Scuole superiori: nel 2008 preferenze per l’area professionale e gli studi classici


La Provincia di Firenze ha diffuso oggi, lunedì 8 settembre, i dati relativi alle iscrizioni alle classi prime delle superiori per l’anno scolastico 2008/2009. All’incontro con la stampa erano presenti il Presidente della Provincia di Firenze, Matteo Renzi, l’Assessore provinciale all’Istruzione, Elisa Simoni, e l’Assessore provinciale all’Edilizia scolastica, Stefano Giorgetti.
“Sono 39.101 gli studenti che frequenteranno le scuole superiori della provincia di Firenze, dal prossimo 15 settembre – ha detto il Presidente Renzi. A tutti loro va il mio in bocca al lupo. Malgrado i tagli all’edilizia scolastica da parte del Governo, come Amministrazione provinciale ci siamo impegnati per garantire a tutti un’aula, raggiungendo dopo un’estate di intensi lavori un quadro di sostanziale serenità”. Per quanto riguarda i nuovi iscritti alle classi prime superiori sono aumentati del 4,47%. Erano 7806 nell’anno scolastico 2007/2008, sono diventati 8155 nel nuovo anno. A fare la differenza (+349 iscritti) sono soprattutto le 287 femmine (+7,1% rispetto al 2007) contro 62 maschi (+1,52% rispetto al 2007).
Queste variazioni fanno quasi pareggiare il numero totale dei maschi (50,2%) e delle femmine (49,8%) iscritte al primo anno scolastico delle superiori, recuperando così la differenza di genere che l’anno scorso vedeva prevalere i maschi con un 51,6% contro un 48,4% di femmine. Rispetto all’anno scolastico precedente cambiano anche le scelte degli studenti: aumentano le preferenze per l’area professionale (+17,2%) e cresce, anche se in modo minore, l’area classica con un +3,2% (l’area di studio classica include Liceo Classico, Liceo Linguistico, Liceo Scientifico e Istituto Magistrale). Precipitano invece le iscrizioni per l’area artistica con un -6,7%; più contenuto il calo nell’area tecnica con -1,7%. L’area classica è scelta soprattutto dalle studentesse (50,5% contro il 35,5% dei maschi); tendenza contraria in merito all’area professionale dove i ragazzi raggiungono il 29,5% (erano il 24,8% lo scorso anno) mentre le ragazze appena il 22,2% (erano il 21,1% lo scorso anno). In testa alla scelta degli studenti resta il Liceo Scientifico con il 24,7% delle preferenze (era 25,9 nel 2007). Aumentano anche gli iscritti all’Istituto Tecnico Commerciale con il 16,9% (era 15,7% lo scorso anno). Sensibile l’aumento per l’Istituto Professionale Industria e Artigianato, che passa dal 7,2% dell’anno scorso all’11,9% di quest’anno. Se rimangono sostanzialmente stabili le iscrizioni al Liceo Ginnasio con l’11,3%, a fronte di un precedente 10,7%, precipitano invece le iscrizioni all’Istituto Tecnico per Geometri, che passa dal 2,7% all’1,5%, e dell’Istituto Professionale Servizi Commerciali e Turistici che, dal 5,3% passa al 3,5%.
Fra i nuovi iscritti cresce il numero degli stranieri: dall’11,6% al 12,7%. Sono 1034 gli studenti non italiani iscritti quest’anno agli istituti superiori della provincia di Firenze, di cui 524 maschi e 510 femmine. Gli studenti stranieri preferiscono frequentare gli Istituti Professionali (48,2%), mentre il 25,7% opta per l’area tecnica e il 21,5% per l’area classica. Solo il 4,6% degli stranieri preferisce l’area artistica. Panorama completamente diverso per quanto riguarda le scelte degli studenti italiani che preferiscono l’area classica per il 46,1%, la tecnica per il 26,0% e la professionale per il 22,6%. Infine, l’area artistica rappresenta solo il 5,3% degli iscritti italiani. Tra le novità per l’anno scolastico 2008/2009 vi è l’invito che il Presidente Renzi ha rivolto agli studenti fiorentini ad utilizzare i nuovi strumenti di comunicazione, come ad esempio Facebook, per avviare un confronto diretto sulle problematiche della scuola.
Nel corso dell’incontro con la stampa, è stato inoltre specificato che l’inaugurazione ufficiale del nuovo anno scolastico da parte dell’Amministrazione Provinciale si svolgerà il 15 settembre al nuovo Polo di San Salvi e, con l’occasione, verranno inaugurate anche le 10 nuove aule all’interno del complesso Saffi-Peano-Gramsci. I lavori compiuti dall’ente provinciale – come ha precisato l’Assessore all’Edilizia scolastica, Stefano Giorgetti – coinvolgono anche l’I.t.i. Ferraris di Empoli, che verrà ristrutturato secondo i principi della bioarchitettura con la realizzazione di 20 nuove aule. Previsto il taglio del nastro, entro gennaio, anche all’Istituto Scientifico “Giotto Ulivi”, a Borgo San Lorenzo, con la creazione di due nuove aule e l’installazione di una nuova struttura prefabbricata con 10 aule all’interno.
Infine, un invito da parte del Presidente a tutti gli studenti a visitare il 20, 21 e il 22 ottobre (alla Leopolda) la “Stazione delle idee”, manifestazione dedicata ai ragazzi, caratterizzata da incontri con personaggi di spicco della realtà fiorentina, appuntamenti con professionisti per la presentazione delle scuole e di tutte le attività extracurriculari.

Redazione Nove da Firenze