Feste di primavera tra sapori e profumi, mostre e musei, natura e sport

Tanti appuntamenti per il fine settimana. Alle Cascine arriva Rugby nei parchi. All'Argingrosso giochi, musica e danze. A Barberino esplode “Vico in Festa”, a San Casciano si diffondono i “Profumi e sapori del Chianti” con degustazioni sulla torre. A Castelfiorentino In/Canti e Banch. A Monteriggioni “Un fiore di Castello”. Giorno e notte nelle Foreste casentinesi. In Versilia musica e motori. A Celle sul Rigo la sagra dei pici fatti a mano


La Primavera sboccia in Toscana nel segno della tradizione e dell’eleganza. Un ricco week end, quello in programma tra sabato 20 e domenica 21 in cui porte e piazze del territorio accoglieranno i profumi floreali, mercatini artigianali e la cultura gastronomica con le ricette del passato che riconducono alle origini e alla tradizione povera della cucina.

Alle Cascine per scoprire il rugby con un pomeriggio di sport gratuito dedicato a bambine e bambini dai 5 ai 12 anni. È ‘Rugby nei parchi’, l’iniziativa a tappe promossa dalla Federazione italiana Rugby, in collaborazione con Fondazione Telethon, Università Cattolica del Sacro Cuore, Generali, DeaKids Sky 601 e supportata da Comune di Firenze e Firenze Rugby 1931/Rugby Club I Medicei. L’evento, per la prima volta a Firenze, è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio dall’assessore allo Sport Andrea Vannucci e dalla presidente della Commissione Sport Maria Federica Giuliani. Rugby nei Parchi è aperto a tutti, maschi e femmine dai 5 ai 12 anni. Non occorrono attrezzature particolari: basta essere accompagnati dai genitori e un abbigliamento sportivo. Appuntamento alle 15 al prato del Quercione alle Cascine. L’edizione 2017 toccherà Milano, Catania, Ravenna, Bari e Napoli e Firenze.

Una due giorni di festa, piena di attività per bambini ed adulti, che vedrà coinvolte decine di associazioni culturali, sportive, sociali, educative e ricreative. Due giorni pieni di eventi che si articoleranno tra Sabato 20 dalle 10 sino alle 23 e Domenica 21, sempre dalle 10 e sino al tramonto. Protagonisti della Festa i bambini. A loro sono dedicati tanti laboratori a partire da quelli organizzati dalla Ludoteca La Carrozza di Hans, da FairMenti sul riciclo creativo, dall'Accademia Cinofila Fiorentina sui nostri amici a quattro zampe. E non mancherà il Bibliobus che nei due pomeriggi sarà a disposizione per la consultazione e il prestito dei libri delle Biblioteche comunali. Tante le società sportive presenti che in gran parte svolgeranno le proprie attività sul grande prato a fianco dello spazio giochi. Esibizioni ma non solo, perché alla fine tutti verranno coinvolti nelle prove e nei giochi. Open Day anche per i vicini Centro Equestre Fiorentino e Golf Club che apriranno le loro porte a tutti gli interessati. Così come gli Orti Sociali del Comune, e i loro assegnatari, apriranno le porte a tutti per far conoscere le loro attività agricole. Gazebi e altri spazi aperti ospiteranno stand espositivi, laboratori, spazi gioco e brevi incontri. Un punto ristoro (bibite panini ed altro) sarà sempre presente. L'Argingrosso è un immenso polmone verde del Quartiere 4. Si trova in via delle Isole, tra l'argine dell'Arno (percorso da via dell'Isolotto che prosegue il lungarno dei Pioppi) e l'argine della cassa d'espansione posto lungo via dell'Argingrosso. Siamo sulla riva sinistra del nostro fiume, di fronte alle Cascine, dove negli ultimi anni fra l'altro si è sviluppato un campo da golf a 9 buche, ma soprattutto dove, nella sua parte terminale verso il ponte all'Indiano, si trova un parco pubblico, comprensivo di un'area attrezzata per grandi e piccini, con spazi gioco, percorsi trekking, prati e laghetti, adatta a passeggiate, giochi e relax. Un'area che però non tutta la popolazione del quartiere e di Firenze conosce, anche perché è al di là dell'argine della strada, quindi nascosta alla vista. Un'area dunque che va ancora pienamente valorizzata e fatta conoscere in tutta la sua bellezza.Vi si accede a piedi da via dell'Argingrosso (rampa che scavalca l'argine nei pressi del civico 129) o in auto da via dell'Isolotto, parcheggiando comodamente lungo l'argine sui parcheggi rifatti da Publiacqua con i lavori per l'emissario in riva sinistra.

