Tutti a Lucca Comics & Games 2019

Svelato il francobollo più grande del mondo. 200.000 posti in più sui treni. Netflix presenta la mostra dedicata a The Witcher


FOTOGRAFIE E VIDEO — Lucca, 30 ottobre 2019– Lucca Comics & Games entra nel Guinness dei Primati: a guadagnarsi il Guinness World Record il “francobollo più grande del mondo” che con i suoi 4,107 metri quadrati, certificati dal giudice ufficiale Lorenzo Vetri, raddoppia il precedente primato. Svelato questa mattina in occasione dell’inaugurazione di Lucca Comics & Games 2019 - dove ha ricevuto l’annullo filatelico ufficiale - il francobollo illustrato da Giorgio Cavazzano, creato in occasione dell’85° anniversario di Paperino, raffigura l’iconico personaggio Disney alla guida della mitica 313, in primo piano sul profilo d’Italia. Sul palco del teatro del Giglio per la prima volta insieme Lucca Comics & Games, The Walt Disney Company, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Poste Italiane hanno annunciato che il francobollo fa parte di una serie composta da otto stampati in foglietto – 300 mila esemplari ciascuno – e da un francobollo stampato in foglio - del quale esistono 400 mila esemplari. Il “francobollo più grande del mondo sarà visibile fino al 3 novembre nell’ambito della mostra Paperino siamo noi, all’Ex Mercato del Carmine di Lucca.

Durante il giro inaugurale, il vice ministro Vito Crimi, accompagnato dal sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, insieme al presidente e al direttore generale e di Lucca Crea, Emanuele Vietina e Mario Pardini ha fatto visita alla mostra di Luca Carboni, allestita a palazzo Arnolfini in piazza del GiglioLucca Comics & Games ospita infatti la prima personale dei quadri del popolare cantautore bolognese che ha spesso realizzato in prima persona i disegni per le copertine dei suoi dischi. Appassionato da sempre di fumetti e illustrazione, passione derivata anche dagli incontri con Bonvi, nell’ultimo album, “Sputnik”, si è ispirato ironicamente alla grafica sovietica degli anni ’60-’70, uno stile che ha influenzato moltissimi disegnatori di fumetti e illustratori occidentali.

“E’ la prima volta che vengo a Lucca – ha commentato Carboni – ma ho un figlio di 10 anni che coltiva tante passioni e lui è il mio tramite con questa importante realtà e questo mondo fantastico. Questo festival è un luogo magico dove si incontrano le diverse generazioni”.

Tra i titoli protagonisti dell’edizione 2019 di Lucca Comics & Games, la nuova serie originale Netflix The Witcher, ispirata all’omonimo best-seller fantasy, parteciperà al festival con diversi appuntamenti, tra cui la mostra Le vesti del Continente, un viaggio alla scoperta dei costumi della serie. Realizzata in collaborazione con Lucca Comics & Games, questa esposizione è il risultato di un sodalizio che ha dato vita ad un’attività inedita, legata ad una delle serie più attese del momento. Fino al 3 novembre infatti, presso Baluardo San Pietro, i visitatori potranno toccare con mano il making of dell’iconica serie, dagli eleganti abiti alle possenti armature, dai tessuti pregiati alle armi realizzate da artigiani. Attraverso il racconto delle tecniche utilizzate e di alcuni aneddoti legati alla produzione dei costumi, i visitatori avranno l’opportunità di dare un primo sguardo dietro le quinte di The Witcher, scoprendo l’importanza di ogni singolo costume nella definizione di ciascun personaggio. Inoltre, per tutta la durata del Festival, la città di Lucca diventerà il Continente, iconica ambientazione della serie, e il Sotterraneo San Paolino il suo ingresso principale, per un’esperienza immersiva nel suggestivo mondo di The Witcher.

Tra gli eventi in programma, la mostra che Martinelli Luce dedica ad una delle grandi firme del fumetto italiano, Guido Crepax, che con Valentina è diventato famoso in tutto il mondo. Proprio a lei si è ispirata Emiliana Martinelli per trasformare una delle sue lampade più divertenti – la Civetta – in un vero e proprio tributo ad un personaggio che resta fisso nell’immaginario collettivo, diventato negli anni uno dei miti femminili più affascinanti di tutta la storia del fumetto.

Tutto è pronto per il lancio di “Povero Pinocchio - Storia di un bambino di legno”, la nuova edizione rimasterizzata e ricca di contenuti extra dell’opera prima a fumetti con cui Alessandro Bilotta e Emiliano Mammucari esordivano insieme nel 1999. La casa editrice Star Comics ha deciso di celebrare questo ventesimo anniversario dando alle stampe un nuovo volume celebrativo, che sarà distribuito in due versioni – standard e deluxe – con altrettante copertine inedite. La presentazione in anteprima è prevista durante Lucca Comics & Games 2019. Numerosi i contenuti extra: nella versione standard, l’introduzione racconta della nascita di questa storia a fumetti; seguono poi due interventi di Bilotta e Mammucari, rispettivamente sulla presa in “prestito” di Pinocchio e sul “dietro le quinte”; vi è poi un ulteriore intervento, a firma dello sceneggiatore e fumettista Mauro Uzzeo, che racconta l’humus generazionale in cui venti anni fa è nata questa avventura. Nella versione deluxe, è anche presente la sceneggiatura originale.

