Rubrica — Editoria Toscana

Prato: Tonino Guerra e i guardatori della luna

Da sabato 19 ottobre al 30 novembre ciclo di incontri a cura di Massimo Smuraglia in sala conferenze della Lazzerini


Il 16 marzo 2020 ricorreranno i cento anni dalla nascita di Tonino Guerra, uno dei più significativi scrittori, poeti, sceneggiatori del Novecento. In preparazione a questa ricorrenza, la biblioteca Lazzerini in collaborazione con la Scuola di Cinema Anna Magnani, propone all’interno delle iniziative di Un autunno da sfogliare, un ciclo di sei incontri curati da Massimo Smuraglia, basati sulle sequenze dei film più significativi, dedicato interamente a Tonino Guerra sceneggiatore.

Il grande pubblico lo ha conosciuto grazie agli spot di Unieuro in cui con il suo inconfondibile dialetto romagnolo pronunciava la frase “L’ottimismo è il profumo della vita. L’ottimismo vola”.

I guardatori della luna, da cui il titolo della rassegna, è un romanzo del 1981, un romanzo di viaggi sognati, di viaggi della mente, di viaggi del cuore, di viaggi reali, come molti suoi film.

Tonino Guerra è autore di romanzi, raccolte di poesie, racconti, sia in dialetto romagnolo che in italiano ed è altrettanto importante come sceneggiatore di molti capolavori del cinema. Ha scritto per registi italiani quali Michelangelo Antonioni, Federico Fellini, Mario Monicelli, i Fratelli Taviani, Francesco Rosi, Elio Petri e stranieri quali Andrej Tarkovskij, Theodoros Angelopoulos, Wim Wenders.

Gli incontri si terranno tutti in sala conferenze alle ore 16 nei giorni sabato 19 e 26 ottobre, sabato 9 e 16 novembre, domenica 24 e sabato 30 novembre.

Info: tel. 0574 1837800-7828

lazzerini@comune.prato.it

Tutto il programma di Un Autunno da sfogliare su: www.sistemabibliotecario.prato.it

Redazione Nove da Firenze