Torna, nel centro storico di Pontassieve, una giornata all’insegna del gusto e dell’animazione; si svolgerà sabato 20 maggio l’ormai consueto appuntamento con “La via del buon gusto”. L’iniziativa, che si svolgerà dalle ore 9.00, è promossa dal Centro Commerciale Naturale “BorgoAssieve”, in collaborazione con Confesercenti Firenze e con il patrocinio del Comune di Pontassieve. Durante la giornata si svolgerà una mostra mercato con oggetti di artigianato, collezionismo, oggettistica di pregio, prodotti eno-agroalimentari ed eccellenze Toscane e di altre Regioni. Tutto questo e tanto altro ancora sarà “La via del buon gusto”.

A San Casciano è tempo di rose e piante di stagione. “Profumi e sapori del Chianti” è la manifestazione, promossa dal Comune e dalla Pro Loco di San Casciano, che terrà banco in piazza della Repubblica con laboratori per bambini e tante proposte di animazione, in programma sabato dalle ore 16 alle ore 19 e domenica dalle ore 15 alle ore 19. Dal latte al formaggio e dal seme alla pianta: tutti i bambini potranno partecipare al laboratorio e alle attività della festa. Sarà allestito in tutto il paese un ampio tappeto di rose e fiori dell'azienda leader in Toscana Barni di Pistoia. Anche i macellai del territorio proporranno una grigliata sotto le mura. E una fattoria diffusa con gli animali da cortile e una corsa tra trattori tagliaerba riempiranno di allegria e cultura rurale il comune chiantigiano.

In occasione dell'evento Sapori e Profumi del Chianti, il Gruppo dei Viticoltori del Chianti Classico Sancascianese, riuniti sotto il nome di "San Casciano Classico", oltre ad essere presenti con uno stand per la degustazione e la vendita dei vini locali nelle vie del borgo, organizzerà delle suggestive sessioni di degustazione sulla terrazza panoramica, situata a 37 metri di altezza, al vertice della Torre dell'Acqua. Le degustazioni guidate si svolgeranno sia nella giornata di sabato che di domenica, in due fasce orarie, alle 18.30 e alle 20. Ad ogni sessione parteciperanno 4 produttori locali. I viticoltori, che varieranno per ciascuna degustazione, presenteranno i loro vini ad un numero massimo di 16 ospiti per volta, usufruendo della magnifica visuale a 360° sul territorio, per poter meglio spiegare le prerogative uniche di terroir che caratterizzano i vini della zona di San Casciano. Le degustazioni avranno una durata di 45 minuti. Le registrazioni per le degustazioni alla Torre dell'Acqua saranno raccolte in ordine di arrivo, sia al desk durante i giorni dell’evento sia su Facebook alla pagina di San Casciano Classico nei giorni antecedenti, fino all'esaurimento dei posti (16 per singola sessione di degustazione).

Una grande palestra a cielo aperto con dimostrazioni, esibizioni, attività sportive, giochi ma anche animazione e intrattenimento con la 24esima edizione di "ViviLoSport" a Borgo San Lorenzo. Numerosi, poi, gli appuntamenti culturali, dalle visite e le attività nei musei con "Amico Museo" e "La notte dei musei" alle visite alle dimore storiche. E per tutti gli amanti del ciclismo, dopo il passaggio del Giro d'Italia, è da non perdere la 1° Randonnée Ciclotour Mugello. Ma, come sempre, è lungo e variegato il programma di appuntamenti che riserva il fine settimana mugellano.

