Tramvia a Bagno a Ripoli: binari a centro strada e sottopasso Libertà

 Giorgetti: “Il problema non è la sostituzione delle alberature ma la distanza dagli edifici”


 Non ci sarebbe un problema di alberi alla base degli approfondimenti richiesti sul progetto di prolungamento Fortezza - Libertà - (San Marco) - Bagno a Ripoli in vista della Conferenza dei servizi.
L'assessore Stefano Giorgetti, è intervenuto sul prolungamento della Tramvia ed ha risposto ad alcune domande di attualità in consiglio comunale in merito alla presunta bocciatura del progetto da parte della Sovrintendenza: “Per la Sovrintendenza il problema della linea tramviaria verso Bagno a Ripoli non è la sostituzione delle alberature ma la distanza dei filari dagli edifici. Per questo sono stati chiesti nuovi rendering in merito al progetto definitivo e anche indagini archeologiche in particolare nell’area di piazza della Libertà dove è previsto un sottoattraversamento pedonale. Una volta acquisiti questi nuovi documenti la Conferenza dei servizi si riunirà per nuove valutazioni e siamo fiduciosi che troveremo una soluzione condivisa”.

“Ricordo – ha sottolineato Giorgetti – che il progetto della Tramvia per Bagno a Ripoli è nella fase definitiva, dopo una fase preliminare che ha già avuto tutti i via libera necessari. Il sistema tramviario deve essere completato e vogliamo andare avanti, confrontandoci con tutti ma arrivando a una soluzione unanime che tenga conto anche delle necessità dei residenti e dei commercianti. Per quanto riguarda l’amministrazione, certamente i binari a centro strada sono la soluzione ottimale. Ricordo inoltre – ha concluso Giorgetti – che, come già avvenuto per le precedenti linee, il saldo finale degli alberi sarà largamente positivo”.

Redazione Nove da Firenze