Rubrica — LifeStyle

Torna Pitti Immagine alla Fortezza da Basso: al via martedì 8 gennaio

Le collezioni Fall Winter 2019-2020 in fiera il lato fashion dell’uomo italiano. Gli eventi collaterali cominciano lunedì 8 con la sfilata dei giovani talenti della Libera Accademia di Belle Arti. Cuoio di Toscana racconta la moda “capovolta” al Cinema Teatro Odeon


Esigente, attento ai trend e appassionato di shopping: è questo il ritratto dell’uomo italiano che emerge in occasione della 95^ edizione di Pitti Uomo. Inizieranno infatti la prossima settimana e andranno avanti fino al 25 gennaio le manifestazioni di Pitti Immagine che come consueto avranno il loro clou alla Fortezza da Basso. Si inizia l’8 gennaio con Pitti Uomo (fino all’11), a seguire Pitti Bimbo (dal 17 al 19 gennaio) per poi concludere con Pitti Filati (dal 20 al 22 gennaio).

Molti i brand italiani presenti alla fiera fiorentina della moda uomo.

Il brand di fashion sneaker Master of Arts è il simbolo più attuale della capacità creativa e imprenditoriale italiana. Un progetto nato da poche stagioni e già capace di imporsi nelle scelte di fashion addicted ed appassionati di sneaker di tutto il mondo.Lo sviluppo stilistico di MOA Master of Arts si accompagna ad un’evoluzione della proposta e delle tecniche di produzione, sempre più premium. Oltre alle tennis ed alle courts tipiche del brand e best seller nelle versioni Disney, il brand propone dei nuovi modelli running all’interno della collezione main e diverse novità per quanto concerne la linea skate “Playground”. La Master of Arts Futura, una delle novità più apprezzate dal mercato già nella stagione estiva 2019, viene proposta con nuovi make up e combinazioni di materiali di ricerca come mesh, suede, nubuk e neoprene. Con suola in Phyloon, un materiale ultralight usato per attività performance. Un modello di tecnologia avanzata simboleggiata dallo shank del brand in 3D applicato sul tallone. Di ispirazione futurista, un oggetto per amanti del design minimal ma con accenti fashion dettati dal mix colore. La Master of Arts Superfutura é una “Chunky Sneakers”. Design oversize, maxi suola ultralight e un inedito mix di materiali e colori a contrasto, ne fanno uno dei campioni di questo segmento. Capitolo a parte per la linea Playground che deriva tutte le sue declinazioni di stile dal mondo street e urban. I riferimenti al pianeta skateboarding sono evidenti, quanto i dettagli con cui si presentano ad un pubblico giovane, dalle suole effetto vintage ai lacci customizzati. Una sneaker la cui filosofia è raccontata con l’hashtag #whoeverdares che ne spiega in sintesi i riferimenti culturali ed il target.

PONY é l’acronimo di Product of New York, città dove nasce negli Anni ’70 per poi diventare la sneaker simbolo del mondo hip hop statunitense, dalle strade della Grande Mela agli Skate Park ed ai campi da basket della West Coast americana. Uno dei simboli di quei primi decenni di grande fermento creativo e tecnico nel mondo delle sneaker è senza alcun dubbio la Slum Dunk, il modello che Pony ha lanciato come basketball shoes e divenuto subito un punto di riferimento per il mondo della street culture statunitense e le community internazionali di skaters. PONY all’interno della collezione FW ‘19 osa un modello Slum Dunk con stampa tartan, esplicitando così un’evidente tendenza al mondo fashion ed un suggerimento di stile evoluto. Una sneaker che aggiunge alla derivazione sportiva un make up di chiara ispirazione dandy. Tutta la nuova collezione evolve in questo senso. Dalla City Wings, la Hi sneaker popolare tra gli NBA lovers e sviluppata nei colori iconici del brand, alle Pro 80 dall’evidente gusto retrò, alla classica Top Star rinnovata nei colori e nelle scelte dei materiali. Si aggiungono due assolute novità, le running shoes di Pony che mixano dettagli materici e combinazioni contemporary per veri sneaker addicted.

Tantissimi anche gli eventi collaterali a partire da lunedì 7 gennaio.

