Pitti Bimbo 87 da domani alla Fortezza da Basso

Il salone internazionale di riferimento per la moda for kids è sempre più piattaforma privilegiata per ricerca e lifestyle, e per il lancio globale delle novità dei big names


557 collezioni, di cui 347 provenienti dall’estero, 146 tra nomi nuovi e rientri, oltre 5.300 compratori e un totale di 10.000 visitatori all’ultima edizione estiva: sono i numeri di Pitti Immagine Bimbo 87, salone punto di riferimento per l'emisfero bambino, l’unico appuntamento internazionale capace di cogliere le vibrazioni più creative di un settore in continua evoluzione, diventato irrinunciabile per i buyer dei grandi department store, per le boutique, i concept store e i migliori e-commerce. Stagione dopo stagione, il salone è ormai un universo sempre più completo, dai brand che fanno della ricerca e del design la loro cifra stilistica, accanto ai nomi che appartengono al mondo del classico e alle grandi griffe, che scelgono Pitti Bimbo per presentare progetti inediti o lanci globali. Stilisti e brand affermati, la vocazione sartoriale di Apartment, la sostenibilità come bandiera di Ecoethic, il taglio dinamico di Sport Generation, l'anima urban di Superstreet, la dimensione atletico-metropolitana della nuova sezione #ACTIVELAB, il mix fra ricerca e sperimentazione di KidzFIZZ, il lifestyle di Fancy Room, l'incubatrice di marchi piccoli, ma grandi per contenuti di The Nest. E ancora gli Editorials che raccontano, ogni volta in modo diverso, attraverso oggetti, curiosità, accessori, elementi d'arredo, due trend complementari al guardaroba. Tutto questo è l'esperienza di Pitti Bimbo.

IL CONTRIBUTO STRAORDINARIO DI MISE E AGENZIA ICE

Questa edizione di Pitti Immagine Bimbo beneficia del contributo straordinario del Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia ICE, nell'ambito del Piano Speciale 2018-2019 a sostegno delle fiere del Made in Italy. Il contributo è dedicato al potenziamento delle attività di ospitalità, media relations e pubblicità.

P.O.P. PITTI OPTICAL POWER, il tema guida dei saloni estivi

Righe che si movimentano, ondeggiano, si ritrovano, diventano gorgo o incrocio in un gioco allegro che sfugge l'austerità del bianco e nero e che, attraverso il colore, disegna una festa virtuale e visuale. Una dimensione “happy” che contagia ogni spazio, che lo rilegge secondo una strategia divertente. In più, la P.O.P. Arena, un nuovo bar/area relax declinato in optical technicolor renderà la Pitti experience ancora più fruibile per espositori e visitatori. Il tutto in un set design concepito e curato dal life-styler Sergio Colantuoni. La sera di venerdì 22 giugno, lo speciale dinner party di Pitti Immagine Bimbo, introdurrà gli ospiti a un immaginifico e caleidoscopico mondo, dove la fantasia e il divertimento saranno i veri protagonisti.

Tra i marchi presenti

In occasione della 87^ edizione di Pitti Bimbo, Alberta Ferretti presenta la prima collezione Primavera Estate 2019 della nuova linea Alberta Ferretti Junior, prodotta e distribuita dalle Manifatture Daddato. “In un momento così intenso e positivo, di crescita e nuovi progetti per il mio marchio, il lancio della linea bambina è per me un tassello importante di questa vitalità e un ulteriore stimolo alla creatività,” dichiara la stilista. Alberta Ferretti Junior, dedicata alle bambine dai 4 ai 14 anni, è una linea dalle molteplici sfaccettature che mantiene i tratti distintivi di eleganza e dolcezza dell’universo Ferretti, facendo proprie le tendenze kidswear del momento. Daddato SpA, azienda italiana riconosciuta come realtà di pregio nel mondo del tessile kid’swear, continua la sua crescita, con un percorso orientato verso il mercato internazionale e del lusso, grazie all’acquisizione di due brand di grande tendenza nel mondo fashion: Alberta Ferretti Junior e GCDS mini. Mossa da una intensa passione per la moda, Daddato SpA si contraddistingue per la cura che pone in ogni dettaglio, con una particolare attenzione alla qualità e alla ricerca dei materiali. Il grande know how dell’azienda, focalizzato sull’innovazione e sul design, ha fatto si che Daddato SpA si sia sempre più distinta nel mercato del kid’swear di alta gamma. Una capacità manifatturiera che da oltre 15 anni, è aggiornata da uno studio costante delle novità e dei trend del momento, sempre al passo con i tempi. Anche grazie ai fashion designer e cool hunter di cui si avvale al suo interno, capaci di dare ai capi una signature unica e di tendenza. Ed è proprio questa unione tra savoir-faire, eccellenza e stile che la posiziona come realtà esclusiva, sempre più vicina a maison importanti e di lusso. Infatti il gruppo, in occasione di Pitti Bimbo 87, amplierà il suo portfolio con l’acquisizione delle licenze di Alberta Ferretti Junior e GCDS mini, che presenteranno in occasione della kermes, la loro prima collezione primavera-estate 2019 e affiancheranno le collaborazioni già stabilite con MSGM kids, Neil Barrett kids, Diadora kids, PYREX kids, e FRED MELLO kids. Oltre a MAËLIE, brand di proprietà, che ha conquistato il mercato da lungo tempo.

Lorenzo Serafini svela a Pitti Bimbo 87 la sua prima collezione Philosophy di Lorenzo Serafini Kids. La linea di abbigliamento e accessori, dedicata alle bambine, è prodotta e distribuita in licenza da Gimel. “Dopo aver svelato e consolidato la mia estetica per Philosophy, ho pensato che fosse giunto il momento di esprimere la mia visione in modo più ampio. Sono felice di muovere i primi passi di questo nuovo percorso creativo insieme a Gimel. Affiancare alla mia ragazza Philosophy una sorella minore è una prospettiva importante e stimolante per il mio lavoro”, ha dichiarato Lorenzo Serafini. La collezione Primavera Estate 2019 è espressione di romanticismo, felicità ed entusiasmo.

Redazione Nove da Firenze