Tramvia: oggi è partita la campagna referendaria.
In via Gordigiani e via Buonsignori in corso le indagini geognostiche


Firenze, 12 Novembre 2007- Oggi la decisione del sindaco che ha stabilito per il 17 febbraio la data del referendum sulla linea 3 della tramvia (Careggi-Fortezza), accorpato al quesito sulla Linea 2 (Peretola-centro-piazza Libertà) per il quale si attende, entro breve tempo, la verifica delle firme raccolte. «Ringrazio il sindaco -il capogruppo dell'UDC Mario Razzanelli- per avermi informato preventivamente della decisione. Questa scelta consente di preparare adeguatamente la campagna di informazione per spiegare ai cittadini le ragioni dei promotori del referendum e di quanti sono invece favorevoli. Il referendum è il più alto momento di democrazia partecipativa perché chiama gli elettori ad esprimersi su un'opera che influirà negativamente sul futuro sviluppo della città». «Saggia la decisione del sindaco di svolgere tempestivamente il referendum sulla tramvia al quale, mi auguro, parteciperanno gran parte dei fiorentini». Lo ha detto il capogruppo del Partito Socialista Alessandro Falciani. «Sono convinto - ha aggiunto - che il referendum registrerà un apprezzamento dei fiorentini sulla tramvia, l'unica opera di modernizzazioni del trasporto pubblico fiorentino da cinquant'anni a questa parte».
Non i lavori per la messa in sicurezza del Mugnone, ma soltanto i rilievi geognostici propedeutici ai cantieri della linea 2 della tramvia. E' quanto precisa il vicesindaco Giuseppe Matulli in consiglio comunale rispondendo a due domande di attualità. "In via Gordigiani e via Buonsignori sono in corso le indagini geognostiche, ovvero le analisi preliminari ai lavori necessarie alla conoscenza della situazione del sottosuolo, come già accaduto in altre strade. Per questo - aggiunge Matulli -, con provvedimenti dirigenziali, sono stati istituiti divieti di sosta con rimozione forzata sulle due strade". In via Gordigiani i divieti sono in vigore da oggi, lunedì 12, a giovedì 15 novembre per un tratto di 40 metri a cavallo del numero civico 4, lato torrente Mugnone. Da domani, martedì 13, a venerdì 16 novembre il divieto di sosta scatterà anche nel tratto compreso fra l'incrocio con viale Corsica a 40 metri verso quello con via Circondaria. Per quanto riguarda via Buonsignori, il divieto di sosta è scattato oggi e andrà avanti fino a giovedì 15 novembre in un tratto di 40 metri a cavallo del numero civico 4, lato torrente Mugnone.
«Fermare i lavori della tramvia fino allo svolgimento del referendum». Lo chiede il consigliere di Forza Italia Marco Stella. «La date scelta dal sindaco per far svolgere la consultazione è vicina - ha spiegato l'esponente del centrodestra - i cantieri dovrebbero riprendere solo dopo il pronunciamento dei fiorentini. Il referendum è il massimo evento di partecipazione democratica e può veramente diventare uno strumento er partecipare ai cambiamenti della città».

Redazione Nove da Firenze