L'albero di Natale per una festa con i fiocchi

Il programma degli eventi della domenica pre-natalizia. Si festeggerà con fiabe, mercatini, vino e musica


FOTO E VIDEO — Per la prima volta il quartiere della Lepolda ha il suo albero di Natale. È diventato realtà grazie ad una donazione, al Comune di Firenze, da parte del Consorzio della Carnia (Friuli Venezia Giulia). Ad inaugurarlo, questo pomeriggio in piazza Bonsanti, c’era l’assessore all’ambiente Alessia Bettini. Insieme a lei i componenti del ‘Comitato Leopolda’ che hanno organizzato una merenda e addobbato gli alberi con i disegni di un gruppo di bambini sul tema ‘Il quartiere che vorrei’. Il quartiere residenziale Leopolda-Paisiello è stato realizzato tra il 2005 e il 2007 nell’ambito di un programma di edilizia residenziale promosso dalla giunta Domenici ed è ancora incompleto a causa di problemi economici delle ditte costruttrici che hanno portato a un blocco della realizzazione delle opere di urbanizzazione. La parete verticale sarà realizzata grazie al progetto ‘In three’ cha nasce dalla collaborazione tra l’Istituto Apab, il Centro di giustizia minorile della Toscana e dell’Umbria e il Comune di Firenze. Si tratta di un percorso di formazione di 100 ore che punta a formare sei giovani dell’area penale esterna in agricoltura biodinamica, giardinaggio e piccole manutenzioni. Dalla Carnia sono arrivati, in tutto, 17 alberi che sono stati sistemati, oltre a piazza Bonsanti, in altre zone della città. Nel Quartiere 1 in piazza Puccini, in via san Jacopino, a Sant’Ambrogio e davanti all’ingresso dell’ospedale di Santa Maria Nuova, all’ingresso di Porta San Frediano e, appunto, in piazza Bonsanti; nel Quartiere 2 in piazza delle Cure e a Varlungo; nel Quartiere 3 a Sorgane, in piazza Bartali e in piazza Acciaiuoli (al Galluzzo); nel Quartiere 4 alla rotonda di via Foggini, in piazza Isolotto e nel parco di Villa Vogel; nel Quartiere 5, infine, in piazza Primo Maggio, in via di Novoli e in piazza Dalmazia.


Mercati straordinari Domenica 21 a Pontassieve (Via Tanzini e Piazza Vittorio Emanuele II) e a Montebonello (Piazza Pertini); lo stesso giorno, a Pontassieve, ci sarà anche il Mercatino di Natale “Arte e ingegno” in Via Ghiberti e in piazza Boetani a cura dell’associazione In Borgo. Mercatino di Natale Piazza Cairoli a cura di Associazione Collezionisti fiorentini. Altro mercato straordinario a Borgo San Lorenzo nel periodo natalizio. Si svolgerà domenica prossima, 21 dicembre, per l'intera giornata. Mercato anche martedì 6 gennaio 2015.



Il centro commerciale I GIGLI ha messo a disposizione dell’amministrazione comunale di Campi Bisenzio 6 “alberi di Natale” che saranno installati, il prossimo 22 dicembre, in altrettante piazze del territorio. Gli alberi, tipici per gli addobbi natalizi, 6 abies normandianna tutti di altezza variabile trai 170 e i 200 centimetri. Sono tutti radicati, quindi riutilizzabili e piantabili in luoghi adatti. Sono stati consegnati invasati in modo da venire più facilmente piazzati nei luoghi di destinazione.



