Palazzo Vecchio: Festa dell'Accoglienza per 400 nuovi assunti

La cerimonia nel Salone dei Cinquecento con il sindaco Nardella e l’assessore Martini. Anche il Comune di Lastra a Signa ricomincia ad assumere


Una cerimonia per dare il benvenuto ai nuovi assunti. È la “Festa dell’Accoglienza” che oggi pomeriggio ha raccolto nel Salone dei Cinquecento una numerosa rappresentativa dei dipendenti che hanno firmato il contratto nel 2019. In tanti hanno risposto all’invito del sindaco Dario Nardella e dell’assessore al personale Alessandro Martini, nonostante gli impegni lavorativi e le incertezze legate all’allerta Coronavirus che hanno fin all’ultimo messo in forse l’evento.

“Sono felice di potervi dare il benvenuto nell’Amministrazione comunale e augurarvi un percorso lungo e pieno di soddisfazioni – ha esordito il sindaco –. Il 2019 è stato un anno record con oltre 400 assunzioni e che hanno visto un significativo abbassamento dell’età media dei dipendenti”. Il sindaco ha esortati i neo assunti a mantenere sempre la curiosità nel conoscere colleghi, la voglia di imparare cose nuove, la capacità di affrontare le difficoltà e di conservare il lato umano nelle relazioni con i cittadini e con i colleghi. “Spero davvero possiate crescere in questa Amministrazione come ho fatto io. Sono entrato da consigliere comunale e ho cercato sempre di dare il meglio di me anche mettendomi in discussione. Ma ho anche cercato di trovare negli altri le risorse per le mie motivazioni e credo che possiate trovare nei colleghi, nei vostri superiori e nei cittadini con cui vi relazionerete le motivazioni, prima di tutto umane, per considerare questo lavoro una grande opportunità. Non siamo una somma di persone, siamo una grande squadra e una comunità che sentono dentro una missione, quella di fare il meglio per i cittadini”.

A seguire ha preso la parola l’assessore Martini: “Quello di oggi è un gesto simbolico per accogliere i nuovi dipendenti. Come ha ricordato il sindaco, il 2019 è un anno davvero particolare perché per la prima volta da tempo le nuove assunzioni sono state più del doppio rispetto ai pensionamenti. Abbiamo raccolto i frutti dell’impegno del grande lavoro svolto dalla macchina comunale negli ultimi tre anni per portare a compimento tutti i concorsi banditi. Un impegno importante di cui voglio davvero ringraziare tutti”. L’assessore ha ricordato come nell’Amministrazione ci siano tantissime professionalità diverse che però lavorano unite per far funzionare una macchina complessa: “Qui sta la nostra forza e la nostra responsabilità. Tutti i giorni noi lavoriamo per garantire servizi di qualità ai cittadini, siamo un punto di riferimento. Questa iniziativa vuole proprio essere un momento per sottolineare come quello dei dipendenti comunali non sia un semplice lavoro ma una responsabilità quotidiani di cittadini a servizio di altri cittadini”.

In dettaglio nel 2019 i nuovi assunti sono stati 419, divisi quasi equamente tra donne e uomini e di età media 36 anni. Il primato spetta della Polizia Municipale con oltre 130 nuovi agenti, significativo anche il contingente dell’istruzione con 75 neo ingressi. Seguono a distanza i servizi sociali (34), i servizi informativi (31), le nuove infrastrutture e mobilità (26) e i servizi tecnici (25). E anche oggi nel Salone dei Cinquecento i dipendenti in divisa erano i più rappresentati, presente anche il comandante Giacomo Tinella anche lui arrivato a capo della Polizia Municipale nel 2019. Al termine della cerimonia, condotta da Lorenzo Andreaggi, è stato letto il giuramento dei dipendenti che è stato consegnato loro insieme allo Statuto del Comune, all’organigramma dell’ente e alla tessera annuale gratis per il Cral del Comune. Chiusura a sorpresa, infine, con Andreaggi che si è esibito sulle note di “La porti un bacione a Firenze” con una canzone dedicata ai dipendenti comunali.

Il Comune di Lastra a Signa torna ad assumere, in particolare grazie ai tre posti di categoria D - profilo professionale dell’area amministrativo contabile (di cui uno riservato al personale interno del Comune) messi a concorso insieme ai comuni della Piana fiorentina, con scadenza presentazione delle domande entro il 12 marzo 2020. Il bando completo è scaricabile dalla sezione Concorsi e selezioni del sito web istituzionale. Dopo diversi anni, quindi, il Comune di Lastra a Signa implementa il suo organico con l’obiettivo di un ricambio generazionale e di rafforzamento di alcuni settore strategici dell’ente.
Dal 2019 a oggi sono infatti stati assunti due tecnici e tre operai per il nuovo settore 5 “Cura del patrimonio e ambiente” con l’obiettivo di potenziare un settore così strategico per il territorio, che si occupa di manutenzioni ordinarie e straordinarie e di problematiche molto sentite dai cittadini. Oltre a questi, tramite scorrimento di graduatorie o mobilità, sono stati assunti 5 istruttori amministrativi, un agente polizia municipale, un istruttore informatico, un assistente sociale, un autista di scuolabus e un tecnico. Alcuni dei profili hanno ricoperto posti lasciati vacanti per pensionamenti. Entro il 2020 sarà assunto un nuovo agente di polizia municipale, sempre tramite concorso.
Per quanto riguarda la riorganizzazione dei settori sono state create 6 aree e ridistribuiti i settori di competenza dei funzionari istituendo: l’area 1 “Servizi affari generali e al cittadino”, l’area 2 “Servizi alla persona e sviluppo della collettività”, settore 3 “Servizi economico - finanziari”, settore 4 “Governo del territorio e infrastrutture”, settore 5 “Cura del patrimonio e ambiente” e settore 6 “Settore di polizia locale e affari legali”. Nei prossimi mesi l’obiettivo sarà quello di rafforzare i servizi on line del Comune, nell’ottica di un ammodernamento e efficentamento dell’ente, con la possibilità di prenotare alcuni servizi dello Sportello Unico al cittadino e dell’Anagrafe direttamente a casa tramite il portale web del Comune.

“Sono soddisfatto- ha evidenziato l’assessore al bilancio e al personale Massimo Lari- perché con la nuova riorganizzazione si va sempre più nella direzione di creare un Comune moderno, efficiente, al passo coi tempi e sempre più a servizio dei cittadini. Con le nuove assunzioni e con quelle che verranno avremo un organico più giovane e implementato con figure preparate e di prospettiva, valorizzando anche le risorse interne”.

Redazione Nove da Firenze