Sapori e rispetto per l'ambiente si intrecciano nel borgo di Vico d'Elsa, dove dalle ore 10 alle ore 20 piazza Torrigiani apparecchia la tavola per proporre alcuni piatti tipici, cavalli di battaglia della tradizione toscana, come lampredotto e porchetta. In contemporanea si svolgerà il mercatino Svuota la soffitta, una nuova occasione realizzata grazie al coinvolgimento dei cittadini che offre una seconda vita agli oggetti in buono stato che non servono in più. L'iniziativa è promossa dal Comune di Barberino Val d'Elsa. Per partecipare occorre portare la merce da mettere in vendita e un tavolo. Lo spazio è concesso dal comune gratuitamente. E’ necessario iscriversi contattando l’ufficio Ambiente alla casella di posta elettronica ambiente@barberinovaldelsa.net o il numero 055 8052207, ci si può presentare anche direttamente.

A Castelfiorentino il mercato e "Un Castello d'In/Canti". Domenica 21 maggio mercato dell'artigianato, gastronomia e vintage nel centro storico basso. Una ventina di spettacoli nelle vie, piazze e balconi della parte alta tra cui le ormai famose "chiassate alla finestra". C'è chi litiga per un passo carrabile e chi cerca di realizzare ricette improbabili, magari ispirate dal mitico Cracco di "Master Chef". Grida e urli rimbalzano dalle finestre e dai balconi del centro storico alto. I passanti alzano la testa, un po' sorpresi, quasi impauriti. Per fortuna, non si tratta di una reale bega di vicinato, ma di una simpatica gag teatrale. Il format, quasi un "programma nel programma" del festival, sarà interamente dedicato alle realtà artistiche locali. Attori, poeti, cantanti, ballerine, appariranno come per incanto in tutti i luoghi più impensati, dando vita a interpretazioni itineranti, video-spettacoli, brevi sketch a sorpresa, canti e passi di danza. "Ti racconto 'Astello Arto Camminando", ad esempio (Piazza delle Stanze Operaie, ore 16.30 de 18.00), propone un'escursione alla scoperta del centro storico alto, raccontata da uno che "c'è sempre stato". Alla Pieve di Sant'Ippolito (giardino interno) la Compagnia "Passi di Luce" presenta Membrino il Tamburino e Bruscello opera musicale in rima, mentre nella terrazza panoramica della Pieve "Juggling Evolution" della Compagnia delle arti distratte. Dedicato a Membrino anche la performance teatral musicale di Teatro Castello in Piazza del Popolo "Castelfiorentino tra storia e storie Membrino un tamburino coraggioso", mentre sotto il Campanile di San Lorenzo spettacolo di danza con il "Museo delle ballerine" (Accademia della danza). Lungo le scale di via Attavanti Gatteatro propone "Vieni Avanti..! Omaggio al maestro", mentre alla Corte di via Adimari l'associazione "Teatro Castello - La Vertigine" presenta "Povero Frank". Sempre in via Adimari è in programma Brutal Team: esibizione trial e freestyle con monociclo. Nell'ex Carceri di via Tilli largo alla poesia con l'associazione "La Minima parte". "La poesia è di tutti" è un viaggio infatti nella poesia contemporanea, più bella e viva che mai, dove i poeti sono così vicini, ma così vicini da poterli toccare! "In/Canto Liberty", ovvero la musica vocale nei salotti del primo Novecento si potrà ascoltare alla biblioteca "Vallesiana" grazie al concerto di Martina Barreca, Francesco Marchetti e Nicoletta Cantini (alla biblioteca si trovano esposti anche i primi reperti restaurati di ceramica rinascimentale "ingobbiata e graffita"). In piazza del Popolo concerto della bandina junior "Tra Fantasy e fantascienza: il Signore degli Anelli e Star Wars". In piazza delle Stanze Operaie allestimento per bambini e ragazzi con intrattenimenti, laboratori e azioni teatrali (in collaborazione con Ciaf, Karibu, A.Ge. Associazione Genitori Castelfiorentino - Comitato Genitori dell'Istituto Comprensivo e genitori Attori delle scuole dell'infanzia). Nei giardini ex arena cooking show con gli studenti dell'Enriques di Castelfiorentino: bicchierini di pinzimonio, risotto dell'orto e del bosco, trippa con baccelli e zafferano, zabaione caldo. Infine, il mercato. Nella parte alta largo allo "svuota la soffitta" in via XX settembre, via Tilli, via Neri; nel centro storico basso mercato artigianato, gastronomia e vintage in Piazza Gramsci, via Costituente, Via Ridolfi, Piazza Cavour (dove è previsto anche il punto ristoro della Trippa). Sia nella parte alta che in quella bassa del centro storico saranno aperte inoltre numerose mostre. Alle ore 19.00 appuntamento in Piazza del Popolo per i ringraziamenti finali e la premiazione del concorso floreale "Castello in fiore".

