Relitti abbandonati in città: la Polizia Municipale a caccia delle carcasse

​Tra i rottami anche un autocarro abbandonato che era diventato ricettacolo di rifiuti


  Sei giorni di controlli, 166 relitti rimossi. È questo il bilancio della campagna mirata della Polizia Municipale effettuata la scorsa settimana in città. Da lunedì a sabato gli agenti dei vari reparti territoriali sono stati impegnati in questi interventi, molti effettuati a seguito delle segnalazioni dei cittadini. Complessivamente sono stati rimossi 166 i relitti, per la precisione 140 biciclette e 26 veicoli a motore.

Dal punto di vista territoriale, nel Quartiere 1 sono stati portati via 2 ciclomotori e 40 biciclette; nel Quartiere 2 sono stati 5 veicoli a motore (1 autocarro,1 auto, 1 motociclo e 2 ciclomotori); nel Quartiere 3 invece 9 veicoli a motore; nel Quartiere 4 gli agenti hanno fatto rimuovere 38 biciclette e 4 ciclomotori; e infine nel Quartiere 5 le rimozioni hanno riguardato 6 ciclomotori e 18 biciclette.
Da segnalare la rimozione dell’unico autocarro, avvenuta nelle strade interne degli alloggi Erp di via Rocca Tedalda. Il mezzo risultava abbandonato da tempo e l’interno della cabina di guida era diventata una discarica abusiva con sacchi di rifiuti anche domestici. Gli agenti, prima di procedere con la rimozione del mezzo, hanno quindi richiesto l’intervento di un operatore Alia che ha tolto i numerosi sacchi di immondizia dall’interno.

La maggior parte dei 140 relitti di biciclette rimossi erano assicurati con lucchetti alle rastrelliere. La Polizia Municipale ricorda che per essere considerato relitto il veicolo deve risultare mancante di un elemento essenziale per la circolazione, come per esempio la ruota o il manubrio.
I veicoli tolti dalla strada sono stati portati alla discarica per essere rottamati.

Redazione Nove da Firenze