Siena: Ncc abusivo scoperto a San Gimignano

E’ quanto accertato nei giorni scorsi, alla guida del mezzo senza i requisiti necessari un cittadino di origini cinesi residente in Italia. Dell'Artino (Azione NCC): “Fenomeno in crescita anche a Montalcino”


Siena, 1 agosto 2018 - “Esercizio abusivo dell’attività di noleggio con conducente contestato ad un cittadino di origini cinesi ma da anni residente in Italia, a Venezia. E’ quanto accertato nei giorni scorsi dalla Polizia Municipale a San Gimignano. Secondo quanto ricostruito il conducente di un mezzo a 9 posti aveva prelevato 3 turisti, 2 di nazionalità cinese e un canadese, direttamente all’aeroporto di Venezia alcuni giorni prima e aveva organizzato un tour delle principali città turistiche italiane. Prima di giungere a San Gimignano infatti i quattro hanno dichiarato di aver già visitato, oltre alla città lagunare, anche Firenze e Siena e poi si sarebbero diretti verso la capitale. Purtroppo però il loro viaggio, organizzato e pagato direttamente dalla Cina, è stato interrotto e i 3 turisti loro malgrado hanno dovuto cambiare mezzo di trasporto per arrivare a Roma. La Polizia Municipale di San Gimignano, infatti, ha ritirato la carta di circolazione e sottoposto a fermo amministrativo il mezzo per due mesi; al conducente è stata contestata la violazione per l’assenza dei requisiti soggettivi per lo svolgimento dell’attività di Ncc.

«Nei periodi di maggiore afflusso turistico si ampliano anche le occasioni di abusivismi e malaffare – sottolinea il sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi -. La Polizia Municipale, anche se a ranghi ridotti a causa dei vincoli assunzionali a cui i Comuni sono sottoposti da anni, riesce a svolgere una funzione di controllo anche delle singole attività, oltre al controllo generale del territorio e della viabilità. Questo ha permesso, come in questo caso, di scovare un noleggiatore abusivo e di sanzionarne l’attività illecita. In questo settore, quello degli Ncc e dei Taxi, vista la crescente domanda – conclude Bassi -, nei prossimi mesi dovremo fare delle scelte di aumento delle licenze anche per scoraggiare l’attivarsi di modalità illegali di esercizio dell’attività».

Bene ha fatto la polizia municipale di San Gimignano, ma servono più controlli per fermare gli abusivi. Collaboreremo anche noi segnalando le anomalie”. Il presidente di Azione NCC Giorgio Dell’Artino commenta così l’intervento dei vigili che nei giorni scorso hanno bloccato un autista non in regola che trasportava turisti. “E’ una goccia nel mare, ma siamo contenti che si sia alzata l’attenzione sul problema anche dopo la nostra denuncia” All’inizio del periodo estivo l’associazione ha infatti segnalato all’amministrazione comunale di San Gimignano la presenza di decine di auto e pulmini che “quotidianamente, e indisturbati, portano i turisti in giro senza alcuna autorizzazione prevista dalla normativa vigente, a partire dalle agenzie di viaggi che utilizzano mezzi propri, poi agriturismi e hotel”. Una situazione - continua il presidente Dell’Artino - “di illegalità diffusa che danneggia chi lavora correttamente e ha la licenza. Un problema che non riguarda soltanto San Gimignano ma tutti i Comuni a maggiore vocazione turistica. Un fenomeno che sta crescendo anche nel Comune di Montalcino. Nei prossimi giorni non mancheremo nel segnalare tutti gli episodi sospetti alle autorità competenti. Noi siamo dalla parte delle regole e del rispetto del lavoro e i nostri autisti sono pronti a collaborare con le autorità denunciando e segnalando gli abusivi. Dobbiamo arginare il prima possibile una situazione diventata oramai insostenibile ed è necessaria la collaborazione di tutti.”

Redazione Nove da Firenze