"Ci sono alcuni fumetti che, anche se pubblicati, continuano a scavare dentro gli autori e in qualche modo chiedono una pubblicazione definitiva, per il bisogno di correggere alcune imperfezioni, per quello di poterli analizzare a mente fredda o semplicemente perché la tecnologia consente un'edizione migliore”, ha dichiarato Bilotta, in vista del lancio della nuova edizione rimasterizzata. “Questo libro della Star Comics è tutte queste cose. Insieme a Emiliano Mammucari abbiamo esordito giovani con una storia sul rifiuto di crescere. Star Comics la ristampa ora che sono passati vent’anni, come a dire che è più facile fare teoria che pratica". “Vent'anni fa Alessandro e io dedicammo la nostra prima storia a Pinocchio, il burattino che, per crescere, deve lottare contro un mondo che lo vuole “educare”. Poi è successo che… siamo diventati adulti, fortunatamente rimanendo impermeabili alle insidie del buon senso”, ha sottolineato Mammucari. “Povero Pinocchio è uno dei lavori che mi sta più a cuore: fa tenerezza, a volte. Si avverte l’urgenza di due ragazzi di raccontarsi, la paura di non avere una bussola, il bisogno di avere maestri e allo stesso tempo il desiderio di non trovarne mai. La nuova edizione non è una semplice ristampa, ma un libro completamente nuovo. Come a dire: se dev’essere un compleanno, facciamo che sia una grande festa”. “Povero Pinocchio - Storia di un bambino di legno” è l’opera prima di Alessandro Bilotta, autore del pluripremiato “Mercurio Loi”, e di Emiliano Mammucari, creatore della fortunata serie “Orfani”. Il volume ha un formato di 21x28 cm e sarà disponibile in due versioni: standard da 48 pagine al prezzo di 12,90 euro e deluxe da 72 pagine in tiratura ultra-limitata (200 copie numerate e firmate) con contenuti extra e una speciale litografia al prezzo di 30 euro in vendita esclusivamente durante Lucca Comics. Il fumetto è caratterizzato da un disegno dipinto ad acquerello, una storia sottile e romantica che porta il lettore tra i pensieri di Pinocchio, mettendo in scena un personaggio che fa quello che i bambini in carne e ossa possono solo immaginare. E allora largo alla fantasia. Non è solo il fumetto di Pinocchio, è il racconto di un'alternativa che il burattino più famoso del mondo non aveva considerato. E se fosse meglio non diventare mai di carne e ossa? Insomma non crescere mai. Il personaggio creato dalla penna di Carlo Collodi prende coscienza di sé. Tra le righe della fiaba che tutti conosciamo, sfugge al Gatto e alla Volpe, sopravvive all'impiccagione alla Grande Quercia, ma soprattutto cerca di sottrarsi al pericolo più grande: diventare quello che gli altri vogliono di noi.

Saranno oltre 120 i treni in più - circa 200.000 posti che si aggiungono all’offerta ordinaria – che Trenitalia (Gruppo FS Italiane), in accordo con la Regione Toscana, metterà a disposizione per raggiungere Lucca in occasione della manifestazione “Lucca Comics 2019” in programma dal 30 ottobre al 3 novembre. Il programma completo dei treni sulle linee Firenze – Prato – Lucca, Pisa – Lucca, Viareggio – Lucca, Lucca – Aulla e Prato – Bologna - dedicato alla manifestazione è consultabile su trenitalia.com. Per la prevista elevata affluenza dei viaggiatori, per l’incremento del numero dei treni in circolazione e per la riorganizzazione degli accessi in stazione, sono possibili allungamenti dei tempi di viaggio. Si consiglia di acquistare il biglietto del treno nei giorni precedenti la partenza e di recarsi in stazione con largo anticipo. Oltre che nelle biglietterie delle stazioni, i biglietti si possono acquistare alle emettitrici self service, sul www.trenitalia.com, con l’APP Trenitalia, e nei quasi 4.700 punti aderenti ai circuiti Lottomatica, Sisal e SIR (Tabaccai). La stazione di Lucca e quelle limitrofe saranno presenziate dal personale del Gruppo FS. Anche quest’anno Trenitalia è al fianco della manifestazione e, insieme alla Regione Toscana, continua a promuovere l’utilizzo del treno come soluzione più ecologica, comoda, economica e affidabile per raggiungere gli eventi nel totale rispetto dell’ambiente, lasciando a casa l’auto evitando così il traffico stradale e la ricerca del parcheggio.

Redazione Nove da Firenze