San Casciano 2.0: l'App del Comune con realtà aumentata, comunicazione, cultura e marketing territoriale

A Pontassieve un'app per telefonare, segnalare incidenti e richiedere pronto intervento al comando di Polizia Municipale


 e privata, ai tesori culturali, all’offerta ricettiva, alle eccellenze enogastronomiche di San Casciano. Il web inaugura San Casciano Smart Place, l’innovativa App di Realtà Aumentata ufficiale del Comune di San Casciano, una nuova rete di itinerari di visita e conoscenza legati al patrimonio culturale, all’ambiente, all’accoglienza e alla ristorazione di qualità del Chianti. Si tratta di uno dei primi progetti di questo tipo in Italia, promosso e realizzato dal Comune di San Casciano e dal Communication Strategies Lab dell’Università di Firenze, che presentano un’App per smartphone e tablet, rivolta a cittadini e turisti, attraverso la quale la Realtà Aumentata e il digital storytelling vengono applicati alle strategie di promozione turistica del territorioAndare oltre la realtà per aumentarla e arricchirla di informazioni, dati, curiosità su comunicato esplorare, scoprire, visitare le ricchezze del territorio e viverlo in tutti i suoi aspetti. E’ questo in sintesi il valore di “San Casciano Smart Palce” che si configura come il primo ecosistema digitale, ideato per sperimentare un inedito rapporto tra la rete, i nuovi media e il territorio, attraverso modalità di accesso e fruizione di contenuti georeferenziati e contestualizzati. La nuova App, da utilizzare attraverso tablet e cellulare, si fonda sulla creazione di una rete di contenuti editoriali e informativi che va ad aumentare il territorio di San Casciano, Firenze e il Chianti sotto il profilo culturale e legato all’offerta economica. L’obiettivo di questo progetto di promozione e valorizzazione del territorio realizzato in collaborazione con il professor Toschi e il suo validissimo staff – commenta il sindaco Massimiliano Pescini - è mettere in campo innovative strategie di marketing territoriale come strumento di sviluppo locale, finalizzate al rafforzamento dell’immagine e dell’identità comunicativa, culturale ed economica di San Casciano, ogni nostra risorsa culturale può diventare un’occasione di crescita e rafforzamento del territorio in termini economici e turistici”.

Si chiama “Pronto Polizia Locale” ed è un’app gratuita che permette di contattare in modo facile e veloce la Polizia Municipale di competenza su tutto il territorio italiano, ovunque ci si trovi. L'app permette di chiamare o contattare in automatico il Comando desiderato per richieste di pronto intervento, incidenti stradali, in caso di necessità di soccorso, stradale e non, e comunque per qualsiasi richiesta di intervento o servizio di competenza della polizia locale, o anche solo per informazioni, comunicazioni, segnalazioni. Grazie alla geolocalizzazione della posizione, l’app individua il comando territorialmente competente e consente di contattarlo con un semplice tocco, sia telefonicamente che tramite email. La funzione “ricerca” mette infatti a disposizione in tempo reale l’elenco e i riferimenti di tutti i Comandi e Municipi di Italia oltre ad indic are il percorso più breve, in auto o a piedi, per raggiungere il comando o il Municipio che si ricerca. “Una novità gratuita a disposizione dei cittadini – spiega il Sindaco di Pontassieve Monica Marini – che rappresenta un ulteriore abbattimento della distanza con la pubblica amministrazione ed una semplificazione notevole per chi ha bisogno di un intervento della PM. La grande diffusione dei telefonini di nuova generazione, sempre connessi ad internet, consente innovazioni come questa che, siamo sicuri, porteranno ad una interazione più diretta e proficua fra la cittadinanza e, in questo caso, la Polizia Municipale”. "Pronto Polizia Locale" non è che la prima di una serie di novità di questo tipo per il Comune di Pontassieve, che andranno a formare un vero e proprio "pacchetto partecipazione": sarà a breve attiva anche la app "Decoro Urbano", pensata per segnalare con fotografie e in maniera più rapida atti di vandalismo, di incuria, e altre situazioni quali per esempio l'abbandono di rifiuti. Per maggiori info: 055/8360244.  Integrazioni APP Polizia Locale: E’ un progetto elaborato dal settore Sicurezza e Polizia locale della Regione Emilia-Romagna, volto a rispondere alla mancanza di un numero unico nazionale o regionale per le polizie locali, e che il nostro Comune sta seguendo da quando è stato presentato al Convegno Nazionale della Polizia Municipale a Riccione a Settembre 2013. La App è oggi funzionante per la Toscana ed è scaricabile su smartphone di ogni tipo da App Store o da Google play; è gratuita per tutti per una Regione a scelta dell’utente. Più Regioni o tutto il territorio italiano hanno invece un costo, rispettivamente di € 0,89 per una ulteriore regione e di € 1,79 per tutto il territorio nazionale, facoltativo e solo per gli interessati che ne facciano richiesta.

Redazione Nove da Firenze