Stensen, il terremoto de L’Aquila in presa diretta

Evento organizzato in collaborazione con il Festival dei Popoli. “Ju Tarramutu” di Paolo Pisanelli esce in Italia domani 6 aprile. A Firenze presso l’auditorium di viale don Minzoni.


DOCUMENTARIO —
Il devastante terremoto che ha distrutto L’Aquila il 6 aprile 2009 sarà raccontato dal documentario “Ju Tarramutu” di Paolo Pisanelli nella proiezione di domani, mercoledì 6 aprile alle ore 21, presso l’auditorium Stensen di Firenze (ingresso 5 euro), evento organizzato in collaborazione con il Festival dei Popoli.

Il documentario sarà proiettato in contemporanea in 40 sale italiane, esattamente a due anni di distanza dal terremoto che distrusse L’Aquila e l’Abruzzo.

Il regista Pisanelli partì il giorno stesso del terremoto e ha filmato per 15 mesi, in presa diretta, il popolo aquilano in tutte le sue sfaccettature. “Ju Tarramutu” descrive la città più mediatizzata e mistificata d'Italia attraverso mille trasformazioni, intrecciando storie di persone, luoghi, cantieri, risate d’imprenditori «sciacalli» che hanno scatenato la protesta delle carriole, quando ormai il terremoto non faceva più notizia. “Riprendiamoci la città”, raccontano nel documentario gli abitanti dell’Aquila mentre si organizzano per spalare le macerie con le carriole, dimostrando la volontà di non rassegnarsi al silenzio, anche se costretti a vivere nelle periferie di una città fantasma. Non manca la musica in un documentario che entra dentro le tradizioni popolari.
“Ho filmato a lungo il territorio aquilano - spiega Pisanelli - e il mio interesse è rivolto alle radicali trasformazioni che sta subendo, alla 'sparizione' dei centri storici, tra abbandoni e demolizioni, all'idea di casa che ha dentro di sé ogni persona che ho incontrato. Alla violenza naturale del terremoto si è sovrapposta la voracità degli interessi, la velocità delle urbanizzazioni, l'impatto violento del Progetto C.A.S.E. che ha sconvolto senza pianificazione un territorio bellissimo. Nel tempo lo smarrimento degli abitanti è diventato rabbia, ribellione contro gli sprechi, le carenze organizzative, le speculazioni politiche ed economiche”.

Il documentario è stato presentato in concorso all’ultima edizione del Festival dei Popoli.

Auditorium Stensen (viale don Minzoni)– 055/576551 www.stensen.org
6 aprile Ju Tarramutu - biglietto euro 5.00

Redazione Nove da Firenze