Rubrica — LifeStyle

Padule di Fucecchio, suoni e colori del tramonto

Continuano le visite primaverili alla scoperta dell'area protetta. Domenica prossima passeggiata mattutina, il 14 giugno visita serale con birdwatching e ascolto dei canti


Continuano le visite primaverili organizzate dal Centro RDP Padule di  Fucecchio alla scoperta dell’area protetta: i prossimi appuntamenti sono una escursione birdwatching e una visita serale notturna nell’area de Le Morette.

Si inizia domenica 9 giugno (ore 8,30-11,30) con una piacevole passeggiata che parte dal Centro Visite di Castelmartini e consente di ammirare paesaggi suggestivi, attraversando per un lungo tratto anche il Bosco di Chiusi con le sue querce secolari.
Arrivati all'antico Porto de Le Morette, l'itinerario prosegue
sull'argine del Terzo, ormai nel cuore della palude, per raggiungere il Casotto del Biagiotti, che da molti anni è stato adibito ad osservatorio faunistico dell'area protetta.
Anche i meno esperti, grazie alla guida di un operatore del Centro e al potente cannocchiale messo a disposizione dall’Associazione, potranno fare birdwatching imparando a riconoscere numerose specie di uccelli acquatici.
In questo mese sono infatti presenti nella Riserva tutte le specie di aironi europei, che nidificano in una grande garzaia sugli alberi e nel canneto circostante: si possono osservare anche le prime famiglie di Svasso maggiore, con adulti e pulcini.
Venerdì 14 giugno (ore 19,30-22,30) è invece la volta di una visita all’ora del tramonto (ed oltre), particolarmente suggestiva e adatta anche alle famiglie con bambini, che consente di apprezzare momenti ed aspetti insoliti della palude.
La parte iniziale è dedicata al birdwatching, ma l'escursione continua anche dopo il calare del sole, quando l’affievolirsi delle condizioni di visibilità è compensato dalla moltitudine di suoni emessi dalle tante creature della palude.
Al calare del sole si fanno più intensi i canti dei piccoli passeriformi del canneto, come il Cannareccione e la Cannaiola, e si possonosentire anche il crepuscolare richiamo del Tarabusino e la voce gracchiante delle Nitticora, airone dalle abitudini notturne.
Ormai a buio, si fa a ritroso il percorso naturalistico attraverso il
Bosco di Chiusi per ascoltare i canti di varie specie di rapaci notturni come la Civetta, l’Allocco, il Gufo comune e l’Assiolo, e di altri uccelli notturni come il misterioso Succiacapre.
Le due escursioni sono condotte come sempre da una Guida Ambientale Escursionistica qualificata; informazioni e prenotazioni presso il Centro RDP Padule di Fucecchio, tel. 0573/84540.

Redazione Nove da Firenze