chigiana. A calcare il palcoscenico saranno, infatti, gli allievi della classe di canto di Raina Kabaivanska una delle più acclamate cantanti di tutto il mondo, tanto apprezzata della critica e del pubblico da riservarle l’appellativo di “eroina del melodramma”. Nata in Bulgaria, la Kabaivanska si trasferì in Italia nel 1958 e tre anni dopo debuttò alla Scala di Milano. Il suo repertorio spazia da Verdi a Puccini, da Wagner a Cilea, da Donizetti a Čajkovskij, da Strauss a Zandonai. Numerosissimi sono i premi che costellano la sua prestigiosa carriera, dal “Bellini” nel 1965 al “Lorenzo il Magnifico” nel 1990. I giovani artisti, provenienti da Italia, Corea del Sud, Bulgaria e Stati Uniti, eseguiranno celebri arie di autori quali Bellini, Rossini, Verdi, Puccini, Bizet e Haendel. L’appuntamento musicale con gli allievi dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena è organizzato dalla stessa Accademia e dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, in collaborazione con E20, l’associazione culturale J.Maritain e il circolo culturale “Idee” in occasione del VIII Centenario dell’Incontro tra San Francesco D’Assisi e San Lucchese di Poggibonsi celebrato dalla Comunità Francescana di Poggibonsi.

Redazione Nove da Firenze