Rubrica — Spettacolo

Teatro Excelsior di Reggello: viva il contemporaneo

Dai Familie Flöz ad Ascanio Celestini, da Stefano Massini con Ottavia Piccolo a Mario Perrotta: com'è ricco il cartellone 2019/2020


Da Ascanio Celestini ai Familie Flöz, passando per Sotterraneo con Overload, premio Ubu come miglior spettacolo nel 2018. E poi ancora: Mario Perrotta, Stefano Massini, Ottavia Piccolo, e molto altro.

Il Teatro Excelsior di Reggello conferma la sua vocazione ad accogliere il meglio del teatro contemporaneo, con una stagione che permette di conoscere molte delle nuove tendenze della scena teatrale.

Gli spettacoli spaziano fra diversi linguaggi: dalla musica alla performance, dalla narrazione al teatro di figura, toccando temi centrali del nostro tempo. Si riflette sulla maternità, sulla libertà di stampa, sulla guerra, sulla bellezza, e su momenti tragici della nostra storia, come l’eccidio delle Fosse Ardeatine.

Il cartellone nasce, come sempre, dalla collaborazione fra l’Amministrazione comunale, la Cooperativa Teatro Excelsior, e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, riconosciuto, anche nel 2019, primo circuito multidisciplinare in Italia. Una sinergia che sta dando ottimi risultati: nel corso di quattro anni, la media degli spettatori è aumentata di oltre il 50%, passando dalle 112 presenze a sera della stagione 2015/16 alle 170 dell’anno scorso. Ancor più eclatante la crescita degli abbonamenti, che è quasi triplicata in questi anni (passando da 34 a 89).

Confermate tutte le iniziative di promozione: Carta dello Spettatore FTS, che offre vantaggi come il biglietto ridotto in tutti i teatri del circuito, eccetto quello in cui viene sottoscritta; Biglietto futuro, riduzioni per under 30; Carta studente della Toscana, biglietto a 8 euro per gli studenti universitari in possesso della carta; Buon compleanno a teatro, che regala il biglietto nel giorno del compleanno; Biglietto sospeso, che consente di offrire uno spettacolo a chi vive un momento di difficoltà; Diventa storyteller, per pubblicare le proprie recensioni e commenti alla serata sul sito toscanaspettacolo.it.

Il sipario si alza sabato 26 ottobre, alle 18.30, con la FESTA D’INAUGURAZIONE DELLA STAGIONE, che vede protagonista Lorenzo Polidori. Il giovane chitarrista – selezionato nell’ambito del progetto Glocal Sound - è celebre per il finger style, ma propone brani inediti che spaziano fra diversi generi, influenzati anche dalla tradizione italiana. È consigliata la prenotazione.

L’apertura ufficiale del cartellone è mercoledì 13 novembre, alle ore 21.15, come per tutti gli spettacoli, con DONNA NON RIEDUCABILE. Il testo che nel 2007 ha lanciato anche a livello internazionale l’autore Stefano Massini, volto noto per i suoi racconti a Piazzapulita su La7, torna in scena nell’allestimento storico con Ottavia Piccolo. Brani autobiografici e articoli di Anna Politkovskaja, la giornalista uccisa a Mosca nel 2006, per un piccolo grande “caso” della scena teatrale italiana. L’attrice dà voce allo smarrimento, all’orrore, alla dignità e anche all’ironia di questa donna indifesa e tenace.

A seguire, una performance dedicata al tema della bellezza: GRACES (domenica 24 novembre). Il titolo rimanda alle Grazie, diventate un canone estetico neoclassico, ma che prima di ogni cosa incarnano gioia, splendore e prosperità. Ora, la coreografa Silvia Grinaudi si ispira alla scultura di Antonio Canova per sviluppare una ricerca sul valore estetico e sociale dell’umorismo e del corpo. Uno spettacolo per quattro interpreti che nell’ultimo anno si è aggiudicato significativi riconoscimenti nel mondo della danza (è stato selezionato da Nid Platform e ha vinto l’azione CollaborAction#4).

L’attore e drammaturgo Mario Perrotta prosegue la sua ricerca sul tema della famiglia e presenta, in anteprima nazionale, DELLA MADRE (venerdì 20 dicembre).Il progetto, che si avvale della consulenza di Massimo Recalcati,indaga una figura certamente cambiata nel tempo, ma ancora oggi investita di una sorta di sacralità. Ne emerge una madre così compresa nel suo ruolo da rischiare di diventare soffocante per i figli e escludente per quei pochi padri che vorrebbero interpretare a pieno titolo il proprio ruolo.

