Santo Spirito, nessuna cancellata sul sagrato

Lega Salvini Firenze e Fratelli d’Italia: “Proposta bocciata con motivazioni assurde”


“È stata votata in Consiglio Comunale di Firenze la mozione, promossa dalla Lega e firmata da Fratelli di Italia, concernente l’indizione di un bando internazionale per la realizzazione di una cancellata a tutela del sagrato della Basilica di Santo Spirito, che ha visto il voto contrario del Partito Democratico, Cinque Stelle e Sinistra Progetto Comune.

“Santo Spirito e il suo sagrato – dichiara il Capogruppo della Lega a Palazzo Vecchio Federico Bussolin – da troppo tempo sono teatro di spaccio, soprusi, minacce ai danni dei residenti e delinquenza. Servono risposte concrete e serve una cancellata, perché le soluzioni proposte prima del Covid sono state fallimentari su tutti i fronti: dagli idranti alla presenza degli agenti, i prepotenti la vincono sempre: ricordo le immagini dei carabinieri accerchiati e degli operatori Alia impauriti nel chiedere alle persone di alzarsi dagli scalini”.

“Per Santo Spirito – continua – si utilizzano due pesi e due misure, perché in Sant’Ambrogio con l’appoggio dei ristoratori le cancellate furono installate in breve tempo. Nardella a Ottobre dichiarava di avere chiaro il programma per le piazze fiorentine: qual è? Perché, ad oggi, il PD parla di realizzare “concerti musicali” per scongiurare la delinquenza. Non si tutela un luogo sacro con un concerto – conclude Bussolin – né con i fiorellini: servono risposte concrete ma dalla maggioranza sentiamo solo tanti “no” e zero soluzioni”.

“La proposta di mettere la cancellata – dichiara il consigliere della Lega Andrea Asciuti – sul sagrato della Chiesa di Santo Spirito è una proposta ragionevole. Da professore mi rendo conto di come stia venendo meno, nella nostra società, il rispetto verso i monumenti religiosi e trovo vergognoso la sera vedere persone che lasciano il sudicio davanti alla Chiesa o peggio urinano sui muri. Le soluzioni sono due – conclude – o un intervento più incisivo della Polizia, o la cancellata”.

“La questione del decoro e della sicurezza – dichiara il Capogruppo del Centro Storico della Lega Marco Passeri – in Piazza Santo Spirito è ormai decennale. Nel tempo abbiamo assistito a spaccio, atti vandalici, accoltellamenti, risse. Negli ultimi mesi, nonostante l’emergenza Covid e le conseguenti normative antiassembramento, anche nei giorni i delle festività natalizie abbiamo assistito a bivacchi di ogni tipo sulle scale della Basilica. I residenti, il Priore di Santo Spirito ed anche gli esercenti che hanno a cuore il decoro della Piazza, chiedono interventi. Le cancellate – conclude Passeri – presenti nelle piazze di ogni parte del mondo, sono a tutela del mantenimento e del decoro di un monumento come Santo Spirito che tutto il mondo ci invidia”.

Alessandro Draghi di Fratelli d’Italia chiosa: “E’ tollerabile lasciare che le persone mangino la pizza e lascino i cartoni con bottiglie e bicchieri sul sagrato? Le immagini che sono girate attraverso i social sulla pagina “WELCOME to FAVELAS” che ritraevano un giovane intento ad assumere cocaina sui gradini hanno fatto il giro d’Italia, facendoci vergognare tutti, nonché il duello con la katana avvenuto l’estate scorsa. Mi domando se i consiglieri del Pd fiorentino sono mai stati a Londra. Lo sanno che la chiesa di Westminster ha le cancellate? Ma perché andare così lontano: quella di via Santa Caterina d’Alessandria, oppure a due passi da piazza S. Spirito, quella di Santa Felicità e ancora la chiesa del Cestello hanno le cancellate da tempo. Perché per Santo Spirito è un problema?”.

Redazione Nove da Firenze