Lunedì 19 dicembre, ore 21.15, Federico Maria Sardelli alla Chiesa di S. Francesco di Prato


L’Ensemble Modo Antiquo è uno dei gruppi più famosi a livello non solo italiano per l’esecuzione di musica antica soprattutto di epoca barocca. È risultato vincitore di numerosissimi premi internazionali e viene invitato regolarmente in tutto il mondo a tenere concerti. In questo concerto saranno eseguite arie da Montezuma, un’opera che è conservata più o meno frammentata in diversi manoscritti sparsi a giro per l’Europa che Sardelli ha messo insieme recentemente ed eseguito in varie parti. Montezuma è un’opera lirica che Vivaldi scrisse nel 1733, ma che poi è andata perduta. Dopo quasi 3 secoli è stata ritrovata una copia della partitura negli archivi della Sing Akademie di Berlino. Non sono state ritrovate le prime otto scene e il coro finale è incompleto, ma c’è tutto il resto.

Federico Maria Sardelli direttore dell’orchestra barocca “Modo Antiquo”, a soli 9 anni si innamora della musica di Vivaldi tanto da diventare un membro del comitato scientifico dell’Istituto Antonio Vivaldi e inoltre cura la collana “Vivaldiana” che riporta in facsimile le partiture del compositore con le fonti e i pareri critici del caso.

In età giovanile pensa di fare il pittore, sostenuto anche dal padre, Marc Sardelli, noto pittore che lo appoggia senza però correggerlo. Così all’età di 14 anni fa la prima mostra di acqueforti e incisioni.

Inizialmente la musica e la pittura sono due passioni così forti da essere affiancate, fino a quando la musica prevale e la pittura rimane così solo un’attività amatoriale.

Nonostante questa scelta artistica Federico Sardelli è riuscito a far parlare di sé,oltre che per la sua attività di flautista e di direttore dell’orchestra “Modo Antiquo”, anche per l’attività svolta presso il “Vernacoliere”, mensile di satira e umorismo livornese, dove si occupa della rubrica “La parola…all’Esperto” che tratta temi più vari e comuni.

Federico Maria sostituì infatti il padre nella collaborazione del giornale , quando era solo un piccolo foglio mensile all’interno di “Livornocronaca”.

L’orchestra barocca Modo Antiquo è considerata una delle formazioni più interessanti nel panorama della musica antica. Diretta da Federico Maria Sardelli, è invitata dalle più prestigiose istituzioni concertistiche europee quali il Concertgebouw Amsterdam, De Doelen Rotterdam, Festtage Alter Musik Innsbruck, Europaeisches Musikfest Stuttgart, Tage Alter Musik Regensburg, Blickpunkt Orangerie Darmstadt ... Modo Antiquo conta una vasta discografia con numerose incisioni in prima mondiale, come l’integrale delle cantate di Vivaldi in 6 voll., l’integrale dei concerti per traversiere di Vivaldi, la restituzione dei Concerti Grossi op. VI di Corelli con strumenti a fiato, i 12 concerti di Parigi di Vivaldi ... Modo Antiquo è stato il primo gruppo di musica antica a ricevere la nomination ai prestigiosi Grammy Awards con il disco dedicato ai concerti per molti strumenti di Vivaldi, giudicato uno dei cinque dischi migliori al mondo per il 1997. Nel 2000 Modo Antiquo ha ricevuto la seconda nomination ai Grammy per i concerti grossi op. VI di Corelli. Le sue interpretazioni sono state trasmesse dalle principali radiotelevisioni europee (Rai1, Rai2, Rai3, WDR Koeln, Bayrischer Rundfunk, Radio France, RTBF, Radio Netherland ...). Discografia: A. Scarlatti, Concerti per flauto (Tactus 1993, prima registrazione in assoluto). A. Vivaldi, Concerti per flauto traversiere (Tactus 1994/95). P. A. Locatelli, Sonate a tre op. V (Tactus 1996). A. Vivaldi, Concerti per molti strumenti (Tactus 1996). A. Vivaldi, Le cantate (Tactus 1998/99, prima registrazione in assoluto). A. Corelli, Concerti grossi op. VI, Amadeus speciale marzo 1998/Tactus 1999 (prima registrazione con strumenti a fiato). A. Vivaldi, 12 concerti di Parigi, Amadeus 1999/Tactus 1999 (prima registrazione in assoluto). J. Schenk, Suites per viola da gamba e continuo dagli Scherzi Musicali, op. VI (Dynamic 1999, prima esecuzione in assoluto). D. Gabrielli, Opera completa per violoncello (Tactus 1999, prima esecuzione in assoluto). D. Ortiz e S. Ganassi, Opera completa per viola da gamba (prima esecuzione in assoluto).

Fra le produzioni operistiche si segnalano, l’Orlando furioso (Opera Barga 2001) e il Montezuma di Antonio Vivaldi (2005, Opera Barga, Rotterdam, Ambronay, Duesseldorf).

Redazione Nove da Firenze