"Piazza Toscana", nona edizione alla Fortezza da Basso

Appuntamento giovedì 4 luglio dalle 8,30 alle 18. Si incontreranno 350 tra aziende, enti pubblici e professionisti. L'impegno della Compagnia delle Opere


L’appuntamento è per giovedì 4 luglio alla Fortezza da Basso di Firenze, quando dalle 8,30 del mattino fino alle 18 si incontreranno circa 350 tra aziende, enti pubblici e professionisti e daranno vita a Piazza Toscana, alla sua nona edizione. “Una vera e propria agorà, un luogo di incontro di esperienze imprenditoriali diverse, animate da cooperative, da piccoli e medi imprenditori, ma anche da colossi come la Conad, che crea opportunità di contatto, di rapporto, di scambio – ha osservato il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, nel corso della conferenza stampa di presentazione nel palazzo del Pegaso – Un’opportunità per conoscere nuove idee, creare innovazione e fare rete che la Compagnia delle Opere, questa organizzazione di imprenditori animati da spirito etico, ogni anno ci presenta con sempre maggiore successo, sia quantitativo che qualitativo”.

“Alla base dell’iniziativa, molto importante nel panorama economico della città di Firenze e consolidata nel tempo, c’è una filosofia che condividiamo– ha osservato Federico Gianassi, assessore al bilancio, al commercio e alle attività produttive del Comune di Firenze – Mettere in rete le realtà del territorio, aziende più grandi e più piccole, sviluppare forme di collaborazione, spingere sulla formazione e l’innovazione, sono gli elementi che possono rendere più virtuosa la nostra economia locale, più capace di attrarre investimenti e sviluppare lavoro qualificato. Se Firenze e la Regione collaborano a livello istituzionale, possiamo rendere più forti sia il capoluogo, che la Toscana”.

“La manifestazione è cresciuta in questi anni anche grazie alla vicinanza delle istituzioni – ha aggiunto Lorenzo Martelli, presidente regionale della Compagnia delle opere– Lo sforzo della Compagnia è di sostenere l’imprenditore nella sua attività. Vorrei segnalare l’incontro del 3 luglio, l’anteprima, dal titolo ‘Innovare tra scelta obbligata e opportunità’. Con la possibilità di ascoltare l’esperienza di due grandi imprese della Toscana per offrire spunti di riflessione e stimoli di crescita”.

“Piazza Toscana, fin dalla nascita, è stata sempre pensata come un’opportunità di incontro, aperto a tutti, tra coloro che fanno impresa. Non ha una valenza solo commerciale, ma di costruzione insieme. Lo slogan è ‘conoscersi per crescere’ – ha aggiunto Igor Silvi, direttore della Compagnia delle Opere Toscana – Tra le novità quest’anno c’è un’area dell’agroalimentare con la possibilità per i produttori di incontrare Conad del Tirreno, un’area start up con la partecipazione di oltre cinquanta incubatori, un’area dell’edilizia, per promuovere la sostenibilità”.

Redazione Nove da Firenze