Bertinotti e Marini ai vertici istituzionali
A Livorno l’ultima visita ufficiale di Carlo Azeglio Ciampi prima della scadenza del mandato presidenziale


Livorno, 29 aprile 2006– Il candidato del Centrosinistra per la presidenza a palazzo Madama ce l'ha fatta con 165 voti dopo due giorni di seduta, tre votazioni, suspence e colpi di scena. Stamani Fausto Bertinotti è stato eletto presidente della Camera al quarto scrutinio a Montecitorio con 337 voti.

Sette anni fa, appena un mese dopo l’elezione a presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi volle dedicare alla sua città natale la prima visita ufficiale. Oggi Ciampi torna a Livorno, per l’ultima visita del mandato presidenziale. Nonostante le difficoltà di questi giorni, impegnativi e dolorosi, sarà infatti nella città labronica il 2 e il 3 maggio prossimi. < E’ una ulteriore dimostrazione dell’attenzione e dell’affetto che il presidente nutre per la nostra città >, dice il sindaco di Livorno Alessandro Cosimi. < Lo accoglieremo con gioia e con grande riconoscenza per quanto ha fatto per l’Italia e, per quanto ci riguarda, per averci stato sempre vicino, per i preziosi consigli ed anche per le “lezioni” che a volte ci ha dato >.
Le tappe più significative del programma daranno modo al Presidente di incontrare la sua gente e prendere contatto diretto con diversi spaccati della realtà cittadina. Il pomeriggio del 2 maggio sarà alla “Porta a Mare”, dove operano ormai a pieno ritmo i cantieri Azimut Benetti e dove sorgerà il Porto turistico; la sera sarà invece al Teatro Goldoni, lo storico teatro che lo ha visto presente in occasione dell’inaugurazione dopo il restauro e dove assisterà ad un concerto in suo onore. Circa 3000 ragazzi delle scuole cittadine saranno poi ad attenderlo, la mattina del 3 maggio, in piazza del Municipio , dove riceverà gli onori militari. Da qui al Palazzo comunale per incontrare le istituzioni ed i rappresentanti del mondo economico e sociale, oltre alle autorità religiose e militari. Nell’occasione il sindaco Alessandro Cosimi consegnerà al presidente Ciampi la prima “Canaviglia”, la nuova onorificenza istituita in occasione del 400° anniversario della elevazione di Livorno a città, che cade appunto quest’anno. La visita si concluderà alla Villa Fabbricotti per l’intitolazione della sala delle Conferenze della Biblioteca Labronica a Nicola Badaloni, figura di spicco della cultura italiana del dopoguerra, scomparso nel gennaio 2005.

Redazione Nove da Firenze