Bellezza indossata e nel piatto. Saranno il gusto e la moda i due protagonisti della notte “Unique”, l’esclusiva Fashion Night 2019 (rigorosamente su invito) che lunedì 7 gennaio, a partire dalle 20, animerà il ristorante panoramico B-Roof del Grand Hotel Baglioni di Firenze (piazza dell'Unità Italiana, 6). Una notte speciale, nata dalla collaborazione tra la kermesse Moda@Baglioni e la Libera Accademia di Belle Arti di Firenze. Sponsor ufficiali dell’appuntamento - che anticipa l’apertura della fiera internazionale della moda maschile alla Fortezza da Basso - saranno: Eurofiori Maurizio Conticini, Ortofrutta Conti Mario, DORECA SPA, D&D Spa Generi Alimentari, MMG soluzioni e tecnologie audiovisive, Borgo di Pietrafitta, Farmacia SS Annunziata, BanfiL’evento unirà la moda di giovali talenti e la bontà eno-gastronomica fiorentina in uno scenario mozzafiato. Piatti ricercati ed eleganti, ispirati alla tradizione culinaria toscana, saranno infatti serviti durante la cena placée a cui parteciperanno esponenti delle istituzioni locali e regionali e rappresentanti di prestigiosi marchi della moda. La cena si trasformerà poi in una passerella itinerante dedicata alla moda maschile e femminile: tra i tavoli, con lo skyline di Firenze alle spalle, sfileranno i modelli dell’agenzia Fashion Concept che indosseranno i capi ideati e creati da 4 ex allievi della Laba. Giovani stilisti che hanno conseguito il diploma accademico all’istituto di piazza di Badia a Ripoli e che presenteranno in esclusiva 16 outfit di forte impatto visivo. Creazioni innovative e originali, strutturate ed estrose, che si uniranno idealmente al menù servito per l’occasione, in una sorta di mix di linguaggi ed espressioni artistiche davvero affascinante. “Unique” è il tema di questa edizione, che accende i riflettori sull’“unicità” di ciascuno, in tutte le declinazioni possibili. L’appuntamento promosso da Moda@Baglioni e Laba Firenze punta a diventare un evento fisso del calendario fiorentino, sia per la Summer che la per Winter edition, e arriva dopo il successo della Fashion Night estiva dello scorso 11 giugno: le terrazze del ristorante B-Roof hanno accolto, in quel caso, un aperitivo con buffet e dj set. Ad arricchire la serata, gli abiti degli stilisti formati alla Laba, che hanno sfilato di fronte ai presenti, su un ideale red carpet che ha attraversato le splendide terrazze del locale e accompagnato il défilé sui “tetti” di Firenze.

Veraroad mercoledì in via di Santo Spirito 11 presenta la capsule F/W 2019 e tante altre novità, tra cui Veraroad lifestyle collection art leasure (per il tempo libero e sport) e la nuovissima linea di cosmesi con fragranze, creme e shampoo, realizzata con piante e fiori.

Due gli eventi, l'8 e il 9 gennaio, organizzati da SOTF in via Tornabuoni 17/R in occasione della manifestazione in Fortezza.

La moda vista dalla prospettiva inedita del “passo”, il racconto upside down delle sfilate, il senso ultimativo del movimento come propulsore di storie, incontri, nuove esperienze, saranno al centro della serata “Show your sole”, evento speciale tra moda, cinema, beneficenza, organizzato il 9 gennaio da Cuoio di Toscana per la 95^ edizione di Pitti Uomo al Cinema Teatro Odeon di Firenze (su invito). In occasione della serata, organizzata dal consorzio di riferimento delle griffe internazionali per il cuoio, con quote di mercato pari al 98% della produzione italiana e l’80% di quella europea, sarà proiettato in anteprima il fashion film "Show your sole" di Marco De Giorgi, autore dello stesso video di apertura di Pitti Uomo, su idea e progetto di Fabiana Giacomotti, firma della moda, e direttore scientifico del Master in Teoria e Strategie della Moda presso l'Università di Roma La Sapienza. Il cortometraggio ha il patrocinio di UNIC,di Lineapelle e Micam Milano. Sulle note de “Il volo del calabrone”, terzo episodio dell'opera La favola dello zar Saltan di Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov, lo short movie racconta l’ultima fashion week di Milano da un punto di vista capovolto, rivelando il potere narrativo e seduttivo delle calzature e del movimento come “anima” e cuore di desideri e aspirazioni: la frenesia, la felicità, l’interesse, la noia, l’attesa dell’incontro. Il passo deciso delle modelle, quello sospeso dell’opening espositivo, quello eccitato della festa esclusiva. Un frenetico “mille passi” dal risveglio a tarda notte: nulla più della camminata rivela infatti l’essenza di una persona, il suo carattere, e ancor più sono rivelatori di un'epoca, e di una società, le scarpe che calzano questi passi. Il fashion film è una selezione delle 30 ore di girato, per 6 giorni di riprese, che ha coinvolto 25 brand di riferimento della moda internazionale: Giorgio Armani, Arthur Arbesser, Luisa Beccaria, Byblos, René Caovilla, Brunello Cucinelli, Doucal’s, Fragiacomo, Elisabetta Franchi, Iceberg, Les Copains, Loriblu, Loro Piana, Max Mara, Antonio Marras, Missoni, Philipp Plein, Emilio Pucci, Santoni, Vivetta a Emilio Pucci, da Daizy Shely a Antonio Marras, da Loriblu, Vionnet, Giuseppe Zanotti. Nel corso di questo nuovo evento Cuoio di Toscana, verrà lanciato il progetto #inpiedipertutte a supporto delle donne vittime di violenza in Toscana, sviluppato con l’associazione Sentiero 103. Tra gli ospiti, Carla Caiazzo, testimonial della dignità femminile contro le violenze di genere.

Redazione Nove da Firenze