SPC: "Sia rimesso lo striscione per Regeni su Palazzo Vecchio"

Oggi, 30 agosto, è la Giornata internazionale delle vittime delle sparizioni forzate indetta dalle Nazioni Unite nel 2010. "Più il tempo passa, maggiori sono le probabilità che prevalga l'oblio"


"Oggi, 30 agosto, è la Giornata internazionale delle vittime delle sparizioni forzate indetta dalle Nazioni Unite nel 2010. Amnesty International ha colto l'occasione per ricordare come questo sia quindi anche il giorno di Giulio Regeni, giovane ricercatore rapito e assassinato al Cairo, vittima di torture, ancora in attesa di verità e giustizia. Più il tempo passa, maggiori sono le probabilità che prevalga l'oblio. Facciamo dunque nostra la richiesta di Firenze Riparte a Sinistra, avanzata durante la fine della precedente consiliatura, di ripristinare lo striscione esposto in Palazzo Vecchio verso piazza della Signoria, in cui si chiede "Verità per Giulio Regeni". Durante il consiglio comunale del 28 gennaio 2019 l'Amministrazione si era detta disponibile a questo rinnovato impegno. Un atto simbolico, certamente, ma anche un gesto concreto, capace di aumentare la pressione di chi non si è rassegnato a ottenere giustizia".

L'appello è dei consiglieri del gruppo Sinistra Progetto Comune Antonella Bundu e Dmitrij Palagi.

Redazione Nove da Firenze