Cristallo tra le Mura: giovedì 18 a domenica 21 settembre la manifestazione nel borgo più antico di Colle di Val d'Elsa


Lavorazioni dal vivo, installazioni artistiche di alta qualità, degustazioni di vini in pregiati calici e passeggiate nel borgo più antico di Colle di Val d'Elsa alla riscoperta di angoli suggestivi impreziositi da oggetti in cristallo. Tutto questo sarà offerto dalla trentunesima edizione di "Cristallo tra le Mura – VIP Very Important Product", in programma nella città valdelsana da domani, giovedì 18 a domenica 21 settembre, con un ricco programma di appuntamenti. La manifestazione entrerà nel vivo venerdì 19 settembre con una serata ricca di iniziative dedicate al prodotto principe di Colle di Val d'Elsa che si svolgeranno nella suggestiva cornice del Teatro dei Varii. Alle ore 17 sarà presentato il protocollo d'intesa per il progetto "Promozione del cristallo di Colle di Val d'Elsa", che coinvolge il Comune colligiano, in qualità di capofila, i Comuni della Valdelsa, la Regione Toscana, la Provincia di Siena, la Camera di Commercio di Siena e diverse associazioni di industriali. L'appuntamento sarà seguito dalla conferenza del sociologo, scrittore e giornalista Francesco Morace, presidente del Future Concept Lab, dove è responsabile di alcuni programmi di ricerca. Il tema di discussione sarà "Visioni sul futuro dell'industria ad elevata tecnologia e design, dei relativi aspetti comunicazionali e commerciali". Seguirà la premiazione del "Microfono di Cristallo" e la visita alle installazioni artistiche e alle lavorazioni dal vivo. Le lavorazioni dal vivo si confermano come una delle principali attrattive di "Cristallo tra le Mura", grazie alla preziosa collaborazione dei maestri soffiatori e molatori che ogni anno offrono ai visitatori emozioni uniche nel veder forgiare oggetti di cristallo. La lavorazione a caldo sarà allestita nella piazzetta del Battistero, in Via del Castello, mentre quella a freddo, con la molatura e l'incisione dei pezzi, sarà allestita nei locali del Palazzo dei Priori. Un altro punto di lavorazione a freddo, con dimostrazioni di sabbiatura e incisione, sarà presente al Bastione Il Baluardo, nei pressi dell'arrivo dell'impianto di risalita. I visitatori potranno ammirare i maestri al lavoro giovedì 18 e venerdì 19 settembre dalle ore 17 alle ore 20 e dalle ore 21 alle ore 23, mentre sabato 20 e domenica 21 settembre i punti di lavorazione dal vivo saranno aperti dalle ore 10.30 alle ore 12.30, dalle ore 16 alle ore 20 e dalle ore 21 alle ore 23. La trentunesima edizione di "Cristallo tra le Mura" si arricchisce con particolari e suggestive installazioni artistiche, realizzate ad hoc, insieme ad altre, nei mesi scorsi per FuoriSalone, esposizione che si tiene nell'ambito del Salone del Mobile di Milano, grazie alla collaborazione tra Artex, Centro per l'Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana e le maggiori cristallerie colligiane. Le installazioni saranno collocate in punti suggestivi lungo il percorso che accompagnerà il visitatore alla scoperta di "Cristallo tra le Mura": l'ingresso del ristorante "Il Frantoio", in Via del Castello, e la Cripta della Misericordia ospiteranno due installazioni con specchi e calici realizzate in collaborazione con RCR Cristalleria italiana; il Teatro dei Varii, invece, sarà illuminato da un enorme lampadario realizzato con 900 calici di cristallo di Arnolfo di Cambio, mentre nei palchetti sarà possibile ammirare alcuni pezzi unici realizzati da maestri colligiani sul tema della sfera. L'ultima installazione sarà "Il giardino di Cristallo" di Colle-Vilca e Duccio di Segna, allestito in Piazza Duomo, che proporrà un grande prato con piante e animali.
Il Teatro dei Varii ospiterà anche le degustazioni di vini in calici di cristallo, in programma giovedì 18 e venerdì 19 settembre dalle ore 18 alle ore 20 e dalle ore 21 alle ore 23, mentre sabato 20 e domenica 21 settembre dalle ore 10.30 alle ore 12.30, dalle ore 16 alle ore 20 e dalle ore 21 alle ore 23. Nello spazio riservato alle degustazioni sarà allestito anche un angolo di esposizione e vendita di calici realizzati per il progetto "Vestire il Vino", promosso in collaborazione con Toscana Promozione. La degustazione ha un costo di 5 euro ed il prezzo comprende un calice in cristallo e la visita gratuita al Museo del Cristallo, dove sarà allestita la mostra "Trasparenze – design al femminile", con opere progettate da architetti e design donne. Il biglietto di ingresso al museo, per i visitatori che andranno al Museo del Cristallo prima di visitare il borgo antico della città, comprende un calice in cristallo e un ciclo di degustazione al Teatro dei Varii. Per l'intera durata della manifestazione, inoltre, la galleria dell'impianto "Risalita Il Baluardo" sarà allietata da video e suoni dedicati al cristallo e realizzati dall'Associazione Kiné, accanto ad allestimenti con oggetti in cristallo curati dall'architetto Duccio Santini. Il ricco programma di "Cristallo tra le Mura" proporrà anche alcuni eventi collaterali di alta qualità. Sabato 20 settembre alle ore 21 il Teatro dei Varii ospiterà il concerto finale del corso di pianoforte dell'Accademia di Musica della Valdelsa, con la professoressa Fabiana Nencini. Domenica 21 settembre è in programma un doppio appuntamento: alle ore 21 il Teatro dei Varii sarà animato dalla conferenza "Vitrum Romanum, vitrum romanicum – produzione e tecniche del vetro tra romanità e Medioevo", a cura di Fabrizio Paolucci, archeologo della Soprintendenza ai beni archeologici di Siena. Alle ore 21.30, invece, è previsto il Concerto della Filarmonica municipale "Giacomo Puccini" di Cascina, in Piazza Arnolfo, con la partecipazione del soprano Chiara Meucci e la direzione del Maestro Luciano Parenti.

Redazione Nove da Firenze