Rubrica — Agroalimentare

Tenute del Cerro: accordo di distribuzione dei vini Villa Russiz, cantina del Friuli

Una partnership strategica: tre Regioni tra le più importanti nel settore vitivinicolo italiano e due Aziende protagoniste della “qualità” assoluta dei loro prodotti


Tenute del Cerro Spa e Villa Russiz hanno firmato  un  Accordo per la distribuzione dei propri pregiati vini. L’obiettivo è quello di rafforzare sinergicamente la propria presenza sia sul mercato italiano sia all’estero, con particolare attenzione nei riguardi di quei Paesi a forte sviluppo come Cina, Russia, Canada, Asia e Nord Europa. L’accordo in esclusiva ha validità 4 anni.

Antonio Donato, Direttore Generale di Tenute del Cerro e Responsabile Società Agricole del Gruppo Unipol commenta: “Questa sinergia è sicuramente un valido completamento del nostro portafoglio vitivinicolo con un produttore di eccellenze del Collio come ad esempio il Sauvignon, il Pinot Grigio e i vini autoctoni friulani. Queste referenze bene si integrano con le nostre produzioni principalmente centrate su vini rossi importanti come il Nobile di Montepulciano, il Montefalco Sagrantino e il Brunello di Montalcino”.

Tenute del Cerro Spa è la Società agricola e vitivinicola che fa parte del Gruppo Unipol. Cinque tenute di proprietà di cui 4 vinicole tra Toscana e Umbria per un totale di cinquemila ettari, di cui circa 300 coltivati a vigneto. I marchi con cui opera sono Fattoria del Cerro, la più grande realtà privata della denominazione del Nobile, con i suoi 600 ettari di tenuta di cui 180 vitati e 94 ettari iscritti all’albo del Nobile di Montepulciano, La Poderina (Brunello di Montalcino), Monterufoli (Vermentino), Còlpetrone (Sagrantino) e Tenuta di Montecorona (pluripremiata per il proprio olio Dop). Nata nel 1978 come impresa dedicata agli investimenti in agricoltura, nel corso degli anni è divenuta una importante realtà nel settore vitivinicolo crescendo esponenzialmente, scoprendo e valorizzando le caratteristiche uniche di ogni cantina. Ogni anno produce vini di altissima qualità nel pieno rispetto delle denominazioni di appartenenza e li esporta in oltre 20 Paesi. Con una produzione di un milione e seicentomila bottiglie, riceve ogni anno importanti riconoscimenti dalla stampa specializzata italiana ed internazionale, ottenendo nelle ultime tre annate i Tre Bicchieri Gambero Rosso sul proprio Vino Nobile di Montepulciano.

Villa Russiz è la storica cantina del Friuli, nata nel 1868 ad opera di Elvine Ritter de Zàhony ed il conte Theodor Karl Leopold Anton de la Tour Voivrè, esponente di un’antica e nobile famiglia francese di religione cattolica. Per primo, il conte introdusse nel Collio le varietà di viti francesi, cogliendo le potenzialità di un territorio particolarmente vocato alla viticoltura. L’azienda agricola consta di 45 ettari di vigneti Doc Collio, adagiati tra morbidi colli e aspri gradoni, con vigne che trovano dimora solo dove devono essere coltivate, coniugando esperienza, antichi saperi e scienza.

La Cantina unisce l’alta qualità agricola, mantenendo nel processo di vinificazione un’impeccabile conduzione tecnica. Le uve raccolte hanno un forte temperamento ed una qualità eccellente. Vengono trasformate in modo onesto e virtuoso per essere il quanto più possibile fedeli al territorio del Collio. Una costante ricerca di equilibrio per ottenere vini eccezionali degustati sulle tavole di diverse Case Reali europee sino alla corte dello Zar in Russia. Villa Russiz è tra i soci fondatori del Consorzio Collio che nel 1968 ottiene la DOC. La cantina ha vinto, ad oggi, 400 tra premi e riconoscimenti, tra cui i Tre Bicchieri Gambero Rosso 2019 per il Grafin De La Tour 2014. Collabora con diverse eccellenze italiane del luxury tra le quali l’Hotel Danieli di Venezia e viene servito nelle suggestive carrozze del prestigioso Orient Express.

Redazione Nove da Firenze