Firenze Classica: quattro mesi di concerti nelle chiese di Orsanimichele, San Gaetano e Santo Stefano al Ponte


Firenzestate 06 mette in campo il suo primo Festival della stagione e per il secondo anno consecutivo ospita "Firenze Classica", quasi 4 mesi di programmazione (inizio 11 luglio) per un vasto repertorio musicale che verrà eseguito prevalentemente nella chiesa di Orsanmichele (via dei Calzaiuoli), ma anche, assoluta novità nell'Estate Fiorentina, nella chiesa di San Gaetano in piazza Antinori e in Santo Stefano al Ponte Vecchio.
Ad aprire il cartellone domenica 11 giugno (con replica 12 giugno) il concerto di Mozart per flauto e orchestra in Sol maggiore K 3131, l'andante per flauto e orchestra in Do maggiore K 315 e la sinfonia concertante in Mibemolle K364 per violino, viola e orchestra. E poi Giglioni di cui verrà seguito il canone armonico per archi prima esecuzione assoluta. Il concerto eseguito dall'Orchestra da Camera fiorentina e diretto dal Maestro Lanzetta vedrà al flauto Kaspar Zehnder, direttore artistico del Museo Klimt di Vienna, Marco Lorenzini al violino e Leonardo Bartali alla viola.
In programma musiche di Mozart, Bach, Dvorak, Gluck, Zannoni, Brahms, Schubert, Sostakovich. Non mancheranno i canti gregoriani e la 'Passio Domini nostri Jesu Christi secundum Matthaeum" di Francesco corteccia. Nella chiesa di San Gaetano in piazza Antinori musiche di KAgel, Pintcher, Knaifel, Geminiani verranno eseguite dal violoncello di Francesco Dillon e dalla fisarmonica di Francesco Gesualdi. "Siamo confortati dalla presenza del Maggio musicale - ha sottolineato Lanzetta- e dall'Orchestra della Toscana. Il che contribuisce a rafforzare la particolarità e validità di questa rassegna". La metà dei concerti è ad ingresso gratuito. I bigliettio si possono acquistare in prevendita al Box office di via Alemanni, oppure direttamente nei giorni dei concerti presso la chiesa di Orsanmichele dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 21. Per quelli ad ingresso libero il pubblico avrà diritto all'ingresso dalle 20,30 fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Redazione Nove da Firenze