Il week end nel Parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna si apre sabato mattina (10, 30, Capanno, Badia Prataglia) con la proposta di In quiete, "Tend Trek delle Foreste sacre", trek e pernotto nella foresta di Camaldoli". Il programma è arrivato alla sua seconda edizione e si presenta pieno di novità per gli amanti dell’avventura e del contatto con la natura. Si tratta di un anello di due giorni immerso nella foresta sacra dei camaldolesi. La notte verrà trascorsa in tenda all’ombra dei castagni secolari dei monaci. Si raggiungerà la cima del monte Penna, dove si potrà ammirare il panorama mozzafiato sulla riserva di Sasso Fratino e la diga di Ridracoli, lungo i sentieri attraversati ogni giorno dal lupo. E' una opprtunità in compagnia degli amici o per una “fuga solitaria”. Il tend trek è un progetto per l’ecoturismo con la collaborazione dei campeggi e delle strutture ricettive dell’area protetta. Informazioni su questi ed altri eventi nel Parco posso essere richieste presso l'ufficio informazioni del Parco (0575. 503029), lo IAT di Bagno di Romagna (0543. 911304) oppure il centro visita di Badia Prataglia.

A Prato come ogni sabato il mercato della filiera corta alimentare “ Terra di Prato dalle 8.00 alle 13.30 in piazza del Mercato nuovo, dove prosegue, in orario pomeridiano (dalle 18.00) e serale , fino a domenica la “ Festa della birra”, con musica dal vivo, birra artigianale e buon cibo. Domenica 21 maggio nel vicino piazzale del Ponzaglio si svolgerà “ Mercatale viva”, normalmente nei giardini di piazza Mercatale ogni terza domenica del mese. Una quarantina gli operatori presenti tra pensionati, disoccupati, associazioni di volontariato e cittadini con abiti e accessori usati, vintage, collezionismo, libri e oggettistica da acquistare o barattare. In più per i più piccoli sono previste attività all’aperto, fra cui il gioco della campana. Sempre domenica 21 maggio torna poi l'appuntamento con la “ Fiera regionale degli ambulanti”, un grande mercato lungo il percorso che da piazza San Marco arriva a piazza San Francesco. La mattina di domenica dalle 8.30 alle 12.30 il centro storico e le aree limitrofe saranno attraversate da Bicincittà, la cicloturistica non competitiva organizzata da Uisp. E infine, sempre domenica 21 maggio, si terrà la prima edizione di “ Wow Wonderful Market”, mercatino di abbigliamento vintage, vinili, accessori di design e oggettistica, in via Genova tutto il giorno.

