Tramvia Linea T2: autisti chiedono posti auto riservati, in Aeroporto

"Devono recarsi a piedi a prendere servizio sui mezzi che sostano dentro l'Aeroporto di Peretola, in condizioni oggettivamente poco sicure" sostengono dal sindacato


Si dicono pronti allo sciopero dalla Cgil, Cisl, Uil e Faisa-Cisal Firenze, a seguito della vertenza che vede coinvolti gli autisti di Gest e che interessa l'area di viale Guidoni. Il percorso che separa il Parcheggio dai Tram è ritenuto "poco sicuro".

Gianluca Mannucci, Coordinatore FIT-CISL Firenze e Massimo Milli vice segretario Faisa Cisal commentano: "I lavoratori di Gest sono molto preoccupati perché a inizio del servizio (poco dopo le 4 del mattino) dal Parcheggio di Guidoni devono recarsi a piedi a prendere i tram che sostano dentro l'Aeroporto di Peretola, in condizioni oggettivamente poco sicure, anche con la presenza di una guardia giurata in zona. A fine servizio il problema è lo stesso, ma in senso opposto. Servono urgentemente 4 posti auto riservati a loro, direttamente nel recinto aeroportuale, perché i conducenti non possono fare 700 metri a piedi ad orari poco consoni, passando in un lungo tunnel sotterraneo. I posti auto di Guidoni sono una soluzione utile ai turni intermedi e pomeridiani. L'azienda, con l'aiuto dei comuni di Firenze e Scandicci, può dare un segnale forte e distensivo alla vertenza, garantendo i 4 posti auto necessari e conseguentemente maggiore tranquillità e sicurezza, soprattutto alle attuali 20 donne autiste."

Redazione Nove da Firenze