Un fine settimana per immergersi completamente nell’atmosfera del Natale, con i regali, il fascino dei presepi, e l’arrivo di Babbo Natale, che anche quest’anno irromperà nel centro storico di Castelfiorentino per portare il suo sorriso di festa a tutti i bambini. Domenica 21 dicembre sono in programma una serie di eventi nella parte bassa e alta del centro storico che renderanno sempre più magico e suggestivo il clima di festa per le famiglie e tutti i cittadini di Castelfiorentino. In piazza Gramsci si svolgerà anzitutto il “mercatino di Natale” promosso dall’Associazione Tre Piazze, con una trentina di banchi a tema dove si potrà rovistare liberamente per decorare l’arredamento di casa, confezionare un regalo originale o anche un piccolo pensiero per l’amico o la zia. I negozi saranno aperti per l’intera giornata e ci sarà dunque la consueta possibilità di fare lo shopping natalizio percorrendo le vie del centro, quest’anno ulteriormente arricchito dalla presenza di 40 fioriere - nuove di zecca - acquistate dall’Assocazione Tre Piazze con il contributo del Comune di Castelfiorentino: un primo consistente investimento per potenziare il decoro urbano nel centro. Nel pomeriggio, largo anzitutto nella parte alta del centro storico a “La Via dei Presepi” (aperta anche nel pomeriggio di sabato 20 e poi no-stop da mercoledì 24), che dalle 15.30 illuminerà letteralmente tutte le strade, vicoli e piazze grazie a una cinquantina di presepi artistici e artigianali. Tra le novità di quest’anno – oltre all’inserimento dell’evento in un itinerario alla scoperta di tutti i presepi della Toscana centrale - la particolare attenzione prestata a via XX Settembre (tratto da l’Arco de “La Costa” a Via Terino) e i laboratori artistici sul Natale curati dall’associazione “La Fonte”, che domenica si svolgeranno nella sala 1 di via Tilli dalle 16.00 alle 19.00. Da segnalare anche l’apertura no-stop della Chiesa di San Lorenzo, rivelatasi una vera scoperta anche per molti cittadini di Castelfiorentino. Quasi in contemporanea, in Piazza Gramsci (dalle ore 16.30), è previsto l’arrivo di Babbo Natale, che allieterà tutti i bambini e le loro famiglie per festeggiare l’arrivo del Natale. E per chi non potesse presentarsi a questo appuntamento, niente paura. Babbo Natale aspetterà pazientemente tutti i bambini al Ciaf (via Masini) lunedì 22 dicembre, con un nutrito programma pomeridiano, che prenderà il via alle ore 17.00 (e fino alle 19.00). Fra le iniziative previste, ci sarà una esibizione musicale con i bambini del corso “Con la musica mi diverto…”, l’esposizione dei lavori dei ragazzi del corso “Graffi urbani”, e balli scatenati con i ragazzi del corso “Bokwa fitness”. La sezione soci Coop di Castelfiorentino offrirà una merenda a tutti i bambini. Il programma di Babbo Natale (domenica e lunedì) è organizzato dal Comune di Castelfiorentino in collaborazione con Cetra.



Una festa per accogliere al meglio l’arrivo del Natale con il tradizionale bardiccio ed un buon bicchiere di vino. Mercoledì prossimo 24 dicembre a partire dalle 23 a Londa c’è la festa del Fusigno, una tradizione che si ripete da ormai 40 anni. L’iniziativa è organizzata dal Comune di Londa in collaborazione con le aziende del territorio, la sezione Vab, l’associazione Ludorum Dies e il panificio Moncini. L’appuntamento è fissato per il termine della Santa Messa in Piazza della Repubblica (vicino al ponte sul torrente Rincine) qui saranno allestiti due falò dove sarà cotto il Bardiccio , una salsiccia tipica londese speziata e aromatizzata con finocchio che sarà servita con pane e vino sempre e rigorosamente locali. Quest’anno la nottata sarà anche allietata dalla musica, suonerà infatti il gruppo rock Grave Paradise. Quest'anno questa manifestazione è stata censita e ammessa alle votazioni per il Premio Italive 2014. Le votazioni espresse dai visitatori, che saranno raccolte fino a fine anno e giudicate da una commissione di esperti, determineranno il vincitore del Premio 2014 che verrà assegnato e consegnato il prossimo gennaio a Roma. Per votare basterà connetersi al sito http://www.italive.it/evento/9353/sagra-del-fusigno. La storia orale tramanda che il termine "fusigno", deriva da “smangiucchiare”, “fare uno spuntino insieme dopocena intorno al focolare”. L’Amministrazione Comunale tutti gli anni rinnova questa importante tradizione come momento di socializzazione e di divertimento, oltre che per cogliere l’occasione per farsi tutti insieme gli auguri di Buon Natale.

