Statale Porrettana: ad aprile la riapertura

Asfaltatura anche sulla variante SS67 a Pontassieve. Ceccarelli scrive a Toninelli: "Avviare i lavori sulla Tiberina 3Bis". Avanzano i lavori della Circonvallazione di San Gimignano


FIRENZE- Partiranno ad aprile i lavori per la riapertura della strada statale Porrettana, interrotta da una frana lo scorso 2 febbraio. L'informazione è contenuta nella risposta che Anas ha inviato all'assessore Ceccarelli dopo le sue sollecitazioni per chiedere la massima rapidità nella riapertura della strada. Nella lettera, il responsabile territoriale di Anas chiarisce che "dopo l'esaurirsi dei movimenti franosi e le necessarie indagini geognostiche, la progettazione delle opere necessarie è pressochè conclusa e si sta procedendo alle approvazioni di rito. Già avvenuta anche la scelta dell'appaltatore". "Accolgo con soddisfazione la notizia – ha detto l'assessore Ceccarelli - e ringrazio Anas per la pronta risposta. La statale Porrettana è un'arteria importante per il territorio e ci auguriamo che i lavori procedano con la massima rapidità".

Lunedì 18 marzo dalle ore 9 inizieranno i lavori di riasfaltatura del manto stradale, per conto di ANAS, ente proprietario della strada, nel tratto della SS 67 compreso tra la rotatoria all'altezza della VICAS e l'uscita per Pontassieve Sud – piazza Mosca. Durante i lavori su questo tratto, per evitare rilevanti e poco gestibili code sulla statale che sarebbero causate dal senso unico alternato, il traffico sarà regolamentato con un senso unico sulla SS 67 nella direzione di marcia da Firenze verso Arezzo-Forlì, mentre il senso contrario, in direzione Firenze, sarà dirottato sulla viabilità comunale interna, dall'uscita di Pontassieve Sud fino alla rotatoria all'altezza della VICAS dove il traffico tornerà normale. Sull'itinerario alternativo utilizzato per la deviazione sarà apposta idonea segnaletica di indicazione. Saranno inoltre modificati alcuni obblighi di dare precedenza in corrispondenza delle rotatorie presenti sul percorso. Il tutto sarà segnalato da segnaletica stradale verticale. I lavori avranno una durata di circa 7 giorni. Con ANAS e la ditta esecutrice dei lavori l’amministrazione ha concordato di iniziare i lavori - e quindi le relative deviazioni del traffico - dalle ore 9,00 fino al tardo pomeriggio di ogni giorno, in modo da avere ambedue i sensi di marcia sempre liberi nella fascia oraria di maggior traffico in direzione Firenze.

L'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli ha scritto al Ministro Toninelli per sollecitare l'avvio dei lavori sulla Ex statale Tiberina 3Bis. "In considerazione della grave situazione generata dalla chiusura del viadotto del Puleto sulla E45, successivamente riaperto ma solo al traffico leggero, ho voluto sollecitare il Ministero affinchè siano compiuti con la massima urgenza tutti gli atti necessari a consentire con la massima urgenza l'avvio dei lavori necessari alla riapertura al traffico della Ex statale Tiberina 3Bis, come da accordi raggiunti nell'incontro svoltosi al Ministero lo scorso 22 gennaio al quale erano presenti anche i sindaci del territorio." "Questa necessità è resa ancor più stringente - continua Ceccarelli - dalle notizie sul posticipo della riapertura della strada al traffico pesante. Infine ho voluto sollecitare l'avvio del percorso necessario per riportare la Tiberina 3Bis alla competenza di Anas, come abbiamo già richiesto congiuntamente con il collega Donini da Regione Emilia Romagna."

Avanzano i lavori di costruzione della Circonvallazione di San Gimignano. Il tracciato di fondo valle è oramai stato completamente disegnato ed asfaltato. Su di esso sono stati anche realizzati gli spartitraffico e la rotonda di innesto con il quartiere di Belvedere, nonché il sovrappasso della strada di Santa Margherita. Sul versante sud è stata realizzata la rotonda di innesto con la strada provinciale per Volterra ed il relativo tracciato stradale di collegamento, oltre alle opere murarie di contenimento, nel tratto di interramento in trincea della strada. Giunti a questo punto mancano da realizzare le due gallerie che rappresentano il “cuore” dell’opera ed anche gli elementi ingegneristici più complessi. Dopo la pausa invernale sono ripresi da qualche giorno i lavori di riorganizzazione del cantiere in funzione delle nuove lavorazioni e dei lavori preparatori per la costruzione delle gallerie. E’ infatti previsto, nei prossimi giorni, l’inizio delle lavorazioni specialistiche di contenimento del fronte sovrastante l’area di costruzione delle gallerie, attraverso il posizionamento di reti chiodate. Per quanto concerne il progetto di variante costruttiva della due gallerie, esso è attualmente oggetto del processo di validazione da parte di un ente certificatore esterno. “La Provincia di Siena ed il Comune di San Gimignano – dichiarano il Presidente della Provincia Franceschelli ed il Sindaco Bassi – sono fortemente impegnate per creare le migliori condizioni che conducano alla conclusione dell’opera. La ripresa dei lavori di questi giorni rappresenta un punto di svolta che ci auguriamo sia definitivo così da non avere più nessuna interruzione fino alla fine della circonvallazione “.   

Redazione Nove da Firenze