72° Maggio Musicale Fiorentino: la seconda edizione di Maggio Off


Firenze– La terza edizione di “Maggio Off”, la rassegna parallela a quella del 72° Maggio Musicale Fiorentino, si prefigge quest’anno l’obbiettivo di allargare il ventaglio delle proposte che tradizionalmente caratterizzano il cartellone principale. Pur non esistendo un vero e proprio filo conduttore si possono comunque individuare alcune linee guida che collegano tutti gli spettacoli.
I protagonisti intanto hanno l’identica caratteristica di porsi a cavallo tra la musica colta e la musica popolare; un altro comune tratto distintivo è la presenza del pianoforte come elemento centrale e dominate degli spettacoli; infine è una rassegna questa ch,e pur mantenendo una dimensione internazionale, guarda più all’Italia.
Notazione importante rispetto alle passate edizioni è lo “sconfinamento” di due appuntamenti nella sala più grande del Teatro Comunale, a testimonianza del fatto che “Maggio Off” può ambire a realizzare grandi numeri senza limitarsi ad essere fenomeno di nicchia.
Il programma è stato presentato, all’indomani dei due straordinari successi e sold out registrati da Franco Battiato proprio al Teatro Comunale di Firenze, dal Sovrintendente del Maggio Francesco Giambrone e dal Direttore Artistico Paolo Arcà, che hanno posto l’accenno sulla esigenza di non differenziare i generi musicali se non in base alla qualità, e da Claudio Bertini della P.R.G., l’impresa leader nell’organizzazione di grandi eventi musicali, che affianca il Teatro quest’anno con proposte di grande livello, e in spirito di stretta collaborazione proprio nella difficile contingenza – finanziaria e non artistica, né di risposta del pubblico – che avrebbe altrimenti messo a rischio la prosecuzione di Maggio Off, nel corso di una conferenza stampa introdotta da una interpretazione al pianoforte di Roberto Cacciapaglia.
Il programma
Venerdì 22 maggio Elio propone il suo particolarissimo spettacolo scritto da Heinz Carl Gruber e dedicato a Frankenstein (Teatro Comunale). Sarà accompagnato dai dodici elementi del Nextime Ensemble diretto da Danilo Grassi. Nella seconda parte della serata spazio ai grandi successi delle Storie Tese.
Il 24 maggio sarà la volta del quartetto di Omar Sosa (Piccolo Teatro) in “Afreecanos”, ricca combinazione di sconfinata curiosità culturale e capacità di unire elementi musicali apparentemente diversi.
Giovedì 28 maggio (dalle ore 19) torna anche il Music Contest, il concorso aperto a tutte le forme e formazioni musicali, con la sola condizione che i componenti debbono essere meno che trentenni (bando per partecipare su www.maggiofiorentino.com), che culminerà con l’esibizione delle Her, il trio di giovanissime vincitrici della scorsa edizione.
Il 30 maggio debutta il pianista jazz (e avvocato palermitano) Mario Bellavista con il suo Quintetto di Friends.
L’11 giugno (Piccolo Teatro) è in cartellone “Canone degli spazi”, la nuova emozionante ricerca sul potere del suono scritta da Roberto Cacciapaglia, applauditissimo protagonista ieri sera in apertura del concerto di Franco Battiato.
Con Alessandro Quarta (19 giugno, Piccolo Teatro) si entra nel lato inesplorato del violino, affascinante racconto di tutto ciò che da questo strumento non abbiamo mai osato immaginare. Insieme a lui il pianoforte di Dimitri Naïditch.
Grande conclusione il 24 giugno con l’appunatmento forse più atteso della rassegna, ovvero il concerto di Michael Nyman (Teatro Comunale). Tra i più innovativi e amati compositori inglesi, proporrà “The piano sings” che si ispira al disco omonimo e che presenta una serie di brani conosciuti ma rielaborati in versione per piano solo e precedentemente mai pubblicati, tratti dalle colonne sonore che il compositore ha realizzato negli ultimi dieci anni.
Tutti i concerti di Maggio Off inizieranno alle ore 21.15, con l’eccezione di Nyman, anticipato alle 20.30, in onore dei tradizionali “fochi” di S. Giovanni, patrono di Firenze, ai quali gli spettatori potranno così assistere.
Sono disponibili formule vantaggiose di abbonamenti all’intera rassegna a 100,00 e 90,00 euro (più diritti di prevendita); dal 26 marzo saranno messi in vendita i biglietti per tutti i singoli spettacoli. Prezzi da 15,00 a 25,00 euro (più diritti di prevendita), ma per i giovani under 26 possessori di MaggioCard il biglietto costerà solo 10 euro.
Abbonamenti e biglietti potranno essere acquistati presso la biglietteria del Maggio Musicale Fiorentino e presso i punti del Circuito Regionale Box Office.

Redazione Nove da Firenze