Giunge al termine la rassegna di classici Disney dedicata alle famiglie promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Prato, in collaborazione con il cinema Eden, nell’ambito del Prato Festival 2014. Domenica 21 dicembre, alle 10.30, l'appuntamento è con le atmosfere da sogno di Cenerentola , indimenticabile lungometraggio Disney del 1950, che affonda le sue radici in una tradizione fiabistica antichissima, che parte addirittura dalla Cina. Il film è un'elegante sintesi di un insieme di motivi e culture diverse, di una storia più volte riedita secondo le ideologie e le sensibilità più disparate e infine resa qui in chiave decisamente romantica, per incantare e conquistare il giovanissimo pubblico.


Antiquariato, arte, musica, cultura, mostre: è un’altra giornata ricca di eventi, quella di domani, domenica 21 dicembre, per “Tutto il Natale di Siena”, il cartellone organizzato dal Comune di Siena nei giorni delle Feste. Dalle ore 9 e fino alle ore 20, al Tartarugone, è in programma il “Mercato mensile dell’Antiquariato: un’occasione”. Il cavallo nell’immaginario degli artisti: è questo il trait d'union creativo delle mostre riunite nella rassegna dal titolo «A Cavallo dell'Anno» edizione 2014 – 2015 che saranno inaugurate domani, domenica 21 dicembre a partire dalle ore 16.30 presso il complesso museale Santa Maria della Scala, a Siena. Tre le esposizioni, visitabili fino al 31 gennaio 2015: Classici Cavalli, con le opere dei grandi artisti del Novecento che hanno interpretato il cavallo; Composizione 1969, di Piero Sadun, un’opera inedita dell’artista senese, e A cavallo dell’Anno, una collettiva di grandi opere degli artisti Estrosi, con tema il cavallo. Si intitola “Il canto di Natale dell’Accademia” ed è lo spettacolo inedito che verrà rappresentato dall’Accademia di Canto Moderno di Siena, domenica 21 dicembre, alle ore 18, ad ingresso libero nei locali della “Società Romolo e Remo” della Contrada della Lupa (Siena, via Fontenuova,1). Ispirato al famosissimo romanzo di Charles Dickens, sul palco, trenta cantanti in abiti ottocenteschi, daranno vita a uno spettacolo durante il quale ricostruiranno le avventure del popolarissimo Scrooge. Letture originali tratte dall’opera di Dickens, si alterneranno alle melodie natalizie più tradizionali, fino ad arrivare alle canzoni che questa festa ha ispirato ad autori come Fabrizio De André o a musicisti pop come Mariah Carey. Nella magia di una storia senza tempo gli spiriti del Natale torneranno a visitare Scrooge ripercorrendo tutti i sentimenti dell’uomo, dall’egoismo all’amore, e Dickens tornerà ad invitarci a credere nella speranza, una speranza che è per tutti. Dopo il concerto le attività dell'Accademia riprenderanno a gennaio con la consueta attività didattica e con le prove del nuovissimo inedito musical "Le scale son di vetro" che verrà rappresentato presso il Teatro dei Rozzi nel prossimo maggio, scritto e diretto dal direttore artistico Clara Cosci.



