Tramvia: orario estivo dal 17 giugno con nuove frequenze

Confermato il servizio dalle 5.00 alle 00.30. Fino alle 2.00 venerdì e sabato sera. Sarà monitorato l’effetto e valutate variazioni. Ma sono i futuri cantieri su viale Lavagnini a preoccupare Firenze, mentre a Bagno a Ripoli si festeggia


Dal 17 giugno, come ogni anno, scattano i nuovi orari e frequenze della tramvia di Firenze. Viene confermato il servizio dalle 5.00 alle 00.30 del mattino, confermate – con piccole variazioni – gli orari delle prime ed ultime corse e confermata l’estensione fino alle 2.00 di notte il venerdì e sabato sera. Ci sarà un’unica frequenza per l’intera giornata: su T1, dalle 6.30 alle 21:00, ci sarà una corsa ogni 5 minuti e 10’’; su T2, dalle 5.30 alle 21:00 ci sarà una corsa ogni 5 minuti e 30’’. Come ogni anno l’orario estivo viene definito tenendo conto dei flussi dell’utenza e nel rispetto degli accordi siglati con l’amministrazione comunale. Tuttavia sarà comunque monitorato l’effetto e nel caso si rendano necessari verranno adottati a fine giugno e fine luglio gli opportuni adeguamenti in base anche all’andamento dell’affluenza.

Linea T1 – Leonardo (Villa Costanza – Careggi)

Da lunedì al giovedì
Una corsa ogni 5 minuti e 10 secondi dalle 6.30 e le 21.00.
Una corsa ogni 9 minuti dalle 21:00 alle 00:30.

Una corsa ogni 10 minuti e 20 secondi dalle 5:00 alle 6:30

Venerdì e sabato: fino alle 6.30 ogni 11 minuti; dalle 6.30 alle 9.30 ogni 5’; dalle 9.30 alle 15.30 ogni 5’ e 30’’; dalle 15.30 alle 20.30 ogni 5’; dalle 20.30 alle 00.30 ogni 9’ e 30’ (Il servizio è esteso dalle 00.30 alle 2.00 di notte con una corsa ogni 15’ e 30’’).

Domenica e festivi: fino alle 13.30 ogni 11’; dalle 13.30 alle 20.30 ogni 6’ e 30’’; dalle 20.30 alle 00.30 ogni 9’ e 30’’.

Linea T2 - Vespucci. (Unità - Aeroporto)

Da lunedì al giovedì

Una corsa ogni 5 minuti e 30 dalle 5.30 e le 21.00.

Una corsa ogni 11 minuti dalle 5.00 alle 5:30 e dalle 21:00 alle 00:30

Venerdì e sabato: Fino alle 6.30 ogni 11’; dalle 6.30 alle 9.30 ogni 5’e 40’’; dalle 9.30 alle 15.30 ogni 6’; dalle 15.30 alle 20.30 ogni 5’ e 40’’; dalle 20.30 alle 00.30 ogni 9’ e 30’’ (Il servizio è esteso dalle 00.30 alle 2.00 di notte con una corsa ogni 15’ e 30’’).

Domenica e festivi: Fino alle 13.30 ogni 11 minuti; dalle 13.30 alle 20.30 ogni 7’; dalle 20.30 alle 00.30 ogni 11 minuti.

Ma sono i futuri cantieri della tramvia su viale Lavagnini a preoccupare Firenze. Il Comune saprà far rispettare i tempi ed erogherà aiuti economici per gli esercizi commerciali e le aziende eventualmente in difficoltà a causa dei lavori? “ Togliere due-tre corsie da viale Lavagnini e la costruzione di un supertunnel in piazza Libertà immobilizzeranno Firenze. I viali sono l’unica via di scorrimento in città e impegnarli con anni di cantieri significa consegnare Firenze al caos. E’ una follia -attacca il Consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi)- Ma visto che i fiorentini hanno votato come sindaco Nardella, almeno il Comune pensi a far rispettare i tempi dei lavori e a far l’opera degnamente evitando, come fatto in passato, stragi di alberi e di disseminare Firenze di antiestetici pali neri. Il Comune pensi soprattutto a concordare un aiuto economico con gli esercizi commerciali e le aziende che si trovano sul tracciato delle nuove linee tramviarie e che verranno messi in ginocchio dai lavori. Magari offrendo poi ai residenti agevolazioni per i parcheggi”.

Di tutt'altro avviso a Bagno a Ripoli, dove in apertura della nuova legislatura la giunta ha già dato via libera ad una variazione di bilancio da 800 mila euro per il tram. Una consistente voce in capitolo la realizzazione della linea 3.2 della tramvia che raggiungerà il cuore del capoluogo. “Avevamo preso un impegno preciso: volevamo dedicare uno dei primi atti di giunta a tramvia ed edilizia scolastica e lo abbiamo fatto – spiega il sindaco Francesco Casini -. Si parte col botto, con una delibera ‘fortissima’, quasi una piccola manovra di bilancio tutta in positivo per nuovi investimenti, che impiega due milioni e mezzo per potenziare le nostre scuole, i collegamenti e le infrastrutture, i parchi e gli spazi gioco. Interventi che hanno l’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi e della vita per tutto il territorio comunale e i nostri cittadini”.

Redazione Nove da Firenze