“Monteriggioni: un fiore di Castello”. E’ questo il titolo dell’iniziativa in programma domani, sabato 20 maggio nel Castello di Monteriggioni. Per l’intera giornata, le vie e le piazze medievali saranno invase da fiori, arte e musica e il mondo floreale sarà protagonista assoluto con corsi di giardinaggio, laboratori, attività per bambini e molto altro. L’evento, gratuito e aperto a tutti, è organizzato dal Comune di Monteriggioni insieme all’agenzia Extempora di Siena. Dalle ore 10 fino al tardo pomeriggio si svolgeranno corsi express di giardinaggio, laboratori creativi estemporanei per adulti, ecoattività specifiche per bambini, installazioni artistiche e floreali in divenire e tanta musica per allietare lo spirito. I bambini, in particolare, saranno protagonisti con tante attività a loro dedicate e curate da QCertificazioni. Nel corso della giornata, sarà possibile osservare un'arnia da vicino, per scoprire come vivono le api e imparare a migliorare la vita a livello familiare e sociale, oltre a scoprire com’è fatto un fiore, riconoscendoli da vicino. “Sporchiamoci le mani!”, invece, è il titolo dell’iniziativa per creare insieme piccoli orti in terrazzo, con cassette, terra, piantine e tanta cura. Grandi e piccini impareranno anche a seminare e vedranno come nasce una piantina. Durante la giornata, sarà possibile anche conoscere i concimi organici che offrono naturalmente gli animali e creare il compost con i rifiuti di tutti i giorni, per imparare a nutrire la terra. Gli amanti del mondo degli insetti scopriranno, inoltre, che nessun insetto è inutile, da quelli belli a quelli brutti, da quelli buoni a quelli meno buoni, imparando a conoscerli, osservandoli da vicino con uno stereo microscopio e imparando che ogni insetto è importante nella lotta biologica e utile all'ecosistema.

Domenica 21 maggio e domenica 4 giugno, lo splendido borgo medievale di Lucignano diviene una festa di colori con i fiori italiani firmati dalla Filiera Agricola Italiana spa ed ospita una edizione speciale del Mercato di Campagna Amica di Coldiretti Toscana dove degustare, apprezzare ed acquistare i prodotti agricoli del territorio. La Maggiolata Lucignanese è anche una festa di colori, quelli dei fiori che abbelliranno le porte di accesso al borgo il 4 giugno realizzati dalla Cooperativa del Golfo che aggrega le produzioni floricole dell'agro nocerino-sarnese e dell'area vesuviana, tutto in collaborazione con la Filiera Agricola Italiana Spa, con il marchio FDAI, il marchio che garantisce il prodotto agroalimentare italiano. FDAI (Firmato dagli agricoltori italiani) è il marchio valoriale promosso dalla Coldiretti, per garantire in Italia e all’estero tutti quei prodotti provenienti al 100 per 100 dai campi e dagli allevamenti italiani che rispettano l’etica nei processi produttivi e assicurano, per contratto, una equa ripartizione del valore tra i vari attori della filiera. Il 28 maggio poi arte e fiori si intrecciano in un evento di particolare suggestione “Un Fiore....tra due primavere” un'allegoria floreale ispirata alla primavera del Botticelli con musiche tratte dalla primavera di Vivaldi realizzato dalla Associazione Nazionale Piante e Fiori, presieduta da Cristiano Genovali floricoltore versiliese, realizzata con la collaborazione di una formazioni di fioristi di assoluta eccezione.

