Classico è: Chianti Classico per tutti i gusti


Firenze 18 maggio 2009- Visite guidate e percorsi tematici nelle cantine per i turisti, degustazioni esclusive condotte da prestigiose firme del vino per gli eno-appassionati, happy hour nelle enoteche e concerti per i giovani: dal 30 maggio al 6 giugno va in scena la prima edizione di “Classico è” evento promosso dal Consorzio Vino Chianti Classico, che rivela le molteplici anime di un territorio tra i più conosciuti e affascinanti al mondo. Ricchissimo il programma degli appuntamenti, che spaziano dall’arte alla cucina, dalla storia alla musica, tutti guidati dal fil rouge del grande rosso toscano. A “Classico è” esiste un Chianti per tutti i gusti: saranno oltre 100 le cantine che nei giorni della manifestazione spalancheranno le proprie porte ai turisti, offrendo visite guidate e degustazioni. In più percorsi tematici con guide specializzate che accompagneranno piccoli gruppi di persone alla scoperta del volto meno conosciuto del territorio, con tour nelle cantine storiche del Chianti, nelle aziende delle grandi famiglie nobiliari, dai piccoli produttori e da quelli che coniugano il vino all’arte contemporanea. Per gli eno-appassionati sono invece in programma degustazioni guidate da prestigiose firme del giornalismo enologico nazionale, che vedranno protagonista assoluto il Chianti Classico e le sue peculiarità viste attraverso lo scorrere del tempo o la varietà del territorio: al Museo del Vino a Greve in Chianti saranno Gianni Fabrizio (Gambero Rosso), Ernesto Gentili (I Vini d’Italia - L’Espresso), Daniel Thomases (I vini di Veronelli) ed Eleonora Guerini (Gambero Rosso) a condurre esperti e amanti del buon bere in un avvincente viaggio tra grandi annate ed etichette meno conosciute. “Classico è” presenta anche divertenti occasioni per i giovani, che per tutti i giorni della manifestazione potranno partecipare ad happy hour nel segno del Chianti Classico, con assaggi gratuiti in enoteche selezionate del territorio. In primo piano il concerto di Paolo Fresu , uno dei più noti jazzisti della scena internazionale, che suonerà con il suo quartetto il 4 giugno a Castellina in Chianti. Ma nel cartellone sono in programma anche concerti di musica classica e gruppi emergenti, come la Jelly Roll Tuba Band. Per i gourmet imperdibili i menu di “Classico a Tavola”: i migliori ristoranti del territorio prepareranno per l’occasione proposte ad hoc a base di specialità locali, dove ogni portata sarà abbinata ad una differente etichetta di Chianti Classico. Due le occasioni di approfondimento storico e culturale: la prima è rappresentata dal convegno dedicato alla figura di Bettino Ricasoli, in programma il 5 giugno al Castello di Brolio, tributo ad una delle più importanti figure storiche d’Italia e del Chianti, nel duecentesimo anno dalla nascita. Mentre il 4 giugno, al Centro Ippico Toscano di Firenze, saranno presentati i risultati di un importante studio sui benefici dell’olio Dop nell’alimentazione degli sportivi, realizzato dal Consorzio Olio Dop Chianti Classico in collaborazione con la Scuola di Specializzazione di Medicina dello Sport dell’Università di Firenze.
La realizzazione di Classico è è resa possibile anche dal contributo del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e della Banca CR Firenze e grazie alla collaborazione del Movimento Turismo del Vino e dell’Associazione Viticoltori di Castellina in Chianti.

Redazione Nove da Firenze