Venerdì 10 gennaio il cantante Colapesce propone, con due solidi attori come Riccardo Goretti e Stefano Cenci, un esilarante spettacolo fra teatro e musica.STANNO TUTTI MALE riflette sulle nostre infelicità quotidiane, e nasce da una serie di domande lanciate nel web. Ma se, come diceva Voltaire, "tutto ciò che è troppo stupido per essere detto, viene cantato", gli artisti ci portano ora nel più tragicomico dei karaoke, per provare a scoprire, in poco più di un'ora, perché “stanno tutti male”.

La compagnia tedesca dei Familie Flöz, celebre per il suo poetico lavoro sulle maschere, ripropone un suo cavallo di battaglia: HOTEL PARADISO (venerdì 31 gennaio), il loro gioco teatrale più violento e misterioso. È un incubo drammatico intriso di umorismo nero con un pizzico di malinconia. Fa da sfondo, un albergo di montagna, tenuto in vita da una vecchia signora e dalla sua famiglia.

In cartellone anche OVERLOAD, premio Ubu come miglior spettacolo nel 2018, firmato dalla graffiante compagnia toscana Sotterraneo (domenica 16 febbraio). È un esperimento di “intertesto” teatrale: i performer offrono continuamente dei “collegamenti” che il pubblico è libero di rifiutare, continuando a seguire il filo della narrazione, o di cogliere, perdendosi in un labirinto di distrazioni. Le scene si sovrappongono così una sull’altra, creando un ritmo intenso e sorprendente.

E poi ancora GLI ULTIMI SARANNO GLI ULTIMI (venerdì 28 febbraio). Nasce dalla penna di Massimiliano Bruno che l’ha portato anche sul grande schermo con Paola Cortellesi. Ora, una incisiva Gaia Nanni porta in scena un virtuosismo attoriale alternando le vesti di tutti i personaggiaccompagnata dal vivo dal chitarrista Gabriele Doria. È la storia di una donna, appena licenziata, che irrompe armata in azienda e minaccia la manager: un fattaccio raccontato con ironia dalla poliedrica attrice.

Chiude la stagione, venerdì 27 marzo, Ascanio Celestini con RADIO CLANDESTINA i 20 anni di radio clandestina. Roma, le Fosse Ardeatine, la Memoria. Uno spettacolo di culto, che nel 2000 consacrò l’unicità dell’artista raccontando la lotta partigiana a Roma. «L’eccidio delle Fosse Ardeatine e l’azione di via Rasella che lo precedette – dice l’artista – sono parte di una storia raccontata “al contrario”. Partendo dai materiali pubblicati nel libro di Alessandro Portelli L’ordine è già stato eseguito, do voce a quella parte orale della storia che ancora racconta quei giorni in maniera viva, diretta e non rovesciata».

Completa il cartellone - fuori abbonamento – un altro spettacolo che affronta il tema della maternità. FARSI FUORI, in scena per la festa della Donna, domenica 8 marzo, si apre con una figura femminile che davanti all’apparizione di un Arcangelo Gabriele che le annuncia la sua gravidanza, risponde con un rifiuto categorico. Spettacolo giocoso e ironico, finalista al progetto In-Box 2019, che ruota intorno alla scelta di essere madri in una società che vede una generazione di donne ritardare sempre più questo passo.

campagna abbonamenti

rinnovi da venerdì 27 settembre

nuovi abbonamenti da venerdì 11 ottobre

abbonamento prosa

intero € 79

ridotto € 69

ridotto under 30 € 55

biglietti

intero € 14

ridotto € 12

ridotto “biglietto futuro” under 30 € 9

carta Studente della Toscana

biglietto ridotto € 8 studenti universitari

(il posto verrà assegnato, dietro presentazione della carta, in base alla disponibilità della pianta; si consiglia l’accesso in biglietteria almeno un’ora prima dell’inizio spettacolo)

riduzioni

“biglietto futuro” under 30, soci Excelsior, over 65, soci BCC Cascia, possessori Carta dello spettatore FTS (solo per i biglietti)

prevendite

presso il teatro il venerdì ore 18 - 19.30, il sabato ore 10 - 12.30

e 21 - 23 e la domenica ore 15 - 19 e 21 - 23

punti vendita BoxOfficeToscana e Ticketone

info

Teatro Excelsior

via Dante Alighieri 7, Reggello

tel. 055 869190 in orario di prevendita

info@teatroexcelsior.it

comune.reggello.fi.it

toscanaspettacolo.it

teatroexcelsior.it

Redazione Nove da Firenze