Pomeriggio di cultura, arte, tradizione e intrattenimento in programma domani, domenica 21 dicembre a Gaiole in Chianti, nelle ex Cantine Ricasoli, a partire dalle ore 16. Nel corso del pomeriggio sarà presentato il libro-fiaba “La stravagante notte di Mamma Natale”, di Maria Vittoria Rossi e della giornalista Federica Cappelletti - rispettivamente figlia e moglie del calciatore Paolo Rossi, presente alla giornata gaiolese - che sarà poi anche al centro di uno spettacolo teatrale. Inoltre, sarà consegnato il tradizionale “Clante d’oro” 2014 - riconoscimento consegnato dall’amministrazione comunale di Gaiole in Chianti al cittadino che si è contraddistinto per le sue attività a favore della comunità - e saranno assegnate borse di studio agli alunni più meritevoli di Gaiole in Chianti che frequentano la scuola primaria e secondaria di primo grado.




Il Natale si avvicina e come ogni anno il Castello di Monteriggioni, uno dei borghi medievali più belli della Toscana, si veste per le feste con due eventi aperti al pubblico capaci di unire tradizione, spirito natalizio e valorizzazione del territorio. Il primo appuntamento è previsto per la sera del 24 dicembre 2014 quando, in collaborazione con il Club Alpino Italiano di Siena, il Comune di Monteriggioni organizzerà la tradizionale Fiaccolata di Natale sulla Via Francigena: un modo alternativo e suggestivo per attendere il Natale. Si tratta di un percorso affascinante, una camminata notturna tra Monteriggioni, Valmaggiore e Abbadia a Isola illuminata soltanto dal chiarore di centinaia di torce che, tutte insieme, formeranno un coreografico serpentone di luci. Il ritrovo è previsto alle ore 21 in piazza Roma, nel cuore del duecentesco Castello di Monteriggioni. Poi, alle 21.30, partirà la fiaccolata per arrivare ad Abbadia a Isola, passando attraverso un percorso di circa quattro chilometri con tratti alternati tra boschi e campi (è consigliato quindi un abbigliamento adeguato). Qui l'associazione volontariato ABBI organizzerà un punto di ristoro con prodotti tipici del territorio e sarà possibile partecipare alla S. Messa delle ore 23, celebrata nell'abbazia dei Santi Salvatore e Cirino. E dopo la messa il ritorno avverrà attraverso un servizio di navetta che porterà da Abbadia a Isola fino a Monteriggioni. La partecipazione alla camminata è gratuita, la fiaccola può essere acquistata prima della partenza. E dopo il Natale il pensiero vola già al nuovo anno. Al Castello di Monteriggioni, infatti, si darà il benvenuto al 2015 a ritmo di gospel. Sempre nella bella e storica Piazza Roma, infatti, il 1 gennaio 2015 alle 16.30, si svolgerà il concerto dell'ensemble "Disciples Gospel Singer, un gruppo composto da giovani e bravi cantanti e musicisti (Donald Hurston, Trimeia Frasier, Laura Wilson, Rene Massey, Justin Deas, Keyboard) provenienti da Charleston. Il concerto, organizzato dal Comune di Monteriggioni in collaborazione con Siena Guitar Festival @SIENAGUITARFEST, è a ingresso libero.



Subito dopo Natale, venerdì 26 dicembre, a Montevenere si svolgerà il presepe vivente organizzato dai cittadini della frazione in collaborazione con le Auser del Comune di Chiusi. Per tutto il mese di dicembre inoltre gli eventi prettamente natalizi si affiancheranno al calendario di Libriamoci (programma consultabili sul sito della ProLoco o del Comune) e del cartellone teatrale della Fondazione Orizzonti D’Arte che in vista del Natale, domenica 21 dicembre alle ore 17.00 presso il Teatro Mascagni, ha organizzato un pomeriggio dedicato allo scambio degli auguri a ritmo di danza grazie allo spettacolo ad ingresso libero, creato appositamente per l’occasione, dalla Scuola di Danza Etoile diretta da Monica Pelosi.


