​Periferie, nel Bollettino di Guerra il coltello puntato alla gola del ciclista 

Brozzi, Peretola, Le Piagge, Quaracchi e via Pistoiese


Per il terzo lunedì consecutivo, il capogruppo di Fratelli d’Italia, Francesco Torselli, ha dedicato i tre minuti a disposizione per le comunicazioni al consiglio comunale alla situazione della periferia nord-ovest della città ed in particolare a denunciare i fatti di illegalità e degrado riferiti dai cittadini nel corso della settimana.

“Questa settimana - ha dichiarato Torselli in consiglio comunale - si parla di 3 auto danneggiate e derubate all’interno, 3 furti in appartamento, 2 biciclette rubate, 1 scippo in pieno giorno ed un ciclista, sempre in pieno giorno, fermato, minacciato con un coltello alla gola e derubato dei suoi averi”.

“I cittadini - ha proseguito il capogruppo di Fratelli d’Italia - ci continuano a riferire di fondi all’interno dei quali si esercita abusivamente qualsiasi tipo di professione, perfino quella medica. Senza considerare il proliferare di topi e talpe, sempre più facili da vedere per le strade dei quartieri ed il proliferare di ‘signorine’ nell’esercizio della prostituzione: attività un tempo solo notturna lungo via Pistoiese, ma oggi ormai diventata attività 24h su 24, con buona pace dei bambini che tornando da scuola e dall’asilo passano in mezzo alle ‘esercenti’”.

“Ma questa settimana - conclude Torselli - la segnalazione più 'originale' riguarda un nuvolone nero e puzzolente che molti cittadini ci hanno detto essere facilmente visibile sopra Peretola: nei campi della zona, sempre più frequentati ed occupati da soggetti non bene identificati, si bruciano i cavi di plastica per ricavare il rame all’interno e rivenderlo. Un’attività non solo illegale, ma anche non certo salutare per i cittadini che devono respirare i fumi di questi improvvisati falò”.

Redazione Nove da Firenze