“Geo Ser.Ra”: progetto di produzione ortofrutticola in serre fotovoltaiche

Un Piano industriale che coniuga tutela dell’ambiente e dei consumatori e che offre nuovi posti di lavoro


LEGA COOP — Un Piano industriale per la realizzazione di serre fotovoltaiche, riscaldate con acqua calda e vapore generato dalla geotermia, per la produzione di frutta e verdura. E’ quello che sarà presentato dalla società “Geo Ser.Ra”, azienda iscritta a Lega Coop Siena e controllata dalla cooperativa “G.Boscaglia”di Radicondoli, mercoledì 18 aprile, alle ore 16.30, presso la Sala Teatro del Comune di Montieri, territorio in cui saranno ubicate le serre. Il progetto, dal carattere innovativo e dalle elevate potenzialità occupazionali, permetterà di offrire sul mercato prodotti ortofrutticoli biologici, certificati con un elevato rapporto qualità prezzo e coltivati all’interno di serre a “emissioni zero”. Il Piano aderirà al Bando Multimisura della Regione Toscana, denominato Progetto Integrato di Filiera (PIF) 2012, le cui modalità di partecipazione saranno presentate durante il corso dell’iniziativa a Montieri.

I prodotti ortofrutticoli, oltre ad avvalersi del principio della filiera corta e di coltura protetta, potranno ottenere il marchio “prodotto con energia pulita” grazie a un processo produttivo che utilizza esclusivamente energia proveniente da fonti rinnovabili, quella fotovoltaica e quella geotermica. La frutta e la verdura coltivate in serra potranno ottenere anche il marchio “made in Italy” e rispondere alle esigenze di garanzia e tutela del consumatore, grazie a un’etichetta che ne riporterà la tracciabilità.

Il Piano industriale, curato dall’Incubatore di Impresa del Consorzio Servizi Legacoop di Siena, sarà presentato dal presidente di Legacoop Siena, Loreno Cambi e dal presidente della cooperativa agricola “G. Boscaglia”, Emanuele Grassini. All’iniziativa saranno presenti anche il sindaco di Montieri, Marcello Giuntini; le istituzioni locali; i sindacati; gli istituti di Credito; l’associazione regionale Cooperative Agricole di Lega Coop; il consorzio “Ori di Toscana” quale società che commercializzerà i prodotti, Enel Green Power e i cittadini.

Redazione Nove da Firenze