Natale in musica a Villa Medicea con il coro femminile Bach. La grande musica ancora protagonista, domenica 21 dicembre (inizio ore 18.00) nelle stanze della maestosa Villa di Arena Metato (Pi) con l’esibizione del coro diretto da Brunetta Ulivieri Carmignani per un nuovo appuntamento ad ingresso gratuito. Ricco e potente il repertorio della formazione che spazia dal canto monodico gregoriano alla polifonia del XX secolo, con particolare attenzione al repertorio rinascimentale, sia sacro che profano. In scaletta, per l’occasione medicea, dall’Ave Maria ai canti devozionali degli antichi monasteri come “O Virgo spendens”, da “Le poème des fleurs” di Massenet a “Gli angeli nelle campagne” e “Barcarolle” tratto dall'opera "Les contes d'Hoffmann di Offenbach, per chiudere con un classico ed immortale, “White Christmas di Irving Berlin. Fanno parte del coro, e si esibiranno, Lucia Baroni, Silvia Boscariol, Anna Cipriano, Chiara Frangione, Elisabetta Piccini, Chiara Prosperini, Francesca Rizzo (soprani primi), Giulia Tanini, Pinuccia Tatti, Barbara Zaccagnini (soprani secondi), Cristiana Ancisi, Mariella Carboni, Angela Marradi, Lorella Toncelli e Mariagiovanna Ristoric (contralti). Pianista accompagnatrice, Laura Pasqualetti. Promossi dall’associazione Italia Arte e Prestigio” per la direzione artistica di Pietro Modicaed il coordinamento di Ilaria Navarria, gli eventi di Villa Medicea apre le porte della bellissima dimora alle forme di arte più diversa con l’obiettivo di stimolare la curiosità e l’interesse di potenziali acquirenti attraverso la formula americana dell’Open Space”. In esposizione, fino all’11 gennaio, ogni domenica, a partire dalle ore 15.00, anche alcuni “pezzi” della collezione “Scart”, il progetto artistico e di comunicazione di Waste Recycling. Le opere sono state realizzate impiegando materiali di scarto per creare oggetti d’uso ed artistici come singolari divani ricavati da cofani e sedili, gomme di auto che diventano sedute comode e futuristiche. Tra i pezzi forti uno degli abiti di scena del concerto di Andrea Bocelli a Lajatico. I proventi della vendita delle opere che fanno parte della mostra collettiva di Villa Medicea saranno in parte devoluti in beneficenza.



Non arriverà passando dagli ingressi della struttura e nemmeno dal tetto, ma dai sotterranei, giungendo a bordo di un battello lungo i Fossi. L’iniziativa è promossa dal Comune di Livorno (Direzione Mercato Centrale) e dalla cooperativa Itinera che organizza per i bambini un suggestivo tour lungo i canali con visita conclusiva all’interno del Mercato. Tutto avrà inizio alle ore 15.30 con ritrovo all’ingresso del Mercato (lato via del Cardinale) per poi imbarcarsi scendendo dallo Scalandrone (scuole Benci). Sarà effettuato il classico tour in battello dei Fossi per conoscere Livorno attraverso un percorso insolito e suggestivo in compagnia di Babbo Natale che racconterà fantastiche storie natalizie. A fine tour (ore 16.15) si sbarcherà nei sotterranei del Mercato per poi salire negli imponenti saloni per una passeggiata attraverso i banchi dei venditori. Saranno donati dolci sorprese e libri offerti dal Teatro dei Libri. Il Mercato si presenta addobbato a festa. A cura degli esercenti del Mercato sono stati installati alberi di natale ecologici nelle varie sale della struttura con addobbi realizzati con materiale di riutilizzo. In un angolo del salone centrale (lato via Gherardi del Testa) è stato allestito anche un presepe ispirato alla realtà multietnica.

Fino all’11 gennaio appuntamento sulla pista di pattinaggio al Parterre di piazza della Libertà per divertirsi durante le feste a Firenze

Redazione Nove da Firenze