Domani in Palazzo Vecchio convegno internazionale su Giovanni Papini


Si aprirà domani mattina nel Salone dei Duecento di Palazzo Vecchio il convegno internazionale su Giovanni Papini. L'iniziativa, dal titolo "Papini e il suo tempo", rappresenta l'ideale continuazione di quella svoltasi lo scorso anno, dedicata alla figura e all'opera di Giuseppe Prezzolini, ed è stata organizzata dall'associazione "Amici Firenze Arte", dalla "Fondazione Spadolini - Nuova Antolgia" e dalla casa editrice "Le Lettere" in collaborazione con il Comune e con il contributo dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze. «L'obiettivo del convegno, che vede l'apporto scientifico fondamentale degli studiosi e degli specialisti delle maggiori università italiane e straniere - ha spiegato il consigliere comunale Rodolfo Cigliana che è anche segretario dell'associazione "Amici Firenze Arte"- è quello di riproporre una delle figure fondamentali della storia letteraria e artistica del Novecento, alla luce dei nuovi studi critici e soprattutto di recenti pubblicazioni di carteggi inediti, che illuminano sul pensiero e sui rapporti fra i vari protagonisti di quella straordinaria stagione. «Giovanni Papini - hanno sottolineato il professor Giorgio Luti ed il professor Marino Biondi- è un personaggio dai molteplici interessi, che hanno costituito nella sua vita e nella sua opera altrettanti filoni di studi e di indagini. La filosofia, la religione, l'arte, la poesia, la narrativa, la saggistica rappresentano solo alcuni dei temi che verranno approfonditi, indagati e attualizzati al convegno. Del tutto originali, anche alla luce del reperimento dei carteggi negli archivi, i rapporti di Papini con i "compagni di strada" Prezzolini, Soffici, Amendola nonché quelli con Croce, Palazzeschi, Giuliotti, Occhini fino a Giovanni Spadolini. Questo convegno internazionale vuole presentare un'immagine "restaurata" di Papini, libera da ogni influenza ideologica, filologicamente corretta. Vogliamo anche colmare una lacuna: a Firenze l'ultimo convegno scientifico su questo grande intellettuale risale al 1982». Durante la prima giornata dei lavori di "Giovanni Papini e il suo tempo" verranno presentati ufficialmente gli atti del convegno su Prezzolini, editi da Le Lettere. Il convegno si concluderà sabato mattina.

Redazione Nove da Firenze