In occasione della Giornata Europea dei Parchi, il prossimo appuntamento in natura organizzato dall’Associazione Culturale GAIA è un weekend dedicato alla fotografia naturalistica nella Riserva Naturale Regionale “Oasi della Contessa”, all’interno della Tenuta Bellavista Insuese, a pochi chilometri dalle città di Pisa e di Livorno. Sabato 20 maggio l’appuntamento serale è rivolto esclusivamente ai fotografi appassionati di scatti di natura, per immortalare attimi fuggenti dello spettacolo della natura, tra i riflessi sull’acqua ed il rosso del tramonto sul canneto palustre. Domenica 21 maggio è invece prevista l’apertura dedicata alla fotografia naturalistica alle prime luci dell’alba, per ammirare la natura che si risveglia al sorgere del sole. Le iniziative sono a numero chiuso per poter vivere al massimo l’armonia con la natura ed ascoltarne i suoni lontani dal caos della città. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione (ad esaurimento posti), contattando l’Associazione Culturale GAIA al cell. 3385259192 o via mail all’indirizzo asscultgaia@gmail.com

Weekend nel segno di Bmw Motors all’Ostras Beach l’Esclusive Club di Marina di Pietrasanta (Lu), già partner di Radio Montecarlo e di altri importanti brand come Patrizia Pepe e Jaguar è pronto a salire in sella al divertimento in occasione della tappa versiliese del “Motoraad Tours” che toccherà le più belle ed importanti locations d’Italia. Appuntamento sabato 20 maggioall’Ostras Beach di Alessandro Mazzucco, punto di riferimento per la movida elegante e per la mondanità, con la serata evento aperta, come sempre, dalla cena-live, e scandita dalla musica della consolle formata da Saint Paul, Andrew C., Eliza G. ed Eleonora Rossi sullo sfondo dei modelli Bmw protagonisti per tutto il weekend. Intanto sale la febbre per l’arrivo, in Versilia, al main stage dell’Ostras Beach del dj, produttore e pioniere della house musica internazionale, Rojer Sanchez. Il discojockey americano, che festeggerà il suo compleanno con il pubblico dell’Ostras Beach, ha suonato in tutti i principali club del pianeta, dal Pacha di Ibiza allo Space di Miami. E’ considerato uno dei più grandi interpreti del genere house a livello planetario.

La tradizionale Sagra dei Pici si prepara a vivere una nuova edizione, grazie all’organizzazione della Società Filarmonica di Celle sul Rigo. Giunta alla 48° anno, la manifestazione è la più antica del territorio a utilizzare i pici come tratto distintivo. Grazie alla partecipazione e al coinvolgimento di tutti gli abitanti del piccolo borgo, la festa dei pici fatti a mano richiama ogni anno centinaia di ospiti. L’appuntamento con la Sagra dei Pici è per il weekend da venerdì 26 a domenica 28 Maggio. Tutte le sere a partire dalle ore 19 sarà possibile degustare i pici e i piatti tipici locali. L’apertura del venerdì è affidata al dinner show “Italianissima Party”, a cui farà seguito una serata disco. Sabato 27 maggio sarà il momento della discoteca con il Dj Set di Roberto Rossi; si chiuderà poi domenica sera con la serata danzante a cura dell’orchestra spettacolo “Rosso di Sera”. Nella giornata conclusiva sono inoltre previste l’esibizione della Filarmonica di Celle sul Rigo e la grande tombola, oltre all’esibizione dei ragazzi della scuola di ballo “Odissea 2001” lungo il borgo cittadino. Quello con la Sagra dei Pici è un appuntamento ormai tradizionale per il borgo di Celle sul Rigo, che da 48 anni che coinvolge tutti gli abitanti in una manifestazione molto amata nel territorio senese. Tutto ruota attorno ai pici, un’eccellenza gastronomica che proviene dalla tipica pasta della tradizione contadina. I pici di Celle sul Rigo vengono proposti con il classico sugo di carne, oppure con il sugo all’aglione, altri elementi tipici locali; tutti i pici sono fatti a mano dai cellesi nei giorni precedenti alla manifestazione, con passione e rispetto della tradizione. Una qualità certificata anche dal Premio Touring, ricevuto nel 2013, e dai tanti visitatori che ogni anno si ritrovano a Celle sul Rigo per la Sagra dei Pici.

Redazione Nove da Firenze