Al via la DIA on line, nasce lo sportello unico per l'Edilizia

In programma per giovedì 5 maggio dalle ore 9.00 al LEM - Livorno Euro Mediterranea (Piazza del Pamiglione1/2).


BUROCRAZIA SUL WEB —
Livorno, 3 maggio 2011 - Già 130 iscritti e altrettanti rimasti fuori per motivi di spazio (ma si prospettano ulteriori momenti formativi specifici) al convegno "Sportello Unico per l'edilizia - Al via la DIA on line", in programma per giovedì 5 maggio dalle ore 9.00 al LEM - Livorno Euro Mediterranea (Piazza del Pamiglione1/2).
Sarà l'occasione per vedere dal vivo come funziona il servizio di DIA (Dichiarazione Inizio Attività) edilizia on line, che il Comune di Livorno, primo in Toscana, ha già avviato in fase di test sul portale AIDA. I professionisti possono inviare telematicamente con firma digitale tali pratiche de-materializzando anche i voluminosi allegati (progetti,foto,mappe, ecc)

Un servizio dunque utilissimo per i cittadini e per le categorie professionali, che tra l'altro hanno dato un contributo fondamentale alla realizzazione del progetto supportare con la loro professionalità ed esperienza sul territorio le scelte più idonee a produrre un servizio pratico e all'altezza delle aspettative.
Il Comune ha infatti lavorato per mettere a punto il sistema insieme ad un tavolo tecnico del quale fanno parte Collegi e Ordini professionali e Associazioni di Categoria della Provincia di Livorno: Collegio Geometri, Ordine Architetti, Ordine Ingegneri, CNA, CONFAPI, CONFARTIGIANATO, CONFINDUSTRIA, Cassa Edile provinciale e Regionale. Ha collaborato in fase di test anche il Collegio Periti Industriali e Edili.
L'attivazione di questo servizio rappresenta un significativo passo per semplificare al massimo le procedure edilizie e agevolare il rapporto tra cittadini, imprese e uffici comunali, anche grazie alle nuove tecnologie informatiche. Al convegno si parlerà tra l'altro anche della possibilità di verificare telematicamente la regolarità contributiva delle ditte, evitando visite agli sportelli del Comune.

Assicurare un servizio on line anche nel settore dell'edilizia segna una nuova tappa nel percorso avviato dal Comune di Livorno e descritte nel "Libro Bianco per l'Innovazione Tecnologica", sulla scorta delle previsioni normative più recenti e delle linee di sviluppo per un nuovo modo di fare amministrazione.
Ci si sta muovendo per la realizzazione dello Sportello Unico dell'Edilizia (SUE), che il Comune di Livorno intende attivare nell'ambito del processo di miglioramento dei servizi in quanto cittadini ed enti potranno relazionarsi con un unico interlocutore anziché con una pluralità di uffici.
Il SUE curerà tutti i rapporti con gli altri uffici dell'Amministrazione Comunale e quando occorra con le altre Amministrazioni tenute a pronunciarsi in ordine all'intervento (ad esempio Vigili del Fuoco, Asl., Sovrintendenza per i beni Ambientali ed Architettonici, ecc...) in modo da garantire lo snellimento delle procedure e degli adempimenti attraverso un unico interfaccia amministrativo per tutto l'iter della pratica.
Il SUE è stato proposto alla Giunta dall'assessore all'Edilizia Bruno Picchi, in collaborazione con l'assessore allo Sviluppo Economico e di Sistema Darya Majidi per la realizzazione dei servizi digitali.
Il progetto è sostenuto da un importante finanziamento regionale.
Il Comune di Livorno si è infatti classificato primo nella graduatoria del bando "Full Digital" ottenendo dalla Regione Toscana un finanziamento di EUR 90.000 per il progetto SUED (Sportello Unico per l'Edilizia Digitale), finalizzato all'informatizzazione degli archivi dell'Ufficio Edilizia e a digitalizzare tutte le pratiche dell'ufficio Edilizia (a partire appunto dalla DIA). Tale piattaforma dovrà essere in grado di fornire gli strumenti per dematerializzare l'intero ciclo del SUE , a partire dalle interazioni pre-istruttorie con l'utenza fino alla gestione degli iter e al rilascio degli atti.

In questo progetto il Comune di Livorno è capofila di un raggruppamento di enti locali (Comune di Lucca, Piombino), Enti territoriali (Asl, Cassa Edile), Associazioni di categoria(Confindustria,CNA,API, Confartigianato) ed ordini professionali (Ingegneri,Architetti,Geometri).

PROGRAMMA CONVEGNO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA-DIA ON LINE

Ore 9.00
Registrazione dei partecipanti

Ore 9.30
Saluti delle Autorità:
Alessandro Cosimi, Sindaco di Livorno
Stella Targetti, Vice Presidente Regione Toscana
Saluto di ANCI Toscana

Apertura dei lavori

Ore 10.00
Bruno Picchi, Assessore al Programma e al marketing territoriale del Comune di Livorno

Interventi

Ore 10.20
Susanna Cenerini, Dirigente U. O.va Urbanistica - Edilizia Privata del Comune di Livorno
L'evoluzione digitale del servizio dell'edilizia privata

Ore 10.40
Mario Grassia, Responsabile U. Servizi Informativi e sviluppo servizi telematici del Comune di Livorno
Progetto Sportello Unico per l'Edilizia Digitale (SUED).
Presentazione della Dia on line ed altre prime funzionalità

Ore 11.00
Graziella Launaro, Dirigente Dipartimento 1 - Affari Generali, Vice Segretario Generale del Comune di Livorno
I processi di digitalizzazione nel Comune di Livorno - stato dell'arte

Ore 11.20
Fabio Becuzzi, Presidente Cassa Edile Livorno
Progetto OPEDURC: iniziative per lo snellimento della verifica della regolarità contributiva per le pratiche edilizie

Ore 11.40
Marcello Braglia, Professore Ordinario di Impianti Industriali, Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Nucleare e della Produzione, Università di Pisa
Progetto ELI4U: iniziative per la qualità dei servizi - la Dia on line

Ore 12.00
Interventi degli iscritti all'Ordine degli Ingegneri, all'Ordine degli Architetti e al Collegio dei Geometri

Ore 13.00
Darya Majidi, Assessore allo Sviluppo Economico e di Sistema del Comune di Livorno
Conclusioni

Ore 13.20
Aperitivo

I progetti SUED e OPEDURC sono cofinanziati dalla Regione Toscana
Il progetto AIDA è stato cofinanziato con il piano nazionale di e-government e rientra nel piano e-toscana
Il progetto ELI4U è cofinanziato dal Dipartimento Affari Regionali Presidenza del Consiglio dei Ministri - Piano nazionale ELISA

Redazione Nove da Firenze