Arval pubblica la prima edizione del Bilancio di Sostenibilità

La società del gruppo BNP Paribas formalizza in un documento periodico il proprio impegno nella CSR. Un ulteriore tassello del progetto Ecopolis.


In un volume di circa 80 pagine, indirizzato a tutti gli stakeholder aziendali (dipendenti, clienti, fornitori, comunità
locali, associazioni di categoria) Arval fotografa i risultati economici del 2008, integrandoli con gli effetti sociali e ambientali derivanti dalle attività svolte quotidianamente, e con le azioni di miglioramento messe in atto nel corso dell’anno.

Una scelta coerente con i valori fondanti del gruppo Bnp Paribas, ma soprattutto con il forte impegno nei confronti delle tematiche di responsabilità sociale e mobilità sostenibile che ha sempre contraddistinto la società di noleggio a lungo termine, in modo particolare a partire dal 2005 con il lancio del progetto-contenitore Ecopolis.

"Questa prima edizione del Bilancio di Sostenibilità arriva proprio a quattro anni dalla nascita di Ecopolis - sottolinea Paolo Ghinolfi, ad di Arval – quando decidemmo, in occasione dei festeggiamenti del nostro primo decennale di attività, di dare una svolta importante al nostro modo di fare business, passando dall’essere operatore di noleggio a lungo termine, all’essere fornitore di servizi di mobilità sostenibile".

"Il 2008 in particolare - continua Ghinolfi - è stato un po’ il nostro “annus mirabilis”, con la concretizzazione di
svariate iniziative sul fronte interno (progetti di formazione, valorizzazione e conciliazione lavoro-famiglia per i nostri collaboratori), sul versante clienti (Ecopolis Fleet), sul lato fornitori (Ecopolis Mobility Point) e per finire in favore della comunità (progetto in collaborazione con la Provincia di Milano per la piantumazione di aree verdi della cintura milanese)".

Con il Bilancio di Sostenibilità, Arval mette nero su bianco tutte le proprie attività in tema di CSR, inaugurando
anche un appuntamento annuale fisso con i propri stakeholder.

"Appuntamento – conclude Ghinolfi – utile agli stakeholder per essere aggiornati sulle nostre iniziative, ed ancora più
utile ad Arval per fissare per l’anno successivo obiettivi via via più ambiziosi. Sempre, naturalmente, nel pieno rispetto delle persone e dell’ambiente".

Il bilancio, in versione integrale, sarà scaricabile dal sito istituzionale di Arval, nella sezione Social Responsibility
cliccando qui.

Redazione Nove da Firenze