A Firenze il miglior pasticcere d’Italia agli internazionali di Tirreno C.T.

Si chiude la 32esima edizione di Tirreno CT a CarraraFiere con le premiazioni della Fic


CUCINA — Trionfo della Campania ai campionati promossi dalla Federazione italiana cuochi nella sezione a squadre. Miglior pasticciere d’Italia da Firenze Mario Ragona; da Bisceglie la migliore interpretazione della cucina Mediterranea. Tra i giovani spicca il Trentino con De Nadai

Il Campania Team, la squadra della Federazione italiana cuochi campana, è la compagine di cuochi italiani che ha vinto la XII edizione degli Internazionali d’Italia di cucina appena svoltisi a Tirreno CT, CarraraFiere. Il team campano si è imposto nella finalissima a squadre conquistando il titolo assoluto davanti a chef provenienti da tutta l’Italia. Ai campionati internazionali di cucina promossi dalla Federazione italiana cuochi tuttavia, è la cucina italiana alla ribalta. Sempre nella sezione a squadre è il Culinary Team di Palermo il miglior gruppo nella sezione “cucina artistica”, mentre è la squadra di Bisceglie a interpretare meglio la cucina Mediterranea.

Nella sezione dei campionati individuali il bresciano Cristian Spagnoli è il miglior inteprete della cucina Mediterranea, mentre per quella artistica è il padovano Girolamo Brescia. Il miglior pasticcere d’Italia lavora a Firenze (Borgo San Lorenzo) e si chiama Mario Ragona. Fabrizio Clemente ha vinto il titolo nella sezione cucina fredda. Successo anche per i giovani cuochi under 23. Il Campione nazionale di Cucina Mediterranea è il trentino Lorenzo De Nadai, mentre nella sezione artistica vince il giovane palermitano Antonio Bondì.

L’Emilia-Romagna si è aggiudicata il primo posto assoluto nella prima edizione del Concorso “Sapienze e sapori della cucina regionale” con un menu realizzato dall’Equipe Ufficiale Cuochi Emilia-Romagna composta da Fabrizio Capannini, Cosimo Chiarelli e Giancarlo Gereschi, supportati da Debora Fantini, che ha cucinato una zuppa di fagioli e maltagliati all’uovo con crostini di polenta e cotiche abbinata al Lambrusco Grasparossa di Castelnuovo “Vigneto Enrico Cialdini” di Cleto Chiarli. Per secondo piatto una spalla di vitello cotta a bassa temperatura su crosta di funghi di Borgotaro abbinato al Lambrusco del Fondatore di Cleto Chiarli e per dessert una Bavarese di mascarpone con mousse di cioccolato in abbinamento a una Albana di Romagna del 2008 dell’Azienda Agricola Ferrucci.

Sono stati oltre 300 i cuochi che hanno partecipato ai campionati promossi dalla Fic a Tirreno C.T. per la XII edizione degli Internazionali d’Italia di Alta Cucina e contemporaneamente al X Campionato Nazionale e alla terza edizione del “Grand Junior Cooking Contest” per gli chef emergenti. In quattro giorni sono stati preparati oltre 500 piatti tra antipasti, piatti unici e dessert, giudicati da una giuria composta da oltre 30 cuochi giudici appartenenti alla Fic. Oltre agli chef in gara tanti anche i cuochi presenti sia come giurati che come ospiti speciali nei vari show cooking in programma presso l’Arena dei futuri talenti.
Con queste premiazioni si è così conclusa la 32esima edizione di Tirreno CT, Salone Nazionale per alberghi, bar, gelaterie, pasticcerie, pizzerie, panifici, ristoranti e comunità. A parlare sono prima di tutto le presenze. Oltre 50.000 i visitatori che hanno assistito ad esibizioni, degustazioni, forum, che hanno visitato gli stand delle oltre 300 aziende espositrici provenienti da 14 regioni d'Italia più 3 espositori dall'estero (Germania e Austria). Più di 600 i marchi commerciali rappresentati, su una estensione che supera i 30.000 metri quadrati di superficie espositiva coperta. Una mostra-convegno dedicata alle attrezzature e forniture per gli operatori della ristorazione e strutture ricettive dalle materie prime, agli ingredienti, dai prodotti alimentari, a macchine e attrezzature specifiche. Durante la manifestazione si sono susseguiti decine di seminari, dimostrazioni, forum e tavole rotonde. E soprattutto molti concorsi professionali di livello nazionale e internazionale.

Redazione Nove da Firenze