Tempesta a Firenze: Emergenza Social, Nardella invita i fiorentini all'evento

 Dalle 19,30 riapre interamente il Lungarno Colombo


La gestione dell'emergenza ha fatto a meno dell'Alert System e si è consumata su Facebook e Twitter. Dal post della discordia all'evento di Giovedì 6 agosto. 
Dario Nardella si riconcilia con i cittadini e li invita, a partire dalle ore 18, all’iniziativa di pulizia collettiva della città.
L'Evento ‘Firenze siamo noi’, in programma davanti all'ObiHall, si preannuncia come uno dei più partecipati a Firenze, allo stesso modo #IOAIUTOFIRENZE l'hashtag lanciato per la raccolta fondi è tra i più condivisi.

Una Tempesta che ha colto di sorpresa Firenze ed ha fatto il giro del mondo. Colpita in modo grave ed irreparabile solo l'area a sud della città, ma il disastro è stato percepito a livello mondiale.
Nelle ore immediatamente successive all'evento atmosferico da Novoli e dall'Isolotto, così come da altre aree dello scacchiere fiorentino i commenti sono stati moderati se non addirittura superficiali: è stato solo con le prime immagini postate nei Social, i Video di You Reporter, che lo sgomento ha raggiunto le isole felici.

All'ombra della paura si è imposto il post del sindaco Dario Nardella in vacanza a Londra, un messaggio che mirava a tranquillizzare la popolazione con l'avviso di una gestione telefonica della sala operativa, uno status che è diventato sfogatoio dei cittadini in cui il commento più generoso è stato "Te l'hanno raccontata più semplice di quel che appare, vieni a vedere". Dal momento del rientro in città il sindaco ha preso in mano la situazione e gli assessori hanno dato tempestiva testimonianza di ogni sopralluogo, tra i più attivi Alessia Bettini ed Andrea Vannucci impegnati presso i parchi, le società e gli impianti sportivi colpiti.
La polemica sul post "Anche se.." è in realtà proseguita quando alcuni commentatori non sono più riusciti a rintracciare il testo originale nel profilo del primo cittadino.

Tra i post più eclatanti di queste ore anche quello che ha riguardato l'impiego dei migranti "volontari" per la pulizia delle strade, iniziativa sostenuta da Enrico Rossi che non solo ha pubblicato un proprio post ma lo ha anche sponsorizzato con il sistema di divulgazione a pagamento fornito dal Social Network Facebook.

Sei invitato all'evento. Due appuntamenti in contemporanea nei due quartieri (Q.2 e Q.3) maggiormente colpiti dal devastante evento meteo di sabato scorso.

Due i luoghi di ritrovo: il lungarno Colombo davanti all’Obihall (Q.2) e piazza Francia (Q.3). All’intervento prenderanno parte il sindaco, la giunta, i consigli di quartiere, l’associazione Angeli del Bello e numerose espressioni della società civile dei rispettivi territori.
Palazzo Vecchio consiglia chi volesse prendere parte all’iniziativa di "Non recarvisi in macchina ma piuttosto a piedi o in bici. Al termine dell’intervento, attorno alle 19,30, Lungarno Colombo verrà interamente riaperto alla circolazione veicolare completando così il ripristino della viabilità principale cittadina".

E' in corso anche l’operazione IO AIUTO FIRENZE per contribuire a far rinascere il parco dell'Anconella e dell'Albereta e i giardini di Bellariva, con l’invito ad un piccolo gesto di solidarietà attraverso una donazione al conto corrente bancario o al conto postale del Comune di Firenze.

Conto corrente bancario iban: it20x0616002832000000161c01
Conto corrente postale 21747514

Causale: donazione a favore della ricostruzione del parco Anconella-Albereta e dei giardini di Bellariva

Redazione Nove da Firenze