15 bandiere blu: la Toscana marina di nuovo al primo posto in Italia


Firenze- “E’ una bella notizia che premia le scelte strategiche della Regione in tema di ambiente e di turismo sostenibile e l’assunzione di responsabilità da parte delle amministrazioni della costa toscana”. Così gli assessori regionali al turismo e all’ambiente, Anna Rita Bramerini e Marino Artusa, esprimono la propria soddisfazione per il verdetto emesso stamani dalla Fee Italia, la Fondazione per l’educazione ambientale, in collaborazione con i consorzi Cobat e Coou, che attribuisce alla Toscana 15 bandiere blu, rispetto alle 14 del 2006, confermando il primato della nostra Regione. A inseguire la Toscana sono la Liguria con 13 bandiere, le Marche (12) e l’Abruzzo (12). Il totale delle bandiere assegnate all’Italia è 96, contro le 90 del 2006.
La new entry toscana del 2007 è Livorno con Antignano e Quercianella, che si aggiunge alle altre quattordici località toscane già insignite del prestigioso riconoscimento: Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaiore, Viareggio, Pisa, Castigliocello e Vada, Cecina-Gorette e Marina di Cecina, Bibbona, Castagneto Craducci, San Vincenzo, Follonica, Castiglione della Pescaia, Marina e Principina di Grosseto, Monte Argentario. I criteri su cui è stato basato il riconoscimento tengono conto di aspetti ambientali come la pulizia e la depurazione delle acque, abbinate alla qualità e sostenibilità dei servizi offerti (tra l’altro raccolta differenziata, aree pedonali, aree verdi, arredo urbano, agevolazioni per i portatori di handicap). “Questo dimostra – afferma l’assessore Bramerini - che coniugare la valorizzazione turistica con il rispetto dell’ambiente, come ha fatto e sta facendo la Toscana, è la strada giusta su cui andare avanti. Le 15 bandiere ci spingono a fare ancora di più per una qualità a tutto tondo delle nostre coste, valorizzandone il fascino e concedendo particolare attenzione all’efficienza dei servizi di accoglienza e alla salubrità delle acque. Tutto questo non può che consolidare il rilancio del nostro turismo balneare”. “Puntare sull’ambiente e sulla sostenibilità delle scelte – interviene l’assessore Artusa - contribuisce sempre a potenziare la qualità dello sviluppo e dell’offerta, anche nel settore turistico. Turismo sostenibile e ambiente sono un binomio su cui la Toscana ha scommesso raccogliendo importanti risultati come quello annunciato oggi a Roma. Dobbiamo andare avanti in questa direzione, per fare sempre di più della nostra regione un luogo dove sia piacevole vivere e sostare, valorizzando un patrimonio ambientale e culturale che tutti ci invidiano”.
Per la prima volta nella storia il mare di Livorno ottiene la Bandiera Blu. “ Finalmente – commenta il sindaco Alessandro Cosimi - Livorno entra nell’elite delle zone più belle e con maggior appeal turistico d’Italia. E’ un riconoscimento credo del tutto meritato, che ci riempie di soddisfazione, per diversi motivi. Perché la nostra costa offre davvero luoghi meravigliosi dal punto di vista naturale e perché viene riconosciuta la nostra attenzione nei confronti dell’ambiente, il nostro impegno per la sua salvaguardia. L’aver ottenuto la bandiera blu significa infatti non soltanto un mare pulito, ma anche un ambiente rispettoso della natura e servizi turistici di qualità”. “ E questo- aggiunge Cosimi – è il risultato di un intenso lavoro portato avanti con determinazione, per oltre due anni, dall’assessore Santini e dal suo staff, con il coinvolgimento di diverse altre strutture dell’Amministrazione ed altri soggetti esterni quali Asa, Aamps, Apt , a cui rivolgo un sincero ringraziamento”. “Se penso- conclude Cosimi – che solo 50 giorni fa, a seguito dell’incidente dell Chemstar Eagle, abbiamo corso il rischio di vedere irrimediabilmente pregiudicata la stagione balneare, la soddisfazione è veramente grande”.

Redazione Nove da Firenze